Oscar 2022: data, come vederli in streaming, nomination

Oscar 2022
(Immagine:: Matt Petit - Handout/A.M.P.A.S. via Getty Images)

Le nomination agli Oscar 2022 per il miglior film sono state appena annunciate e non ci stupisce che diversi fra i film al vaglio degli esperti appartengono a piattaforme di streaming. Chi si porterà a casa il premio più prestigioso nel mondo del cinema? I vincitori delle varie categorie degli Oscar saranno annunciati il 27 marzo 2022. 

Ecco alcuni dei possibili candidati agli Oscar 2022 per il miglior film: Being the Ricardos, Belfast, Don't Look Up, Dune, Una famiglia vincente - King Richard, House of Gucci, Licorice Pizza, La figlia oscura, Il Potere del Cane, Spencer, Tick, Tick... Boom!, The Tragedy of Macbeth, West Side Story

Non resta che proseguire con la lettura per conoscere la rosa dei film candidati al premio.

Per ulteriori dettagli sugli Oscar 2022 potete visitare la pagina ufficiale (Si apre in una nuova scheda), in cui troverete tutte le informazioni che vale la pena conoscere. 

Come è già successo l'anno scorso con Nomadland, è possibile che alcuni dei film vincitori o nominati per gli Oscar raggiungano il catalogo digitale di Disney+. 

Ecco le migliori offerte per abbonarvi al servizio.

Oscar 2022, come vederli in Italia 

L’emittente ufficiale dell’evento è la statunitense ABC. Per quanto riguarda lo streaming su computer o dispositivi mobile quali smartphone e tablet, ABC dispone di un servizio di streaming accessibile tramite numerose app disponibili per Android e iOS, oltre che per dispositivi per lo streaming come Apple TV, Android TV, Amazon Fire TV e Chromecast con Google TV.

Sarà possibile guardare gli Oscar in diretta su Sky Cinema Oscar (canale 303) la notte tra domenica 27 e lunedì 28 marzo. Probabilmente, come è successo l'anno scorso, sarà anche possibile vedere gli Oscar 2022 su TV8 in chiaro.

Che fare invece se volete vedere gli Oscar in lingua originale, senza le voci degli interpreti simultanei o gli interventi dei presentatori italiani?

VPN (Si apre in una nuova scheda)

Seppur dalla parte opposta dell’oceano, tramite l’utilizzo dei giusti accorgimenti è possibile assistere allo streaming degli Oscar evitando il blocco geografico degli emittenti.

Tramite l’utilizzo di una VPN (Si apre in una nuova scheda)è possibile modificare l’indirizzo IP del proprio dispositivo tramite il collegamento a server americani, evitando così il blocco geografico, in quanto il vostro dispositivo risulterà in tutto e per tutto connesso dal territorio degli Stati Uniti.

Abbiamo potuto testare centinaia di diverse VPN, possiamo quindi garantirvi che andrete a colpo sicuro con NordVPN (Si apre in una nuova scheda), la miglior VPN (Si apre in una nuova scheda) disponibile al momento.

Oltre al fatto che NordVPN disponga di una prova di 30 giorni entro la quale potrete venire completamente rimborsati del vostro acquisto (Si apre in una nuova scheda), lo abbiamo classificato come #1 per la velocità di connessione, affidabilità della sua sicurezza e semplicità di utilizzo. NordVPN può essere utilizzato su molti dispositivi diversi contemporaneamente, tra cui Smart TV, Fire TV Stick, PC, Mac, iPhone, smartphone Android, iPad e tablet.

Date un’occhiata a NordVPN (Si apre in una nuova scheda), sconto del 68% con il piano biennale.

Oscar 2022, previsioni e curiosità

Fra le varie nomination, spiccano diverse produzioni Netflix, come Tick, Tick... Boom!, l'adattamento dell'omonimo musical teatrale di Jonathan David Larson, diretto dall'attore-regista e compositore Lin-Manuel Miranda, celebre autore del musical Hamilton e compositore delle colonne sonore di film Disney del calibro di Oceania e il recente Encanto

Ci si potrebbe aspettare anche la nomination per il suo protagonista, Andrew Garfield (noto per i due Amazing Spider-Man), ma anche il film potrebbe andare diritto in nomination.

Don't Look Up è un'altra produzione Netflix, amara parodia del periodo che stiamo vivendo, con Leonardo Di Caprio e Jennifer Lawrence: riuscirà a passare la fase di valutazione?

Ci sono molte altre interessanti proposte da considerare, come il kolossal Dune, anche l'ultimo film di Paolo Sorrentino, "È stata la mano di Dio".

Oscar 2022 - Tutte le nomination

Miglior film

  • Belfast
  • CODA
  • Don’t Look Up
  • Drive My Car
  • Dune
  • King Richard
  • Licorice Pizza
  • Nightmare Alley
  • Il potere del cane
  • West Side Story

Miglior attore protagonista

  • Javier Bardem (Being the Ricardos)
  • Benedict Cumberbatch (Il potere del cane)
  • Andrew Garfield (Tick, Tick... Boom!)
  • Will Smith (King Richard)
  • Denzel Washington (The Tragedy of Macbeth)

Miglior attrice protagonista

  • Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye)
  • Olivia Colman (La figlia oscura)
  • Penelope Cruz (Parallel Mothers)
  • Nicole Kidman (Being the Ricardos)
  • Kristen Stewart (Spencer)

Miglior attore non protagonista

  • Ciarán Hinds (Belfast)
  • Troy Kotsur (CODA)
  • Jesse Plemons (Il potere del cane)
  • J.K. Simmons (Being the Ricardos)
  • Kodi Smit-McPhee (Il potere del cane)

Miglior attrice non protagonista

  • Jessie Buckley (La figlia oscura)
  • Ariana DeBose (West Side Story)
  • Judi Dench (Belfast)
  • Kirsten Dunst (Il potere del cane)
  • Aunjanue Ellis (King Richard)

Miglior regista

  • Kenneth Branagh (Belfast)
  • Ryusuke Hamaguchi (Drive My Car)
  • Paul Thomas Anderson (Licorice Pizza)
  • Jane Campion (Il potere del cane)
  • Steven Spielberg (West Side Story)

Migliore sceneggiatura non originale

  • CODA (Siân Heder)
  • Drive My Car (Ryusuke Hamaguchi e Takamasa Oe)
  • Dune (Jon Spaihts, Denis Villeneuve e Eric Roth)
  • La figlia oscura (Maggie Gyllenhaal)
  • Il potere del cane (Jane Campion)

Migliore sceneggiatura originale

  • Belfast (Kenneth Branagh)
  • Don’t Look Up (Adam McKay e David Sirota)
  • King Richard (Zach Baylin)
  • Licorice Pizza (Paul Thomas Anderson)
  • La persona peggiore del mondo (Eskil Vogt e Joachim Trier)

Miglior documentario

  • Ascension
  • Attica
  • Flee
  • Summer of Soul
  • Writing With Fire

Miglior lungometraggio animato

  • Encanto (Jared Bush, Byron Howard, Yvett Merino e Clark Spencer)
  • Flee (Jonas Poher Rasmussen, Monica Hellström, Signe Byrge Sørensen e Charlotte De La Gournerie)
  • Luca (Enrico Casarosa e Andrea Warren)
  • I Mitchell contro le macchie (Mike Rianda, Phil Lord, Christopher Miller e Kurt Albrecht)
  • Raya e l'ultimo dragone (Don Hall, Carlos López Estrada, Osnat Shurer e Peter Del Vecho)

Miglior lungometraggio internazionale

  • Drive My Car (Giappone)
  • Flee (Danimarca)
  • The Hand of God (Italia)
  • Lunana: A Yak in the Classroom (Bhutan)
  • È stata la mano di Dio (Italia)
  • La persona peggiore del mondo (Norvegia)

Miglior fotografia

  • Dune (Greig Fraser)
  • Nightmare Alley (Dan Laustsen)
  • Il potere del cane (Ari Wegner)
  • The Tragedy of Macbeth (Bruno Delbonnel)
  • West Side Story (Janusz Kaminski)

Miglior montaggio

  • Don’t Look Up (Hank Corwin)
  • Dune (Joe Walker)
  • King Richard (Pamela Martin)
  • Il potere del cane (Peter Sciberras)
  • Tick, Tick…Boom! (Myron Kerstein e Andrew Weisblum)

Miglior cortometraggio

  • Ala Kachuu – Take and Run (Maria Brendle e Nadine Lüchinger)
  • The Dress (Tadeusz Łysiak e Maciej Ślesicki)
  • The Long Goodbye (Aneil Karia e Riz Ahmed)
  • On My Mind (Martin Strange-Hansen e Kim Magnusson)
  • Please Hold (K.D. Dávila eLevin Menekse)

Miglior corto animato

  • Affairs of the Art (Joanna Quinn e Les Mills)
  • Bestia (Hugo Covarrubias e Tevo Díaz)
  • Boxballet (Anton Dyakov)
  • Robin Robin (Dan Ojari e Mikey Please)
  • The Windshield Wiper (Alberto Mielgo e Leo Sanchez)

Miglior corto documentario

  • Audible
  • Lead Me Home
  • The Queen of Basketball
  • Three Songs of Benazir
  • When We Were Bullies

Migliore colonna sonora originale

  • Don’t Look Up (Nicholas Britell)
  • Dune (Hans Zimmer)
  • Encanto (Germaine Franco)
  • Parallel Mothers (Alberto Iglesias)
  • Il potere del cane (Jonny Greenwood)

Miglior brano originale

  • “Be Alive” da King Richard (musica e testo di DIXSON e Beyoncé Knowles-Carter)
  • “Dos Oruguitas” da Encanto (musica e testo di Lin-Manuel Miranda)
  • “Down To Joy” da Belfast (musica e testo di Van Morrison)
  • “No Time To Die” da No Time to Die (musica e testo di Billie Eilish e Finneas O’Connell)
  • “Somehow You Do” da Quattro buone giornate (musica e testo di Diane Warren)

Migliore scenografia

  • Dune (Patrice Vermette e Zsuzsanna Sipos)
  • Nightmare Alley (Tamara Deverell e Shane Vieau)
  • Il potere del cane (Grant Major e Amber Richards)
  • The Tragedy of Macbeth (Stefan Dechant e Nancy Haigh)
  • West Side Story (Adam Stockhausen e Rena DeAngelo)

Migliori costumi

  • Crudelia (Jenny Beavan)
  • Cyrano (Massimo Cantini Parrini e Jacqueline Durran)
  • Dune (Jacqueline West e Robert Morgan)
  • Nightmare Alley Luis Sequeira)
  • West Side Story (Paul Tazewell)

Miglior trucco e acconciatura

  • Il principe cerca figlio (Mike Marino, Stacey Morris e Carla Farmer)
  • Crudelia (Nadia Stacey, Naomi Donne e Julia Vernon)
  • Dune (Donald Mowat, Love Larson e Eva Von Bahr)
  • Gli occhi di Tammy Faye (Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh)
  • House of Gucci (Goran Lundstrom, Anna Carin Lock e Frederic Aspiras)

Miglior sonoro

  • Belfast (Denise Yarde, Simon Chase, James Mather e Niv Adiri)
  • Dune (Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill e Ron Bartlett)
  • No Time to Die (Simon Hayes, Oliver Tarney, James Harrison, Paul Massey e Mark Taylor)
  • Il potere del cane (Richard Flynn, Robert Mackenzie e Tara Webb)
  • West Side Story (Tod A. Maitland, Gary Rydstrom, Brian Chumney, Andy Nelson e Shawn Murphy)

Migliori effetti speciali

  • Dune (Paul Lambert, Tristan Myles, Brian Connor e Gerd Nefzer)
  • Free Guy (Swen Gillberg, Bryan Grill, Nikos Kalaitzidis e Dan Sudick)
  • No Time to Die (Charlie Noble, Joel Green, Jonathan Fawkner e Chris Corbould)
  • Shang-Chi e la leggenda dei cinque anelli (Christopher Townsend, Joe Farrell, Sean Noel Walker e Dan Oliver)
  • Spider-Man: No Way Home (Kelly Port, Chris Waegner, Scott Edelstein e Dan Sudick)
Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.