Skip to main content

MacBook Pro e iMac saranno i primi dispositivi Apple con CPU ARM

(Image credit: Apple)

La presentazione dei nuovi Apple MacBook Pro e iMac è prevista per oggi durante la conferenza WWDC 2020 e, secondo le ultime indiscrezioni, potrebbe trattarsi dei primi modelli ad implementare il processore ARM di proprietà dell’azienda.

Come riporta The Verge, questa indiscrezione proviene dal noto Ming-chi Kuo (uno dei migliori analisti Apple) e suggerisce che il prossimo iMac potrebbe essere rilasciato nel terzo trimestre 2020, mentre l’arrivo della variante con CPU ARM è prevista per il primo trimestre 2021. Secondo Kuo, il nuovo iMac potrebbe avere cornici più sottili e uno schermo da 24 pollici. 

Il lancio del primo MacBook Pro da 13 pollici dotato di CPU ARM, invece, è previsto in una data compresa tra il quarto trimestre 2020 e il primo trimestre 2021 e potrebbe avere un design simile al modello attuale. Secondo l’indiscrezione, questi saranno gli ultimi dispositivi a implementare processori Intel, dal momento che a partire dal prossimo anno tutti i Mac dovrebbero utilizzare CPU Apple. La transizione completa verso l’architettura ARM dovrebbe richiedere tra i 12 e i 18 mesi.

Secondo Kuo, i processori proprietari di Apple potrebbero avere prestazioni fino al 100% superiori rispetto a Intel. Bisogna prendere queste informazioni con cautela dal momento che per ora non ci sono conferme ufficiali. Con l’inizio dell’evento WWDC 2020 in data odierna scopriremo di certo ulteriori dettagli a riguardo. Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sulle novità Apple 2020.