Skip to main content

LG presenta i nuovi TV OLED, QNED e UHD in arrivo nel 2022

TV LG 2022
(Image credit: Future)

In occasione del CES 2022 di Las Vegas, LG ha mostrato al pubblico i nuovi TV OLED, QNED e UHD in arrivo nel 2022. L'azienda coreana ha parlato di nuovi processori, neri più profondi, pannelli aggiornati e dei nuovi formati da 42 e 97 pollici.

La tecnologia OLED ha fatto grandi passi in avanti dal primo OLED 55 pollici LG che, al momento del lancio, costava cifre superiori ai €10.000. Oggi sul mercato si trovano numerosi TV OLED 4K che costano meno di €500, oltre alle numerose opzioni nel segmento premium.

Nell'intento di mantenere quello che può essere definito un vantaggio sempre più ridotto rispetto alla concorrenza, LG ci ha dato un'anteprima dei suoi nuovi schermi ad alta risoluzione che arriveranno sugli scaffali nel 2022.

LG 97 in OLED evo

LG 97 pollici OLED evo G2. (Image credit: Lance Ulanoff)

La gamma G2 OLED evo si espande con un nuovo pannello 4K da 97 pollici. Anche se non è il TV più grande che abbiamo visto al CES, la qualità delle immagini è sicuramente sopra la media. Durante la presentazione, LG ha mostrato una serie di opere d'arte che a occhio nudo sembravano impresse su tela.

All'estremo opposto della gamma G2 troviamo il nuovo LG42C2 4K OLED da 42 pollici, taglio che potrebbe far gola ai gamer in cerca di uno schermo di dimensioni contenute da tenere sulla scrivania o in camera da letto e dispone di tutte le funzioni dedicate alle console next-gen.

LG65C2

(Image credit: Lance Ulanoff)

LG ha lavorato molto sulla tecnologia dei nuovi pannelli per aumentare la luminosità dei modelli OLED Gallery evo, che possono contare su un nuovo sistema di dissipazione del calore e sul nuovo processore Alpha 9 (a9) di quinta generazione.

Quest'ultimo introduce una tecnologia AI capace di effettuare l'upscaling istantaneo da sub-4K a 4K. La mappatura dei toni (Tone mapping) interessa ben 5,000 zone (mentre in precedenza veniva applicata su 576 zone) e c'è un nuovo sistema AI dedicato al miglioramento degli oggetti che agisce direttamente sulla separazione dei piani.

Migliora anche il comparto audio che ora vanta un sistema surround 7.1.2 (virtualizzato) sensibilmente migliore rispetto al 5.1 dei modelli precedenti. Detto questo, i display caratterizzati da pannelli sottili di norma non eccellono nell'audio, e LG dispone di un'ampia gamma di soundbar pensate appositamente per ovviare al problema. 

Del resto, quando si acquista un TV di fascia alta è seccante dover necessariamente investire in un sistema audio separato, ed è per questo che LG ha deciso di migliorare il comparto audio dei suoi TV.

LG Soundbar

LG soundbar (Image credit: Lance Ulanoff)

Per rimanere in tema, LG ha presentato una nuova soundbar caratterizzata da un altoparlante pensato appositamente per migliorare le voci. Da quello che abbiamo potuto sentire durante la prova, gli alti sono molto più nitidi e risulta molto più facile distinguere le voci dai suoni.

LG OLED TVs

(Image credit: Lance Ulanoff)

Gli aggiornamenti interessano anche lo chassis dei nuovi TV LG. Il top di gamma G2 ha un pannello più spesso che, una volta appoggiato al muro, fa un effetto cornice avvicinando di molto la superficie dello schermo al muro.

Al contempo i modelli della gamma C2 sono dotati di una struttura realizzata in materiale composito che, stando alle parole di LG, dimezza il peso complessivo rispetto ai modelli della gamma C1 (caratteristica interessante per chi intende appendere il TV al muro).

Tutti i nuovi OLED (eccetto i modelli della gamma A2) dispongono di pannelli con frequenza di aggiornamento da 120Hz ideali per il gaming.

LG42C2

(Image credit: Lance Ulanoff)

Nuovo webOS e OLED Z2

8K gaming

(Image credit: Lance Ulanoff)

LG, come Samsung, sta investendo molto nello sviluppo di display 8K e il nuovo TV Z2 88 pollici ne è la prova. Il pannello 8K, visto dal vivo, vanta un'immagine molto nitida e anche a pochi centimetri di distanza dallo schermo si fatica a vedere i pixel (a differenza che sul 97 pollici 4K, dove la grana rimane praticamente impercettibile). 

Durante la presentazione di LG abbiamo avuto modo di vedere il nuovo display gaming 77ZX 8K compatibile con la tecnologia NVIDIA G-Sync e dotato di supporto HMDMI 2.1. Per l'occasione lo schermo è stato collegato a un PC di ultima generazione e siamo riusciti a testarlo per qualche minuto.

Non possiamo dirvi molto al momento ma il nostro inviato non ha notato particolari differenze rispetto ai display 4K e ci sarà bisogno di prove più approfondite per dare un giudizio complessivo.

WebOS

WebOS22 (Image credit: Lance Ulanoff)

Tutti i TV LG utilizzano WebOS nella versione WebOS 22. La piattaforma ha ricevuto alcuni aggiornamenti, uno su tutti la possibilità di aggiungere dei profili utente. 

Grazie all'introduzione dei microfoni integrati su tutti i modelli della gamma LG e al nuovo WebOS, effettuando l'accesso a un profilo utente ora è possibile utilizzare i comandi vocali per comunicare con l'assistente LG.

Nella seconda metà del 2022, un aggiornamento software introdurrà la funzione Room to Room Share sui TV LG compatibili. Questa consentirà di inviare una sorgente TV (via cavo o in streaming) da un TV LG a un altro, a condizione che siano sulla stessa rete Wi-Fi.

Gamma QNED e Micro LED

LG-QNED-Mini-LED-75QNED99

(Image credit: Lance Ulanoff)

Attualmente i display LCD sono molto più diffusi degli OLED, motivo per cui LG ha deciso di aggiornare la gamma QNED 4K per il 2022. I TV QNED LG supportano la tecnologia Quantum Dot che, grazie alla presenza dello strato Nano Cell, garantisce una copertura del 90% della gamma di colore DCI-P3.

La presenza dei Mini LED migliora ulteriormente il controllo dei neri e smorza l'alone di luce caratteristico dei pannelli LCD. I display 8K della gamma QNED possono inoltre contare su ben 2.400 zone di dimmerabili.

Abbiamo avuto modo di vedere dal vivo alcuni dei nuovi TV QNED di LG e, pur non raggiungendo i 33 milioni di pixel come alcuni modelli OLED, le immagini che producono sono spettacolari. I colori sono sgargianti, i livelli di nero fantastici e i dettagli eccellenti anche a qualche metro di distanza.

Infine LG ha presentato i TV UHD di fascia bassa equipaggiati con le CPU a5 degli anni passati e caratterizzati da uno spessore ridotto rispetto alla precedente generazione. Il sistema operativo invece è lo stesso WebOS utilizzato dai più costosi modelli OLED e QNED.

I dettagli su prezzi e disponibilità dovrebbero arrivare entro il primo trimestre del 2022.