Skip to main content

iPad Pro (2022): tutto quello che sappiamo finora

iPad Pro
(Immagine:: TechRadar)

Anche se iPad Pro (2021) è uscito poco prima dell'estate, ci sono già le prime indiscrezioni sul prossimo tablet top di gamma Apple, iPad Pro 2022, che dovrebbe arrivare entro la fine dell'anno.

Chi si aspettava qualche novità a riguardo durante l'evento Apple andato in onda l'8 marzo sarà rimasto deluso solo in parte, dato che l'azienda di Cupertino ha presentato iPad Air 5, un tablet medio gamma che si avvicina molto al più potente iPad Pro.

Ora che ci troviamo a un passo dall'evento Apple Far Out, durante il quale l'azienda di Cupertino presenterà i nuovi modelli della gamma iPhone 14 e gli smartwatch della serie Apple Watch 8, sono riaffiorate delle voci che sperano in un lancio del tablet di fascia alta il prossimo mercoledì.

Al contempo diverse fonti ipotizzano che Apple voglia tenere un evento dedicato ai suoi tablet nel mese di ottobre 2022.

Su questa pagina trovate tutti i rumor e le indiscrezioni che riguardano il prossimo iPad Pro di Apple.

In aggiunta, alla fine dell'articolo, abbiamo inserito una lista dei desideri per condividere con i nostri lettori quelle che sono le nostre aspettative sulla sesta generazione di iPad Pro.

Ultime notizie

Un recente leak (Si apre in una nuova scheda) fa presagire che iPad Pro verrà lanciato a ottobre insieme agli altri Tablet Apple con un evento dedicato, e non il 7 settembre insieme ai nuovi iPhone (Si apre in una nuova scheda).

Dritti al punto

  • Cos'è? Il sesto iPad Pro di Apple
  • Quando esce? Settembre o Ottobre 2022
  • Quanto costa?  Da 899€ in su

iPad Pro (2022): prezzo e data di uscita

iPad Pro 2020

(Image credit: Future)

iPad Pro (2021) è stato presentato lo scorso aprile per poi essere lanciato nel mese di maggio, a circa un anno dal precedente iPad Pro 2020. Le cose potrebbero andare diversamente per i nuovi tablet di casa Apple.

Secondo le ultime indiscrezioni, i prossimi modelli di iPad Pro verranno lanciati verso la fine del 2022, probabilmente a ottobre, in controtendenza rispetto a quanto fatto finora da Apple tranne che per il vociferato iPad da 14 pollici, che secondo la maggior parte dei leaker sarà presentato all'inizio del 2023.

Detto questo, il prossimo 7 settembre Apple presenterà i nuovi iPhone 14 e gli smartwatch della gamma Watch 8, quindi non si può escludere che durante l'evento Far Out possa comparire anche il tablet top di gamma tra le novità del colosso di Cupertino.

Trattandosi del tablet più costoso di Apple, iPad Pro (2022) dovrebbe mantenere un prezzo simile a quello dei suoi predecessori. iPad Pro 11 (2021) parte da 899€, mentre la versione da 12.9 pollici parte da 1.219 e arriva fino a 2.599€ nel taglio da 2TB. Detto questo recenti indiscrezioni parlano di una possibile riduzione di prezzo che, a fronte di specifiche migliorate e nuove funzioni, potrebbe essere un bell'incentivo per molti utenti che vogliono aggiornare i loro tablet Apple.

Novità e indiscrezioni

La prima cosa da sapere su iPad Pro 2022 è che, nonostante Apple sia intenzionata ad incrementare le dimensioni dei display dei suoi iPad, probabilmente quello di iPad Pro 2022 manterrà dimensioni simili a quello di iPad Pro 2021 (11 e 12.9 pollici). O almeno è quanto sostiene Ming-Chi Kuo, noto analista specializzato in prodotti Apple che negli anni si è reso famoso per le sue previsioni esatte.

Nello stesso report, Kuo ha affermato che iPad Pro 11" (2022) sarà equipaggiato con un display Mini LED. Lo stesso vale per iPad Pro 12.9 (2022) che, come il modello attuale, dovrebbe riproporre lo schermo Mini LED.

Al contrario, recenti indiscrezioni ipotizzano un iPad Pro di dimensioni mai viste prima con uno schermo da 14.1 pollici. Stando alla fonte, la configurazione base dovrebbe essere equipaggiata con 16GB di RAM e 512GB di spazio di archiviazione, oltre che con il nuovo chip Apple M2.

Il prossimo tablet Pro di Apple dovrebbe arrivare anche nelle versioni da 11" e 12,9", senza particolari novità per il design se non delle cornici più sottili sul modello più grande.

Altri rumor sostengono che iPad Pro 2022 sarà il primo a poter contare sulla tecnologia di ricarica MagSafe, ovvero che saranno in grado di connettersi magneticamente a periferiche come caricatori e custodie. 

Il report suggerisce anche la presenza di uno strato di vetro nella parte posteriore, oltre che del supporto per la ricarica wireless (anche inversa).

Abbiamo anche sentito che i prossimi iPad Pro potrebbero avere un design pensato per migliorare l'uso del dispositivo in orizzontale. La modifica dovrebbe interessare il formato del display, ma per ora si tratta di speculazioni quindi ha poco senso formulare ipotesi a riguardo. Detto questo, la fonte, afferma che la modifica sarà presente sul prossimo iPad Pro 2022.

Cosa vogliamo vedere

iPad Pro 2020 12.9

(Image credit: Future)

1. Un prezzo più basso

Se avete già letto la sezione dedicata ai prezzi, probabilmente non avrete bisogno di ulteriori dettagli sul perché speriamo che Apple riduca i prezzi rispetto a iPad Pro 2021.

I tablet della linea iPad Pro sono estremamente costosi, e se decidete di acquistare accessori come Apple Pencils, tastiere, astucci e app a pagamento, potreste ritrovarvi a spendere migliaia di euro per un tablet.

Anche se iPad Air 4 offre delle ottime specifiche a un prezzo minore, non si può mettere sullo stesso piano delle varianti Pro, e se iPad Pro (2022) avesse dei prezzi leggermente più bassi potrebbe attirare una platea più ampia di utenti.

2. Apple Pencil compresa nel prezzo

A proposito di cose costose, parliamo di Apple Pencil. Si tratta di un accessorio fondamentale da avere con un iPad, ma a differenza della M Pen Huawei o della S Pen di Samsung, la stilo Apple non è compresa con il tablet.

Questo vuol dire che se decidete di acquistare iPad Pro e volete usarlo con Apple Pencil, sarete costretti a sborsare una cifra esorbitante.

In aggiunta, se Apple comprendesse la Apple Pencil nel prezzo di vendita di iPad Pro, probabilmente riuscirebbe a implementarla meglio, in modo da risolvere parte dei fastidiosi problemi riscontrati con la versione attuale del tablet.

3. Autonomia aumentata

iPad Pro 2020 12.9

(Image credit: Future)

Sia iPad Pro 2021 che iPad Pro 2020 hanno un'autonomia di circa 10 ore con una singola carica. Sembra decente, no? Beh, se si considera che l'uso standard include guardare serie su Netflix, navigare in rete e guardare video su YouTube la risposta è no. 

Se decidete di usare iPad Pro per attività professionali (per le quali, come dice il nome, è concepito) come l'editing video o fotografico, la gestione e la modifica simultanea di più documenti o anche per giocare, vi accorgerete che la batteria dura molto meno di 10 ore.

Il consumo di iPad Pro è cosi elevato che anche collegandolo alla presa mentre lo si usa la batteria perde costantemente carica.

Apple deve lavorare molto su questo aspetto. Che risolva con un'ottimizzazione software o con una batteria più capiente poco importa. Ovviamente una tecnologia di ricarica più rapida sarebbe ideale, visto che 18W, al momento, sono davvero pochi.

4. Nessuna restrizione di potenza

Stando agli sviluppatori di app Apple, iPad Pro (2021) limita il quantitativo di RAM che può essere destinato a una singola applicazione a 5GB; dato che il top di gamma Apple dispone di 16GB di RAM, questa limitazione risulta davvero ambigua.

Questa potrebbe rappresentare un problema per le app che hanno bisogno di molta RAM per funzionare, compresi gli strumenti AR e i software di editing, tanto che alcuni sviluppatori hanno espresso lamentele a riguardo.

Una simile limitazione alla RAM rappresenta un muro per gli sviluppatori che si ritrovano vincolati a produrre software a basso consumo di memoria. Ci piacerebbe che Apple rimuovesse questa limitazione con iPad Pro (2022), e che la modifica fosse retroattiva in modo da poter sfruttare a pieno anche i modelli precedenti.

5. MIgliorie su iPadOS 

iPadOS è un buon sistema operativo al quale mancano alcuni strumenti fondamentali.

Il multitasking risulta complicato dato che, ad esempio, non si possono vedere più di tre app simultaneamente o dividere lo schermo orizzontalmente, due funzioni che se presenti verrebbero usate di frequente.

iPadOS 15 dispone dell'ottima funzione Universal Control, che permette di selezionare e spostare file e finestre dall'iPad al vostro Mac, ma la compatibilità con l'iPhone (finora assente) renderebbe ancora più utile questa funzione per chi dispone di un ecosistema Apple.

Mancano anche molti widget utili per le app dedicate alla produttività, anche se in questo caso Apple può fare molto, dato che dipende dagli sviluppatori.

Marco Silvestri
Senior Editor