Skip to main content

Apple Watch 6 vs Samsung Galaxy Watch 3: il confronto

Apple Watch 6
The Apple Watch 6 (Image credit: Apple)

Apple Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 3 sono gli smartwatch più desiderati del 2020. Sono i migliori orologi dei due più grandi nomi del settore, pieni di funzionalità per monitorare la salute dell’utente, che sono diventate molto importanti quest’anno (a causa della pandemia).

Hanno prezzi simili, quindi la domanda sorge spontanea: quale comprare? Abbiamo redatto questa guida per aiutarvi in tale scelta.

Design e display

Il design del primo Watch ha riscosso grande successo, ragion per cui l'azienda non ha apportato molti cambiamenti dal 2015.

Il dispositivo è disponibile nelle varianti con cassa da 40 mm e 44 mm che ha uno spessore di 10,4 mm. La cassa può essere in alluminio o acciaio inossidabile (quest’ultima costa molto di più). Quest'anno è stata introdotta una nuova versione in alluminio blu e una in acciaio inossidabile di colore oro lucido.

Colorazioni a parte, Apple Watch 6 offre numerose funzioni, ma sfoggia lo stesso design della quarta iterazione.

Samsung Galaxy Watch 3 è diverso: il primo Galaxy Watch era fantastico, ma ingombrante e forse aveva un design un po’ “mascolino”.

Samsung Galaxy Watch 3

Samsung Galaxy Watch 3 (Image credit: TechRadar)

Il successore, il Galaxy Watch Active 2, era più piccolo ma era privo  della lunetta rotante che aveva contraddistinto il primo Galaxy Watch.

Samsung Galaxy Watch 3 cerca di riunire il meglio di entrambi. È più piccolo del Galaxy Watch originale, ma ha ancora il suo stile “analogico” e una ghiera girevole. Oh, e il suo schermo è circolare, se non l'avete ancora notato.

È disponibile in misure da 45 mm e 41 mm, quindi sono leggermente più grandi delle alternative Apple Watch 6. Tuttavia, ci piace che, almeno tra gli smartwatch analogici, il Galaxy Watch 3 non sia eccessivamente spesso: 11,1 mm o 11,3 mm, a seconda della dimensione scelta.

Questi tipi di smartwatch mirano a uno stile senza tempo e di solito finiscono nel dimenticatoio, ma Galaxy Watch 3 ha avuto successo in tale impresa.

Entrambi gli smartwatch hanno schermi OLED e con una risoluzione abbastanza alta da offrire immagini definite.

Apple Event 2020

Apple Watch 6 (Image credit: Apple)

L’Apple Watch 6 da 44 mm ha uno schermo da 1,78 pollici con una risoluzione di 448 x 368 pixel, ossia 326 pixel per pollice (ppi). Il Galaxy Watch 3 ha uno schermo circolare da 1,4 pollici con una risoluzione di 360 x 360 pixel e 364 ppi. In entrambi i casi, i display sono nitidi, luminosi e colorati.

Apple afferma che Watch 6 può aumentare la luminosità fino a 1000 nit, proprio come alcuni smartphone premium. Samsung non ha rilasciato dichiarazioni in tal senso, ma durante i nostri test, non abbiamo avuto problemi a vedere i messaggi di WhatsApp o le nostre statistiche di corsa sotto la luce del sole.

Entrambi supportano l’always-on display. Per farla breve, non c’è molta differenza tra gli schermi dei due dispositivi, quindi spetterà a voi decidere: preferite l’elegante rettangolo di Watch 6 o il cerchio analogico di Galaxy Watch 3?

Samsung ha un grosso vantaggio: per il prezzo dell'Apple Watch 6 in alluminio potete portarvi a casa un galaxy Watch 3 in acciaio inossidabile. Non esiste una versione in alluminio del Galaxy Watch 3.

Fitness e funzioni

Negli ultimi due anni, abbiamo recensito molti wearable che supportano funzioni atte a rilevare lo stato di salute dell’utente. Apple Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 3 ne sono ottimi esempi, insieme a Withings ScanWatch.

Hanno tutte le classiche funzioni di monitoraggio del fitness: il GPS, un cardiofrequenzimetro, un giroscopio, un altimetro, un sensore ECG (elettrocardiogramma) e un saturimetro (monitoraggio ossigeno nel sangue).

Apple Watch 6 può monitorare la concentrazione dell'ossigeno nel sangue

Apple Watch 6 può monitorare la concentrazione dell'ossigeno nel sangue (Image credit: Apple)

L'elettrocardiogramma consente di rilevare anomalie nella frequenza cardiaca. Un elettrodo si trova sul lato inferiore dell'orologio e il secondo è collocato sulla corona. 

Il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue o SpO2 viene eseguito da un sensore posto sul lato inferiore del cardiofrequenzimetro ottico. I LED rossi e infrarossi pulsano nella parte superiore del polso e un sensore ottico registra il livello di luce riflessa.

Il sangue ossigenato e deossigenato assorbe diversi livelli di luce rossa e infrarossa, quindi monitorando i cambiamenti, è possibile stimare la saturazione dell’ossigeno.

Funzionalità come i sensori SpO2 ed ECG devono essere autorizzate dall'ente competente in un determinato paese. In Europa, è garantito dal marchio CE. Detto questo, non c’è alcun smartwatch che possa sostituire i dispositivi medici. 

Sia Apple Watch 6 che Samsung Galaxy Watch Series 6 sono ottimi fitness tracker, tuttavia Apple ha escogitato un nuovo e interessante extra: Apple Fitness Plus, un servizio in abbonamento che offre allenamenti video guidati su iPhone, iPad o Apple TV. Questi coprono attività come yoga, ciclismo indoor e corsa su tapis roulant; ci vorrà del tempo prima che sia disponibile anche in Italia.

L’app trasmette le statistiche dell’attività all'interfaccia Fitness Plus, così potete controllare la vostra frequenza cardiaca durante l’allenamento.

Niente male, vero? Samsung Galaxy Watch 3 non offre nulla di simile, ma può inviare le letture della frequenza cardiaca tramite Bluetooth.

Samsung Galaxy Watch 3

Samsung Galaxy Watch 3 (Image credit: Future)

OS, prestazioni e autonomia

Samsung è in vantaggio nella durata della batteria: l’unità da 340 mAh (247 mAh nella versione da 41 mm) dura fino a tre giorni in uso misto e fino a due giorni con il GPS attivo.

Apple afferma che Watch 6 offra un’autonomia di 18 ore, come le precedenti iterazioni, ma non è così: l’autonomia reale è di circa 28 ore. Il sistema operativo watchOS 7 ora consente di monitorare il sonno, ma occorre ricaricare il dispositivo prima di andare a dormire o vi abbandonerà nel corso della giornata successiva.

L’autonomia del Galaxy Watch 3 non è eccezionale, ma è migliore di quella di Watch 6. Non c'è motivo di soffermarsi sulle prestazioni del processore dei due orologi: gestiscono software e app diverse e non ci sono benchmark sintetici con cui testarli. Tuttavia, è importante sottolineare che nessuno dei due monti un processore a bassissimo consumo come Huawei Watch GT 2 Pro, che migliora la durata della batteria ma limita le sue funzioni intelligenti. 

Apple Event 2020

Apple Watch 6 supporta più app  (Image credit: Apple)

Entrambi sono smartwatch "veri e propri", quindi hanno un app store. Apple App Store è di gran lunga migliore del Galaxy Apps Store, poiché presenta molte più app e gli sviluppatori tendono a ottimizzarle meglio.

Ha senso: ci sono molti più proprietari di Apple Watch rispetto a qualsiasi altro smartwatch, di conseguenza più potenziali clienti.

Facer è una delle poche app Galaxy Watch che abbiamo scaricato, poiché permette di creare e scaricare più quadranti. Se non altro, l'interfaccia del Galaxy Watch 3 è piuttosto curata: è basata sul sistema operativo Tizen e utilizza la ghiera girevole per scorrere le pagine delle schermate informative e il menu delle app. L'interfaccia di watchOS è semplice, ma caotica (le app sono disposte a nido d’ape), quindi se non siete pratici dei dispositivi indossabili, potreste trovare l'approccio di Samsung meno complicato.

Prezzo

Apple Watch 6 è disponibile dal 18 settembre a partire da 439 euro (il prezzo varia a seconda del modello scelto). 

La variante con cassa in alluminio da 40 mm costa 439 euro, mentre quella da 44 mm viene 469 euro. Il modello con cassa in acciaio inossidabile da 40 mm costa 739 euro, mentre quella da 44 mm ha un prezzo di 789 euro. Se opterete per il cinturino in pelle, dovrete sborsare altri 50 euro.

Samsung Galaxy Watch 3

Samsung Galaxy watch 3 è meno costoso dell’ultimo smartwatch Apple (Image credit: TechRadar)

Samsung Galaxy Watch 3 è disponibile in 5 varianti:

  • modello con cassa da 41 mm Bluetooth a 399 euro
  • modello con cassa da 41 mm LTE a 479 euro
  • modello con cassa da 45 mm Bluetooth a 419 euro
  • modello con cassa da 45 mm LTE a 509 euro
  • modello con cassa da 45 mm Titanium Bluetooth a 649 euro

I suddetti modelli sono disponibili in una sola colorazione; è possibile personalizzare il prodotto con l’acquisto di un cinturino in pelle (nero o marrone) del valore di 90 euro.

Conclusioni

Che dire, si tratta di prodotti eccezionali e che calzerebbero a pennello sul polso di qualsiasi utente, ma qual è il migliore?

Sappiamo già chi vincerà questa battaglia nei negozi: Apple Watch 6. La possibilità che il Galaxy Watch 3 venda più del “rivale” sono pressoché nulle.

Tuttavia, ci sono due ragioni per scegliere il dispositivo Samsung. Innanzitutto, vanta un’autonomia superiore, e sebbene non duri quanto uno Xiaomi Mi Band 5, offre risultati adeguati per uno smartwatch.

Poi c'è il design. Alcuni preferiranno l'aspetto circolare della cassa del Galaxy Watch 3 a quello dell’Apple Watch.

Un Apple Watch è un acquisto indicato per chi possiedi un iPhone, specie se siete interessati al servizio Apple Fitness Plus o se volete usufruire delle app del relativo store.