Skip to main content

Canon, nel 2020 potrebbero arrivare quattro fotocamere full-frame

(Image credit: Future)

Quando abbiamo detto che sarebbe stato un anno piuttosto impegnativo per Canon, non ci aspettavamo che fosse proprio così. Secondo alcune notizie riportate dall’affidabile testata giornalistica online Canon Rumors, il produttore giapponese è determinato a fornire quest'anno un totale di quattro nuove fotocamere full-frame.

Questo numero potrà naturalmente variare dato che i calcoli di Canon Rumors sono stati ricavati da informazioni provenienti da "diverse fonti [...] miste a un po’ di buon senso".

Uno di questi, tuttavia, è un dato di fatto: il modello DSLR EOS 1D X Mark III pro-level sport è stato già annunciato e sarà sugli scaffali nel mese di febbraio. Gli altri, secondo la tabella di marcia di Canon Rumors, saranno di tipo mirrorless full-frame.

Tre fotocamere non sono troppe

Ci sono già state diverse fughe di notizie sull’aggiornamento della gamma EOS R di Canon nel 2020 con altri due modelli mirrorless full-frame - una EOS Rs ad altissima risoluzione (confermata da dirigenti Canon lo scorso anno) e il secondo modello della EOS R stessa.

Il modello EOS Rs (nome non ufficiale) dovrebbe essere rivelato durante la fiera CP+, mentre l'EOS R Mark II si dice abbia una data di lancio prevista per maggio di quest'anno.

Tuttavia, la fotocamera EOS R Mark II è ancora avvolta da un alone di mistero. Girano voci sull’uscita di un modello Canon per fotografia “sportiva ad alta velocità, probabilmente con meno megapixel", al fine fare concorrenza alla A7S di Sony, mentre si parla anche di una versione entry-level e più economica del modello RP EOS che è stato ufficialmente chiamato EOS Rm.

Offrire una versione più economica del RP EOS potrebbe rivelarsi una buona mossa per Canon che sarebbe portata a realizzare un vetro più conveniente anche per il montaggio della lente R, dando così agli utenti la possibilità di non spendere troppo per ampliare il proprio kit di accessori per una mirrorless full-frame.

Detto questo, siamo solo all'inizio del 2020 e dovremo aspettare pazientemente per vedere quali mosse la casa produttrice giapponese ha in serbo per noi.