iPhone 14: niente USB-C, ma Apple ci sta lavorando per il prossimo anno

An iPhone 13 from the front and back in a blue shade
(Immagine:: Apple)

Finalmente Apple potrebbe dire addio alle porte Lightning e adattarsi allo standard USB-C.

Di recente, l'analista Ming-Chi Kuo ha affermato su Twitter (Si apre in una nuova scheda) che iPhone 15 sarà dotato di una porta USB-C al posto dell'ormai datata porta Lightning, che potremmo vedere per l'ultima volta su iPhone 14. Questa previsione potrebbe essere corretta, dal momento che anche secondo alcune informazioni rivelate da Bloomberg Apple starebbe testando le porte USB-C sugli iPhone.

La fonte è anonima, ma afferma di ricevere le notizie da informatori interni a conoscenza dei piani Apple futuri. Naturalmente, al momento non c'è nulla di confermato.

In ogni caso, pare che non vedremo un iPhone USB-C almeno fino al 2023. I nuovi iPhone 14, che dovrebbero uscire a settembre 2022, sarebbero invece ancora dotati di porta Lightning. Inoltre, Apple starebbe lavorando a un adattatore speciale per rendere compatibili i futuri iPhone USB-C con i vecchi accessori dotati di porta Lightning.

Il passaggio allo standard USB-C implicherebbe molti miglioramenti per l'utente, ma comporterebbe anche una diminuzione della presa di Apple sulla produzione di accessori compatibili. Anche i produttori di terze parti non sarebbero più costretti a sottostare ai rigidi criteri di autorizzazione e omologazione.

Nuove normative UE

Non è stato specificato il motivo per cui Apple starebbe considerando un cambio di rotta, ma molto probabilmente questo ha a che fare con le recenti normative europee.

Ad aprile, la commissione europea per il mercato interno e la protezione dei consumatori ha approvato un mandato che imporrebbe l'adozione di connettori e porte USB-C su tutti gli smartphone come standard universale. Secondo l'Unione Europea, questo ridurrebbe i rifiuti elettronici, ma la normativa non entrerà in vigore fino al 2026.

Secondo Apple, che naturalmente non ne è per niente contenta, questa legge "soffoca l'innovazione" e sarebbe uno svantaggio per molti consumatori.

D'altra parte, l'adozione dello standard USB-C per i consumatori implicherebbe un miglioramento delle velocità di ricarica e trasferimento dati. Inoltre, gli accessori sono più versatili data la loro compatibilità con altre tipologie di dispositivi, anche Android.

Giulia Di Venere è Editor Senior per TechRadar Italia e lavora con orgoglio al progetto da quando è nato.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è una grande appassionata di cinema, libri, cucina e cinofilia.

Da sempre considera la scrittura lo strumento più efficace per comunicare, e scrivere per fare informazione, ogni giorno, è per lei motivo di grande soddisfazione.

Copre una grande varietà di tematiche, dagli smartphone ai gadget tecnologici per la casa, gestendo la pubblicazione dei contenuti editoriali e coordinando le attività della redazione.

Dalla personalità un po’ ambivalente, ama viaggiare tanto quanto passare il tempo libero nella tranquillità della propria casa, in compagnia del suo cane e di un buon libro.

Con il supporto di