Skip to main content

Microsoft: Amazon, Google e Facebook sono concorrenti forti (più di Sony)

Phil Spencer
(Image credit: Christian Petersen (Getty Images))

In un'intervista con il Wall Street Journal, il CEO di Microsoft Gaming Phil Spencer ha affermato di considerare Facebook, Amazon e Google come veri competitor nel settore dei videogiochi.

Phil si dice essere più preoccupato proprio da questi giganti piuttosto che dalla classica e storica concorrenza di Sony e Nintendo. Google, Amazon e Facebook riescono infatti a raggiungere facilmente un numero enorme di consumatori, grazie ai loro servizi su larga scala.

Il CEO continua, discutendo di come Microsoft potrebbe prendere ispirazione da ciò, puntando sempre più in alto sui videogiochi grazie ad una visione non limitata ad un dispositivo. Lo abbiamo visto con servizi come Xbox Cloud Gaming, che permette di giocare alle esclusive della casa letteralmente ovunque, a patto di avere un abbonamento al Game Pass Ultimate.

L'azienda considera questo come un'opportunità con cui ottenere lo stesso impatto e raggiungere un numero sempre più alto di giocatori.

New World promotional image showing a battlefield

(Image credit: Amazon)

Forse la prospettiva potrebbe non piacere a tutti, pensando a una possibile ulteriore frammentazione del mondo dei videogames. Ma è probabilmente una cosa inevitabile. 

Questo è tuttavia lo scenario che dobbiamo aspettarci per gli anni a venire. Servizi come Stadia di Google, GeForce Now di Nvidia e Amazon Luna, sono destinati a competere con Xbox Cloud Gaming di Microsoft e l'azienda non vuole sottovalutarne il potenziale, sebbene i primi tentativi della futura concorrenza non siano stati finora positivi. 

Tra l'altro c'è anche una nota curiosa: nel 2014 Erich Schmidt, all'epoca CEO di Google, affermò che il loro principale concorrente nella ricerca era Amazon, non Microsoft Bing. Perché, ed è vero anche oggi, Amazon era il luogo dove le persone andavano per cercare qualcosa da comprare.

Oggi, e negli anni futuri, Amazon sarà di nuovo un luogo dove le persone vanno per giocare (Amazon Luna) ma anche per partecipare alla socialità del gaming, con il popolare servizio Twitch. Google Stadia probabilmente continuerà a crescere, insieme a Youtube gaming, e Facebook è in prima linea per lo sviluppo del suo metaverso - dove ovviamente il gaming avrà un ruolo centrale.

Viene da chiedersi se uno di questi colossi non tenterà di comprarsi Sony o Nintendo. Sarebbe un terremoto di proporzioni mai viste, ma mai dire mai ... 

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.