Skip to main content

Netflix stacca la spina ad Altered Carbon

Altered Carbon: seconda stagione
(Image credit: Netflix)

Netflix ha decretato la fine della tanto pubblicizzata serie cyberpunk Altered Carbon dopo due stagioni e un film d'animazione, come rivela una relazione esclusiva di Deadline. Secondo la relazione si ritiene che l'annullamento dello spettacolo non sia correlato a Covid, ma derivi dal processo standard che il colosso dello streaming opera per decidere se uno spettacolo debba essere rinnovato o meno, mettendo in relazione i costi necessari per proseguire, agli spettatori attivi. In altre parole, agli occhi di Netflix il numero di spettatori che la seconda stagione dello show è riuscita ad intrattenere non è riuscita giustificare il costo della produzione di una terza stagione.

Cos'è andato storto?

Nonostante una prima stagione stellare, la seconda stagione di Altered Carbon non è stata così ben accolta dagli spettatori. Molti fan si sono lamentati del budget ridotto dello show, dei cambiamenti nel cast e del produttore, attribuendo a questi fattori il decadimento del gradimento della serie. 30 anni dopo la conclusione della prima stagione di Altered Carbon, la seconda stagione vede l'attore Anthony Mackie (The Falcon and the Winter Soldier) sostituire Joel Kinnaman (Suicide Squad) nei panni del protagonista Takeshi Kovacs. Le modifiche del casting si adattavano perfettamente al tema futuristico dello scambio di corpi che caratterizzano lo spettacolo, ma il cambiamento nel tono ha probabilmente portato la seconda stagione a sembrare qualcosa di completamente diverso agli occhi dei fan.