Skip to main content

Apple WWDC 2020: tutte le novità annunciate durante l'evento

WWDC 2020
(Image credit: Apple)

Il WWDC di Apple, di norma, è un evento dedicato agli sviluppatori, ma le novità che ne emergono interessano molto anche i fan del brand. La scaletta in programma per il WWDC 2020, purtroppo, non comprende la presentazione di nuovi dispositivi, ma dal punto di vista software presenta tante interessanti novità.

Nonostante non sia stato annunciato nessun nuovo dispositivo, durante l’evento è stata fatta una dichiarazione sconvolgente riguardo i prossimi Mac in arrivo: l’azienda di Cupertino abbandonerà i processori Intel a favore di CPU autoprodotte. Proprio come iPhone, iPad e Apple Watch che utilizzano chipset proprietari, anche i Mac dal prossimo anno saranno equipaggiati con processori Apple.

Ma non è tutto, le novità sono ancora molte e le più interessanti riguardano i sistemi operativi Apple. Ad esempio, iOS 14 introdurrà delle funzioni che faranno risparmiare tempo a diversi utenti, come l’organizzazione automatica delle app, le nuove opzioni di navigazione eco-friendly di Maps, nuove funzioni per le chat di gruppo e l'attesissima introduzione della modalità video picture-in-picture.

Anche iPadOS 14 integrerà le novità di iOS, oltre all’aggiunta di funzionalità appositamente studiate per sfruttare i display dei tablet, come le "sidebars". Su WatchOS 7 arriva finalmente il monitoraggio del sonno, oltre a nuove modalità di allenamento e una personalizzazione dei quadranti ottimizzata. Da oggi Apple Watch sarà anche in grado di monitorare per quanto tempo vi lavate le mani.

Su MacOS 11 Big Sur (si chiamerà così), verranno integrati perfezionamenti dell'interfaccia utente, delle modifiche dedicate all’app Finder e alla barra degli strumenti e un Control Center dedicato ad iOS e iPadOS per regolazioni rapide della luminosità e di altre funzionalità. Riguardo Apple TV, anche tvOS 14 integrerà la funzionalità picture-in-picture e il supporto per i controller di Xbox come Xbox Elite 2 e Xbox Adaptive Controller.

Gli aggiornamenti in arrivo sono molti, alcuni più attesi e altri meno, ma comunque ben accetti. Ecco nel dettaglio ogni singola parte dell'ecosistema Apple che riceverà con gli aggiornamenti nuove funzionalità.

Tutte le novità del WWDC 2020

(Image credit: Apple)

Nuovi processori Apple in arrivo sui prossimi Mac

L'annuncio che tra gli altri ha fatto più scalpore è stato sicuramente quello che riguarda i prossimi Mac, la società ha deciso di abbandonare i processori Intel a favore di componenti prodotti dalla stessa Apple. Tim Cook, CEO di Apple, ha affermato che il primo Mac ad utilizzare i chipset della società verrà rilasciato entro la fine del 2020, mentre la transizione per l'intera gamma di dispositivi richiederà almeno due anni. La società inoltre tranquillizza gli utenti che possiedono i Mac con processori Intel, garantendo che rilascerà aggiornamenti ancora per diversi anni.

Apple non si è soffermata molto sull'importanza del momento, ha invece paragonato questa transizione con tre precedenti punti di svolta avvenuti nella storia dei Mac: il passaggio ai chipset PowerPC, l’introduzione di MacOS X ed ha infine ricordato quando ha stretto la collaborazione con Intel.

Perché cambiare processori? Apple ha affermato che i propri chipset sono sempre stati indispensabili per il successo dei suoi prodotti, a partire dal chipset A4 Bionic utilizzato su iPhone 4, seguito da Apple Watch e iPad rilasciati nel corso degli anni. I nuovi processori per Mac saranno una famiglia di SoC adatti all'intera linea di prodotti. Come per gli altri chip, Apple si sta concentrando su prestazioni e gestione dell'alimentazione, con un'intelligenza artificiale dedicata all'apprendimento automatico e all'architettura variabile.

(Image credit: Apple)

iOS 14: nuove funzionalità, modalità di visualizzazione dei media e organizzazione

Durante questo WWDC 2020 si è parlato molto delle novità che riguardano iOS 14. Apple ha notato quanto la maggior parte degli utenti siano disordinati nell’organizzare la disposizione delle proprie app, e con il nuovo aggiornamento ha deciso di introdurre una pagina presente nella schermata principale che conterrà una raccolta organizzata di tutte le app installate sul dispositivo; tramite questa funzione sarà possibile rimuovere le app che usate meno frequentemente senza doverle disinstallare. A voi non ricorda un pò troppo Android?

Potrete anche inserire dei Widget nelle pagine della schermata Home, che avranno funzioni simili alle app di Apple Watch e saranno personalizzabili nella Widget Gallery. Anche iMessages ha subito dei miglioramenti con l’aggiunta di funzionalità dedicate alle conversazioni di lavoro, come ad esempio le risposte preimpostate.

All’attivazione Siri non occuperà più l’intero display, ma si aprirà invece un piccolo popup nella parte inferiore del dispositivo che consentirà inoltre di inviare messaggi vocali. Un'altra funzionalità che ricorda tanto Android consiste nella riproduzione video picture-in-picture.

Maps integrerà specifiche indicazioni per il ciclismo, ad esempio con percorsi suggeriti, anche se inizialmente saranno disponibili solo per alcune grandi città. Ci sarà anche una nuova modalità EV in cui verranno indicati i percorsi in cui si trovano le stazioni di ricarica dedicate.

Anche Carplay verrà aggiornato con nuovi sfondi, e nei veicoli che lo consentono, gli utenti potranno utilizzare i loro smartphone al posto della chiave. La prima auto a trarne vantaggio sarà la nuovissima BMW serie 5, nella presentazione ad esempio, abbiamo visto aprire le portiere tramite NFC direttamente da iPhone. Questa funzionalità va ben oltre il semplice dispositivo collegato alla vettura, consentendo persino di “condividere” la chiave con chiunque abbia un iPhone. Inizialmente questa novità sarà disponibile solo su iOS 14, ma entro la fine di luglio arriverà anche su iOS 13.

Infine iOS 14 porterà dei miglioramenti anche per l’App Store, come ad esempio l’introduzione piccoli pop-up digitali per aiutare gli utenti a scaricare l'app giusta in base al servizio richiesto. Questi possono essere attivati tramite NFC, ad esempio agitando il vostro iPhone di fronte a una stazione di smart scooter, anche se in alcuni casi potrebbe essere necessaria l’immissione di un testo o di un codice QR. Inoltre, per i venditori che accettano i pagamenti tramite Apple Pay, per utilizzare un nuovo servizio non sarà più indispensabile effettuare la registrazione.

(Image credit: Apple)

iPadOS 14: nuove funzionalità dedicate oltre ad alcuni vantaggi di iOS 14

iPadOS è stato rilasciato alla fine del 2019 in una versione molto simile ad iOS, eccetto per il nome. iPadOS 14 invece porterà con sé nuove funzionalità pensate per sfruttare al meglio i display dei tablet.

Apple integrerà delle nuove barre laterali dedicate a scorciatoie e tool per le app supportate, un po’ come la toolbox che si trova nelle app Adobe.

Non finisce qui, ci sono altre novità meno appariscenti come la visualizzazione di immagini e testi quando si ascolta la musica nella modalità a schermo intero. Altre modifiche invece riguardano la semplificazione di alcune funzioni, ad esempio le chiamate in arrivo: come su iOS 14, invece di aprire una nuova finestra che occupa l’intero schermo, le chiamate saranno ridotte ad una scheda di notifica posta nella parte alta dello schermo. Inoltre iPad otterrà anche i sopra citati widget e le funzioni di auto-organizzazione delle app previste per iOS 14.

Ci saranno diversi aggiornamenti anche per Apple Pencil, tra cui una nuova funzionalità chiamata Scribble che vi consentirà di scrivere all’interno delle caselle di testo (come ad esempio, la barra di ricerca su Safari) convertendo automaticamente la vostra calligrafia in testo digitato. Verrà aggiunto anche un correttore automatico per le note scritte a mano in grado di “raddrizzare” i vostri appunti. Le funzionalità di riconoscimento del testo verranno ottimizzate consentendovi di selezionare singole parole scritte o persino interi paragrafi per incollarli in altre app, dove verranno convertiti in testo digitale.

(Image credit: Apple)

AirPods Pro: gestione più intelligente del dispositivo e suono surround

I nuovi aggiornamenti firmware in arrivo miglioreranno il passaggio automatico tra i dispositivi appartenenti all'ecosistema Apple: ad esempio, se mentre state guardando un film sul vostro iPad utilizzando gli AirPods ricevete una chiamata sul vostro iPhone, gli AirPods dovrebbero collegarsi automaticamente allo smartphone.

Gli AirPods Pro riceveranno un aggiornamento chiamato "big if true" che simula un surround direzionale utilizzando algoritmi, filtri audio e determinate frequenze. Ciò significa che se muovete la testa, l'accelerometro e i sensori degli auricolari manterranno il suono stabile e invariato. Probabilmente questa funzionalità dovrebbe attivarsi anche con movimenti che potrebbero coinvolgere tutto il corpo, come ad esempio quando siete alla guida.

(Image credit: Apple)

Apple Watch 6: arriva finalmente il monitoraggio del sonno. 

WatchOS 7 faciliterà il modo in cui gli sviluppatori potranno ideare nuove combinazioni per le watchface, garantendo agli utenti di poter creare i loro quadranti ideali. Apple ha inoltre semplificato la condivisione dei quadranti tramite una nuova funzionalità chiamata Face Sharing. Quando vedete una watchface che vi piace, vi basterà toccare l'apposito pulsante e verrà scaricata.

Proprio come su iOS 14, watchOS 7 include gli aggiornamenti previsti per Maps, come le indicazioni stradali per ciclisti, un altimetro e una schermata di navigazione più grande per una lettura migliorata.

Verranno inserite anche nuove modalità di allenamento, tra cui “Dance”, modalità dedicata all’allenamento di tutto il corpo, in grado di riconoscere gli stili di ballo più popolari come Hip Hop e Latino Americano. Come ci riesce? Tramite l’utilizzo di sofisticati algoritmi il software riesce a rilevare i movimenti di chi indossa l'orologio. Altre interessanti modalità disponibili saranno: l'allenamento di base, l'allenamento della forza e l’allenamento funzionale, integrando persino i tempi di recupero tra una serie e l’altra. Anche l'app Attività presente su iOS 14 ha ricevuto migliorie simili.

Ma la grande novità che tantissimi utenti stavano aspettando è il monitoraggio del sonno, tramite accurate rilevazioni automatiche elabora le informazioni che vengono poi riportate nell'app Health sul vostro iPhone. La funzione consente anche agli utenti di stabilire la propria routine di riposo giornaliera. Al mattino, chi lo indossa può scegliere di impostare una sveglia personalizzata con suoni e/o vibrazioni. La schermata della sveglia integra diversi aggiornamenti di stato che potrebbero tornarvi utili per iniziare la giornata, come temperatura, notifiche e soprattutto la batteria rimanente.

Infine, watchOS 7 integrerà anche una nuova funzionalità pensata per l’attuale emergenza sanitaria, rilevando quante volte e per quanto tempo vi lavate le mani. Il vostro Apple Watch analizzerà suoni e movimenti per rilevare se vi state lavando le mani e per quanto tempo le state lavando iniziando un conto alla rovescia di 20 secondi, emettendo simpatici suoni e un "ben fatto" quando avrete finito.

(Image credit: Apple)

MacOS: Big Sur

Il prossimo aggiornamento di MacOS prende il nome da una nota località californiana chiamata Big Sur. Questa nuova versione porterà con sé un sacco di novità. Molti di questi riguarderanno importanti modifiche all'interfaccia utente dedicate a migliorare la facilità d’utilizzo. Sappiamo che Windows sfrutterà profondità, ombre e traslucenza per differenziare i vari elementi visualizzati in entrambe le modalità, chiara e scura.

Altre modifiche riguardano la velocità con cui si possono svolgere determinate azioni: le app per Mac diventeranno sempre più squadrate integrando una nuova barra laterale per le scorciatoie e una barra degli strumenti dedicata a Finder. MacOS eredita anche il Control Center da iOS, che consente agli utenti un rapido accesso alla luminosità e ad altre impostazioni. Verrà migliorata anche l’area dedicata alle notifiche su cui sarà possibile inserire dei widget, proprio come su iOS 14.

Maps verrà ottimizzato anche su macOS Big Sur, con mappe scaricate e Lookaround (Street View di Apple), oltre ad integrare gli aggiornamenti di iOS 14 come le opzioni per il ciclismo e i percorsi dedicati ai veicoli elettrici.

Safari: novità e aggiornamenti

Anche Safari otterrà alcuni miglioramenti, come la possibilità di vedere il modo in cui il sito visitato analizza le informazioni personali per offrire agli utenti la massima trasparenza sulla privacy. Safari integrerà anche un apposito tool di gestione delle password salvate per evitare la violazioni dei dati, cosa che Google fa già da tempo con Chrome.

Anche Safari, come tanti altri browser, ha ricevuto aggiornamenti per tenersi al passo con i tempi: ad esempio, se avete molte schede aperte, una delle nuove funzionalità vi aiuterà a trovare più facilmente quella che cercate. Grazie ad essa basterà passare il cursore sulle schede per visualizzare l’anteprima.

tvOS 14: integrato il supporto per i controller Xbox

Su tvOS 14, i giochi riceveranno il supporto multiutente e verrà aggiunto il supporto per Xbox Elite 2 e Xbox Adaptive Controller. Inoltre la funzione picture-in-picture arriverà anche su Apple TV.