Skip to main content

Google Pixel 6, produzione aumentata del 50%

Retro del Pixel 6 Pro
(Image credit: Google)

Tra gli smartphone attesi entro la fine dell'anno c'è ovviamente anche il Google Pixel 6, che dovrebbe arrivare tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre. E stavolta potrebbe essere un Pixel più facile da trovare e comprare, forse persino in Italia. 

Pare infatti che Google stia cercando di incrementare i livelli di produzione rispetto al 2019,  del 50%. Lo riporta Nikkei Asia (via 9to5Google), che avrebbe sentito alcuni  esperti tra i fornitori della stessa Google, secondo cui Google ha chiesto appunto un aumento della produzione del 50% per gli smartphone Pixel. 

Da notare poi che il periodo di confronto è il 2019, prima della pandemia e della crisi, quindi si tratta di un aumento davvero molto sostanzioso. Se è vero che Google ha fatto questa richiesta, e se sarà soddisfatta, allora il Google Pixel 6 potrebbe essere distribuito anche in Italia, tramite lo store ufficiale di Google e i vari negozi online e fisici. 

Google Pixel 6, quando esce?

Google ha mostrato alcune immagini del Pixel 6 e Pixel 6 Pro, all'inizio di agosto, ma da allora non ci sono state altre novità. Ci aspettiamo la presentazione intorno alla fine di ottobre, e speriamo che i nuovi Pixel siano in commercio in tempo per le festività di fine anno. 

Si era parlato di una presentazione il 13 settembre, ma successivamente si è fatta strada l'ipotesi di una presentazione il 28 di ottobre, che sembra molto più credibile 


Analisi: il Pixel 6 è il più importante da anni

Google Pixel 6 e 6 Pro

(Image credit: Google)

Ci sono stati molti Google Pixel, e prima ancora ci sono stati gli smartphone Nexus. Ma il Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono una cosa diversa e più importante, per molte ragioni: prima di tutto per il chip Google Tensor, sviluppato direttamente da Apple, quindi con la stessa strategia adottata da Apple con iPhone. 

Il nuovo chip dovrebbe permettere a Google di ottenere un'integrazione tra hardware e software impossibile finora, con migliori prestazioni e funzioni uniche. I vantaggi possibili sono molti, e non sorprende che Google stia cercando di fare la stessa cosa, pare, anche con i portatili Chromebook

Inoltre i dirigenti Google hanno detto chiaramente che i Pixel 6 e Pixel 6 Pro costeranno tanto, perché sono progettati per competere nella fascia più alta del mercato, con iPhone 13 e Galaxy S21 - per non parlare degli imminenti Xiaomi 12 e Samsung Galaxy S22. Il Google Pixel 5 invece non era proprio dei più costosi, per quanto non sia nemmeno economico. 

E a tutto questo si aggiunge l'idea, non confermata, che Google stia aumentando la produzione.  A conferma di quanto questo prodotto sia importante per Google, e di quanto l'azienda californiana voglia sfidare i punti di riferimento del settore, come appunto Apple, Samsung e Xiaomi. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.