Skip to main content

Canon mette a tacere le indiscrezioni sulla EOS 1D X Mark III, rendendo ufficiale lo sviluppo della sua ammiraglia

(Image credit: Canon)

Nonostante sia stata presentata nel febbraio 2016, la Canon EOS 1D X Mark II  è ancora un'opzione eccellente per fotoreporter e fotografi sportivi professionisti. Detto questo, è sul mercato da ben tre anni e sicuramente potrebbe beneficiare di una nuova mano di vernice, con molte voci che suggeriscono un possibile annuncio per la reflex full-frame di prossima generazione già nel febbraio 2020.

Invece di farci aspettare, Canon ha di fatto annunciato che la EOS 1D X Mark III
è sicuramente in cantiere.

Non si sa ancora quale sia il prezzo o la disponibilità, anche se il produttore di fotocamere ha colto l'occasione per sottolineare che altri due obiettivi RF verranno aggiunti al suo crescente gruppo di ottiche. RF 70-200mm f / 2.8L IS USM e RF 85mm f / 1.2L USM DS saranno disponibili per l'acquisto da novembre e dicembre, rispettivamente, con prezzi ancora da confermare. 

Meglio di prima

Per stuzzicarci, e forse per mettere a tacere i pettegolezzi, Canon ha rivelato alcuni dei dettagli della prossima fotocamera, dicendo che "offrirà una migliore qualità dell'immagine, riprese continue e migliore operabilità rispetto al suo predecessore".

Sotto il cofano ci saranno un sensore CMOS di nuova generazione (che secondo le indiscrezioni arriverà a 28.1MP) e un nuovo processore Digic (secondo quanto riferito la nona generazione farà il proprio debutto nella 1D X Mark III) che migliorerà la qualità dell'immagine nell'intera gamma ISO.

Canon ha anche rivelato che 1D X Mark III sarà in grado di riprendere immagini HEIF (file di immagine ad alta efficienza) a 10 bit che offrono una migliore riproduzione dei colori e una gamma dinamica più elevata rispetto ai normali file JPEG.

Canon ha anche confermato che la nuova fotocamera sarà in grado di registrare video 4K a 60 fps Canon Log (CLog) a 10 bit 4: 2: 2.

La Canon 1D X Mark III

La Canon 1D X Mark III

(Image credit: Canon)

Pienamente a fuoco

La 1D X Mark III verrà fornita con un nuovo algoritmo di messa a fuoco automatica (AF) che sfrutterà la tecnologia AI di deep learning per migliorare l'accuratezza della messa a fuoco durante il rilevamento di un soggetto in movimento. Ci saranno ben 525 punti AF disponibili nella modalità Live View, il quale utilizzerà l'eccezionale sistema Canon Dual Pixel CMOS AF. Questi punti AF copriranno la cornice al 100% in verticale e al 90% in orizzontale. A titolo di confronto, il modello Mark II ha solo 61 punti AF selezionabili.

Mentre si vocifera che la 1D X Mark III scatti ininterrottamente a una velocità incredibile di 30 fps, Canon ha confermato che la nuova fotocamera avrà una velocità di scatto di 16 fps quando si utilizza il mirino ottico e 20 fps quando si scatta in modalità Live View. Per fare un confronto, il modello più vecchio ha una velocità di scatto continuo di 14 fps e 16 fps, rispettivamente.

Come previsto, ci saranno due slot per schede CFExpress che daranno alla profondità del buffer RAW di Mark III un aumento di 5 volte rispetto al suo predecessore che, al momento, può registrare consecutivamente sulla scheda un numero infinito di JPEG e 170 file RAW. Sembra tutto molto impressionante sulla carta, soprattutto perché non sappiamo molto della potenza di fuoco che verrà messa in gioco dalla Nikon D6, ma ci aspettiamo di vedere entrambe le ammiraglie DSLR utilizzate alle Olimpiadi di Tokyo del 2020.