Skip to main content

Samsung supera Intel come fornitore di semiconduttori

Samsung Foundry a Hwaseong, Corea.
Samsung Foundry a Hwaseong, Corea. (Image credit: Samsung)

Grazie alle vendite dei semiconduttori per memorie DRAM, Samsung Electronics ha superato il rivale storico Intel, strappando il primato in questo settore nel secondo trimestre dell'anno.

Il colosso coreano ha venduto chip per oltre 20 miliardi di dollari da aprile a giugno, con un aumento del 19% rispetto al trimestre precedente, secondo l'ultimo documento di McClean Report pubblicato dai ricercatori di mercato di IC Insights.

Nel dettaglio, le vendite di Samsung si compongono di 19,26 miliardi di dollari in circuiti integrati e 1,03 miliardi in componenti OSD (optoelettronici, sensori e componenti singoli).

Samsung supera Intel per la prima volta dal terzo trimestre del 2018.

Secondo il rapporto, le vendite di semiconduttori dei primi dieci fornitori sono aumentate del 10% trimestre dopo trimestre, arrivando a 95,5 miliardi di dollari nel secondo trimestre, superando la crescita media dell'intero settore dell'8%.

Le sei aziende più importanti con sede negli USA

Il rapporto di IC Insights indica che Samsung probabilmente difenderà la propria posizione privilegiata anche nel terzo trimestre, con vendite pari a 22,3 miliardi di dollari, superando Intel di 3,5 miliardi. La previsione si basa sulla domanda continuativa di chip di memoria.

Intel ha totalizzato 19,3 miliardi di dollari in vendite di chip nel secondo trimestre, con un aumento di solo il 3% rispetto al precedente.

L'elenco di IC Insights comprende sei fornitori con sede negli Stati Uniti, due in Corea del Sud e due a Taiwan, nonché quattro aziende senza fabbriche (Qualcomm, Nvidia, Broadcom e MediaTek) e una fonderia vera e propria (TSMC).

Le prime 10 aziende di semiconduttori per vendite

(Image credit: IC Insights)

TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company), che è la fonderia più importante, resta il terzo fornitore di semiconduttori per grandezza, con vendite pari a 13,31 miliardi di dollari (+3% rispetto al trimestre precedente).

SK Hynix (Corea del Sud) è il quarto fornitore, e ha accresciuto le vendite trimestrali del 21%, il risultato più positivo fra i 10 fornitori, seguito da Micron Technology Inc., il gigante statunitense delle memorie, che ha ottenuto un aumento delle vendite del 16%.

Esaminando il resto della classifica del secondo trimestre, abbiamo Nvidia e MediaTek, rispettivamente con una crescita del 14% (data center e gaming) e del 17% (smartphone 5G e sistemi multimediali per la fascia consumer).