Skip to main content

iOS 13.5 è disponibile: ecco le novità

iPhone face unlock with mask
(Image credit: Shutterstock)

Il nuovo aggiornamento iOS 13.5 per iPhone è stato appena rilasciato. È pronto a risolvere tutti i problemi con Apple Face ID quando si indossa una mascherina e introduce il supporto per le app per il tracciamento dei contagi.

Le funzioni del nuovo aggiornamento iOS 13.5 sono relative principalmente al Covid-19, e tra queste ce n’è una particolarmente utile che riduce il tempo di attesa per l’inserimento del PIN sugli iPhone dotati di Face ID. 

Questa permette di inserire più velocemente il codice per sbloccare il proprio iPhone. La tecnologia Face ID sembra funzionare normalmente quando non si indossa una mascherina, perciò non è necessario scegliere manualmente tra i due sistemi di sicurezza dalle impostazioni. 

Il nuovo sistema per sbloccare l’iPhone quando si indossa la mascherina risolve una questione che negli ultimi mesi si è rivelata molto fastidiosa. Nonostante la tecnologia Face ID, presente su tutti i dispositivi da iPhone X a iPhone 11 Pro, sia avanzata e molto sicura, non può funzionare quanto l’utente indossa una mascherina. Questo è davvero frustrante, contando che stiamo parlando di uno dei più costosi e migliori smartphone al mondo.

Ora, la possibilità di inserire subito il PIN evita di dover aspettare che il riconoscimento facciale con Face ID fallisca ogni volta che si vuole sbloccare il cellulare o comprare qualcosa con Apple Pay.

iOS 13.5 ci renderà la vita un po’ più semplice.

iOS 13.5 e le app per il tracciamento dei contatti

Ufficialmente chiamata “Notifica di Esposizione” nell’aggiornamento IOS 13.5, Apple (insieme a Google che fa lo stesso con Android) ha implementato un’API per le app di tracciamento contatti. 

Questo permette ai governi e agli enti del servizio sanitario di sviluppare app che avvisano gli utenti entrati in contatto con qualcuno positivo al Covid-19 quando quella persona inserisce anonimamente il risultato del proprio tampone nel database.

Tuttavia, le vere e proprie app per il tracciamento dei contatti non sono ancora disponibili per iOS 13.5. Apple e Google hanno dichiarato che 22 Paesi nei cinque continenti hanno richiesto e ricevuto l’accesso all’API, sottolineando che la privacy degli utenti è tutelata.

Oltre all’anonimato, l’API utilizza la tecnologia Bluetooth, non il Wi-Fi o altri mezzi che potenzialmente permettono l’identificazione degli utenti. Le aziende stanno lavorando perchè sia impossibile tenere traccia e archiviare i dati, anche se in molti rimangono scettici.

Apple e Google hanno anche detto che non programmano di continuare a utilizzare questo sistema per altri scopi alla fine dell’emergenza sanitaria. 

A completare le nuove funzionalità di iOS 13.5, ci sono due piccole modifiche. I dati medici, che sono parte dell’app Health, possono essere condivisi in sicurezza con i servizi d’emergenza quando si chiama il 911 negli Stati Uniti. Al momento, è un funzione disponibile sono negli USA.

Il secondo piccolo vantaggio dell’aggiornamento iOS 13.5 riguarda le chiamate FaceTime di gruppo. Si potrà controllare il primo piano automatico dei riquadri video che prima cambiava dimensione in base a quale partecipante stesse parlando. 

Abbiamo scaricato iOS 13.5 sui nostri iPhone. Continueremo ad esplorarlo per altre funzionalità nascoste e correzioni di bug che Apple può aver fatto da IOS 13.4.