Skip to main content

GeForce RTX 3090 Super: 10.752 Cuda Core per la nuova top di gamma Nvidia

Nvidia RTX 3090
(Image credit: Nvidia)

Nvidia GeForce RTX 3090 è la scheda grafica più veloce sul mercato in questo momento, tanto in rasterizzazione quanto in ray tracing. Detto ciò, una nuova GPU potrebbe rivendicare il trono di scheda più performante al mondo: Nvidia GeForce RTX 3090 Super.

Secondo Wccftech, la nuova GPU potrebbe raggiungere un TGP (consumo massimo) di ben 400 W e sarebbe dotata di 10,752 CUDA core. A confronto, GeForce RTX 3090 dispone di 10.496 CUDA core e ha un TGP di 350 W. La soffiata si deve all’informatore @Greymon55, tuttavia è un nome relativamente recente nel settore, quindi non sappiamo quanto sia affidabile. 

See more

Le specifiche, comunque, lasciano un po’ a desiderare. La nomenclatura “Super” non deve trarre in inganno: l’eventuale RTX 3090 Super avrebbe solo 2 SM (Streaming Multiprocessors) in più rispetto a una RTX 3090 (84 vs 82) e questa piccola differenza la porterebbe a un aumento dei consumi di 50 W (400 vs 350 W) rispetto alla variante standard. 

A dirla tutta, Nvidia ha già effettuato una mossa simile in passato: Nvidia GeForce RTX 2080 Super, ad esempio, dispone di soli 2 SM in più rispetto a una GeForce RTX 2080 e consuma 25 W in più. 

Analisi: chi ha bisogno di una RTX 3090 Super?

Al momento è difficile consigliare l’acquisto di una Nvidia GeForce RTX 3090: è una scheda video dal pessimo rapporto qualità-prezzo, e con l’uscita della GeForce RTX 3080 Ti, non c’è più alcun motivo per sceglierla.

Per alcuni professionisti, i 24 GB di VRAM di cui è dotata potrebbero essere allettanti, ma è anche vero che la GPU non gode dei vantaggi della serie Quadro. L’uscita di una RTX 3090 Super farebbe gola solo ai miner, e potrebbe rivelarsi utile solo qualora consentisse a qualche gamer di acquistare una nuova scheda video.

Più che una RTX 3090 Super, molti consumatori sono interessati all’uscita di altri modelli come RTX 3080 Super, RTX 3070 Super e RTX 3060 Super. Abbiamo già visto uno scenario simile con la gamma Turing, ma ciò non significa che si verificherà lo stesso con la serie Ampere. 

Ora come ora, l’uscita di varianti Super servirebbe a ben poco (mining - prezzi fuori mercato), ma se nel medio-lungo termine i prezzi tornassero alla normalità, queste schede troverebbero facilmente acquirenti.