Skip to main content

RTX 2080 Super Max-Q, Nvidia prepara una GPU per notebook?

Razer Blade 15 Studio Edition
If the RTX 2080 Super Max-Q is real, laptops like the Razer Blade could be more powerful (Image credit: Future)

Al CES 2020, AMD ha annunciato un gruppo di GPU mobile, come la Radeon RX 5700M, con cui competere nel segmento mobile per la prima volta dopo anni di assenza. Tuttavia, Nvidia non rimarrà a guardare. Abbiamo scoperto un risultato trapelato su Geekbench, notato dal famoso leaker Tum Apisak, che suggerisce l'esistenza di una Nvidia GeForce RTX 2080 Super Max-Q, tuttavia ci sono alcuni dettagli sospetti.

Il punteggio riportato su Geekbench è sospetto,  ma potrebbero essere dovuto ai primi driver e alle informazioni di sistema riportate male. Questa non è la prima volta che sentiamo di Nvidia al lavoro su una linea di schede video GeForce RTX Super Max-Q. 

Non sapremo se queste informazioni siano accurate o meno, fino a quando Nvidia non annuncerà ufficialmente la sua gamma Super Mobility.

I dati di Geekbench

La Nvidia GeForce RTX 2080 Super Max-Q appare in un notebook equipaggiato con un Intel Core i9-10980HK, che raggiunge una frequenza massima di 4,92 GHz, inferiore ai 5 GHz promessi al CES 2020. In passato, l'informatore Tum Apisak aveva suggerito che la frequenza massima di questo chip fosse 4,98 GHz, quindi il campione testato su Geekbench potrebbe essere un falso. Le specifiche del processore grafico sembrano tuttavia credibili. 

Con 48 stream processor, corrisponde alle specifiche del desktop RTX 2080 Super. La frequenza però è alquanto inferiore: la variante Max-Q raggiunge solo 1,23 GHz in turbo boost rispetto ai 1,815 GHz dalla scheda desktop. Questo non ci sorprende: a causa dei tipici problemi di dissipazione dei portatili, le GPU mobile vedono ridursi le frequenze. Se questa GPU mobile fosse effettivamente reale, dovrebbe portare a prestazioni migliori rispetto alla RTX 2080, ma non quanto quelle della RTX 2080 Super desktop. 

Fino a quando Nvidia non presenterà l'RTX 2080 Super Max-Q (se effettivamente esiste), dovremo continuare a considerarle solo voci. Detto questo, non ci resta che aspettare una comunicazione ufficiale del colosso di Santa Clara; noi di Techradar continueremo a sondare il web, in cerca di ulteriori novità, perciò restate sintonizzati.

Via Wccftech