Skip to main content

Le GPU Intel Arc hanno un'arma segreta per contrastare Nvidia e AMD

(Image credit: Victority / Shutterstock)

Dopo l’Architecture Day, le aspettative sulle schede video Intel Arc sono cresciute notevolmente; adesso, consumatori ed esperti si chiedono quanto saranno competitive le GPU gaming ormai prossime al lancio. Ebbene, è presto per giungere a conclusioni, tuttavia Intel sembra fare sul serio: le GPU offriranno infatti un tool dedicato per l'overclocking. 

Quest’ultimo consentirà agli utenti di aumentare la frequenza di processore grafico e VRAM, al fine di ottenere prestazioni migliori. Il processo, però, contribuirà ad aumentare i consumi (e di conseguenza il calore generato) e potrebbe invalidare la garanzia.

Se l’overclocking fosse eseguito in modo errato, il sistema potrebbe diventare instabile e, nei casi peggiori, rovinare per sempre la scheda video. È questo il motivo per cui molti produttori offrono tool per facilitare la pratica anche ai meno esperti. 

Roger Chandler, Vice President e General Manager di Client Graphics Products and Solutions di Intel, ha pubblicato un post in cui afferma che "l’azienda sta integrando i controlli per l’overclock nell'interfaccia utente dei driver. In questo modo, i consumatori potranno spingere la propria GPU al limite, ma senza correre rischi." 

Analisi: serve più concorrenza

Intel non è nuova al mondo delle schede video: l’azienda inserisce iGPU nei propri processori da molti anni, ma questa è la prima volta che cerca di ritagliarsi un ruolo da protagonista nel settore delle dedicate. In un mercato dominato da Nvidia e AMD, l’inserimento di un terzo player potrebbe giovare non poco alla concorrenza e, di conseguenza, al calo dei prezzi. 

Al momento, si vocifera che la GPU di punta della gamma Alchemist sia al livello di Nvidia GeForce RTX 3070 e AMD Radeon RX 6700 XT. L’uscita delle GPU è prevista per il primo trimestre del 2022. Le schede supporteranno ray tracing e XeSS (tecnologia di upscaling). 

La possibilità di overcloccare la propria GPU con un software messo a disposizione dal produttore è certamente apprezzabile, ma i fattori che determineranno il successo dei nuovi prodotti saranno disponibilità e affidabilità. 

Intel si è posta un obiettivo alquanto ambizioso: sfidare Nvidia e AMD in un settore che dominano da anni; non sarà facile, ma il mercato ha bisogno di un altro protagonista. 

Via Tom’s Hardware