Skip to main content

Google Pixel 5 vs Google Pixel 4a 5G vs Google Pixel 4a: quale smartphone è più adatto a te?

Google Pixel 5 vs Google Pixel 4a 5G vs Google Pixel 4a
(Image credit: Google)

La lineup di smartphone Google per il 2020 è finalmente al completo, con tutti i modelli che possono vantare un ottimo comparto software e prezzi competitivi, a tal punto che Google Pixel 4a, Google Pixel 4a 5G e il top di gamma Google Pixel 5 si fanno concorrenza l’uno contro l'altro. Ecco una guida per aiutarvi a capire gli elementi di differenza tra i tre e quale sia il più adatto alle vostre esigenze.

Fortunatamente, i tre smartphone presentano dei netti tratti distintivi per cui vale la pena fare un confronto tra Google Pixel 5, Google Pixel 4a 5G e Google Pixel 4a.

Pixel 4a è uscito sul mercato nell'agosto 2020, in ritardo di alcuni mesi dopo l’iniziale data di lancio prevista per maggio, in occasione dell’evento Google IO 2020 (annullato a causa del Covid-19, con la pandemia che ha provocato problemi legati alla produzione e alla distribuzione degli smartphone ai consumatori). Nonostante l'inconveniente, abbiamo avuto modo di apprezzare Pixel 4a, grazie soprattutto al prezzo inferiore rispetto al suo predecessore, Pixel 3a.

Il Pixel 4a 5G è uscito a ottobre ed è più di una semplice versione 5G del Pixel 4a: ha un processore Snapdragon 765G, una batteria più grande e un obiettivo posteriore aggiuntivo. Tuttavia, il prezzo è più alto.

Pixel 5 è stato lanciato sul mercato, insieme a Pixel 4a 5G, come il vero top di gamma dell’intera famiglia. Basti pensare ad alcuni elementi premium, come una cover posteriore in metallo anziché plastica, RAM extra e supporto alla ricarica wireless. Tuttavia, il processore, il comparto fotografico e il supporto alla connettività 5G sono i medesimi di Pixel 4a 5G. 

Sfortunatamente, al momento, Google Pixel 4a 5G e Pixel 5 non sono disponibili alla vendita nel mercato italiano. 

Dopo una breve panoramica generale sulla nuova gamma di smartphone Google per questo 2020, ci occuperemo di trattare più in dettaglio ogni singola categoria di confronto.

Google Pixel 5

Google Pixel 5 (Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

Google Pixel 4a è disponibile alla vendita a partire dal primo ottobre 2020 e ha un prezzo di € 389. Lo smartphone è caratterizzato da un’unica configurazione con 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. La sola colorazione disponibile è quella nera e, purtroppo, non è stata prodotta una versione XL di Pixel 4a. È l’unico smartphone della gamma a essere commercializzato anche in Italia.

Google Pixel 4a 5G è stato lanciato sul mercato il 15 ottobre negli Stati Uniti (al momento, non è disponibile alla vendita in Italia) e, a causa di alcune migliorie rispetto a Pixel 4a, costa $ 499. Anche Pixel 4a 5G è disponibile in un'unica configurazione (con 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione), non ha una variante XL ed è solo di colore nero.

Google Pixel 5 è uscito il 15 ottobre negli Stati Uniti (come nel caso di Pixel 4a 5G, non è disponibile in Italia) e presenta un prezzo di $ 699, inferiore rispetto al suo predecessore. Lo smartphone è disponibile in una sola configurazione con 8 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione. Non è presente una versione XL e le colorazioni disponibili sono due: Just Black e Sorta Sage.

Google Pixel 4a 5G

Google Pixel 4a 5G (Image credit: Future)

Design e schermo 

I tre smartphone 2020 di Google presentano design e schermi molto simili: infatti, troviamo un pannello con un foro nella parte superiore sinistra, un pulsante di blocco e il bilanciere del volume sul lato destro e una porta USB-C e un altoparlante in basso. Gli smartphone hanno anche un altoparlante secondario nella capsula auricolare e lo stesso blocco quadrato che ospita la fotocamera posteriore che ha debuttato a bordo di Pixel 4

Il design di Pixel 4a è praticamente identico a quello di 4a 5G, nonostante quest’ultimo sia più grande (schermo da 5,81 pollici per il primo e da 6,2 pollici per il secondo). Una differenza notevole risiede nel blocco della fotocamera posteriore: Pixel 4a ha un solo obiettivo, mentre Pixel 4a 5G ne ha due (principale e grandangolare). Il retro di entrambi gli smartphone è realizzato in policarbonato, ma la finitura opaca laterale contribuisce a diminuire la sensazione al tocco poco premium della plastica. 

Gli schermi sono di tipo OLED con risoluzione Full HD+ da 2340 x 1080 pixel. Poiché il pannello di Pixel 4a 5G è più grande rispetto a quello della versione base, la densità di pixel per pollice risulta inferiore (413 ppi contro 443 ppi). Tuttavia, si tratta di dati poco significativi e non noterete la differenza.

Google Pixel 5

Google Pixel 5 (Image credit: Future)

In apparenza, Pixel 5 è molto simile agli altri due modelli, anche se il suo corpo in metallo contribuisce a fornire un maggiore senso di robustezza rispetto alle scocche in plastica di 4a e 4a 5G. Potrebbe trattarsi di una soluzione in grado di garantire una migliore durevolezza nel tempo, ma non abbiamo eseguito alcun test di caduta per verificare questo aspetto.

Una cosa è fuor di dubbio: si tratta di uno dei pochi smartphone sul mercato a essere realizzato interamente in metallo (in sostituzione dei rivestimenti in vetro, che ostacolano meno il passaggio di segnali e dati). Non solo Pixel 5 non ha problemi con la ricezione dati, ma supporta anche la ricarica wireless (tramite un apposito foro realizzato nel metallo).

Pixel 5 presenta la certificazione IP68 per la resistenza alla polvere e all'acqua, a differenza di Pixel 4a e 4a 5G. Di contro, questi ultimi due hanno un jack per le cuffie da 3,5 mm. I possessori di Pixel 5 devono accontentarsi di auricolari con cavo USB-C o wireless.

Non sorprende che lo schermo da 6 pollici di Pixel 5 abbia la stessa risoluzione Full HD+ (2340 x 1080) degli altri due smartphone. Tuttavia, il top di gamma di questo 2020 ha una frequenza di aggiornamento di 90 Hz, che aumenta la fluidità di utilizzo generale rispetto al classico 60 Hz di altri schermi.

(Image credit: Future)

Infine, tutti e tre i modelli hanno un sensore di impronte digitali posizionato sul retro. Si tratta di una soluzione che è più frequente vedere a bordo di smartphone economici e, dunque, la mancata implementazione di un lettore sotto lo schermo fa pensare a una misura di riduzione dei costi (Pixel 4 è andato all-in con lo sblocco facciale e altri sensori frontali, dunque Pixel 5 rappresenta una soluzione meno rischiosa). 

Non si tratta di un aspetto sgradito: i sensori fisici di impronte digitali sono spesso più precisi e, generalmente, più facili da utilizzare (su tutti e tre gli smartphone, è posizionato in una rientranza a forma di cerchio facilmente raggiungibile con le dita).

Google Pixel 4a

Google Pixel 4a (Image credit: TechRadar)

Fotocamera

Il comparto fotografico di Pixel 4a è il meno completo tra i tre smartphone ed è composto da un obiettivo principale da 12,2 MP f/1.7 (con ripresa video 4K a 30 fps) e da una fotocamera frontale da 8 MP. Sulla carta, la gamma di fotocamere di Pixel 4a potrebbe sembrare non all’altezza, ma il punto di forza principale degli smartphone Google risiede nel comparto software, in grado di garantire scatti di ottima qualità. 

Pixel 5 e Pixel 4a 5G sono accomunati dallo stesso comparto fotografico posteriore e presentano un obiettivo grandangolare da 16 MP f/2.2, in aggiunta al sensore principale da 12,2 MP. La fotocamera frontale è da 8 MP. È possibile girare video in 4K a 60 fps e, a eccezione degli scatti realizzati con l’obiettivo grandangolare, la qualità delle foto non si discosta molto da quella di Pixel 4a.

Google Pixel 4a 5G

Google Pixel 4a 5G (Image credit: Future)

L’ago della bilancia è rappresentato dal comparto software: i benefici non sono visibili solo nello scattare foto, ma anche nell'interfaccia della modalità fotocamera, caratterizzata da semplicità di utilizzo e funzionalità bonus (come la Portrait Light). I vantaggi software più importanti sono disponibili solo su Pixel 4a 5G e Pixel 5, ma ci auspichiamo che arriveranno anche a bordo di Pixel 4a nel prossimo futuro.

(Image credit: Future)

Prestazioni e autonomia 

Pixel 4a è dotato di processore Snapdragon 730G e 6 GB di RAM, una combo in grado di garantire ottime prestazioni, considerando la fascia di mercato di appartenenza.

Pixel 4a 5G e Pixel 5 hanno entrambi il processore Snapdragon 765G, in grado di supportare la connettività alle reti 5G e più veloce rispetto alla CPU di Pixel 4a. È la memoria RAM a fare davvero la differenza: gli 8 GB di Pixel 5 sono più che sufficienti per garantire ottime prestazioni in navigazione e in gaming, mentre i 6 GB di Pixel 4a 5G hanno fatto emergere qualche incertezza di troppo.

I tre smartphone hanno 128 GB di spazio di archiviazione che, però, non sono espandibili. Infatti, non è presente alcuno slot per schede microSD. Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalla possibilità di fare affidamento sul cloud storage.

Pixel 4a 5G e Pixel 5 hanno il sistema operativo Android 11 di fabbrica. Nel caso di Pixel 4a è necessario eseguire un aggiornamento manuale, in quanto lo smartphone è inizialmente dotato della versione 10 di Android. Vi ricordiamo che gli smartphone di casa Google sono sempre in prima linea per quanto riguarda gli aggiornamenti e, dunque, non tardano a stare al passo con i tempi.

Per quanto riguarda il fattore autonomia, Pixel 4 di è rivelato una grande delusione, per via della batteria di soli 2.800 mAh. Invece, la capacità di 4.080 mAh di Pixel 5 ha sempre garantito una durata superiore a un giorno di utilizzo, nel corso dei nostri test. Inoltre, Pixel 5 supporta la ricarica wireless, sia standard che inversa, per la ricarica di altri dispositivi elettronici.

La batteria da 3.140 mAh di Pixel 4a assicura una buona autonomia, ma non è nulla di impressionante. La capacità aumenta su Pixel 4a 5G, passando a 3.885 mAh. Tuttavia, nessuno dei due smartphone dispone di ricarica wireless.

Google Pixel 4a

Google Pixel 4a (Image credit: TechRadar)

Conclusioni 

Non è facile fornire un giudizio complessivo, in quanto tutti e tre gli smartphone Google Pixel appartengono a fasce di prezzo ben definite. Tuttavia, ciascuno dei tre modelli ha un proprio fascino, in grado di colpire una determinata fetta di pubblico.

Senza dubbio, Pixel 4a 5G è il migliore dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo: ha la maggior parte delle specifiche di Pixel 5, ma a un prezzo nettamente inferiore. Una delle mancanze rispetto al “fratello maggiore” è rappresentata dalla ricarica wireless.

Pixel 4a possiede la maggior parte dei vantaggi di Pixel 4a 5G, ma ha un costo inferiore. È vero, la scheda tecnica non è propriamente da top di gamma e non è presente un obiettivo grandangolare, ma la scocca in policarbonato e il comparto software sono gli stessi della versione 5G.

Pixel 4a e Pixel 5 sono smartphone compatti che si adattano facilmente alle mani più piccole e sono ideali per coloro che sono stufi dei sempre più diffusi padelloni. D’altro canto, lo schermo da 6,2 pollici di Pixel 4a 5G ben si addice alla fascia di consumatori che preferisce un display ampio.

In fin dei conti, ognuno dei tre smartphone ha caratteristiche peculiari che lo rendono più appetibile agli occhi del consumatore, come dimensioni, comparto fotografico e funzionalità disponibili. A essere sinceri, non emerge un vero e proprio vincitore: tutti e tre gli smartphone offrono un buon rapporto qualità-prezzo, grazie a una fotocamera invidiabile e a un software ben curato.