Skip to main content

Apple M1 batte Intel Core i7-11700K nei test PassMark

Apple M1
(Image credit: Apple)

I chip Apple M1 si stanno affermando come una valida alternativa ai processori Intel utilizzati sui precedenti Mac e MacBook, e i recenti risultati di un test PassMark ne sono la conferma. 

Stando al benchmark, i processori Apple hanno prestazioni single core migliori di Intel Core i7-11700K CPU e AMD Ryzen 7 5800X, e sono secondi solo al top di gamma Intel Core i9-11900K.

L'idea che le CPU Apple riescano a dire la loro in un mercato da sempre dominato dal binomio Intel/AMD è difficile da assimilare, ma alla luce dei risultati ottenuti dai chip M1 sembra una possibilità piuttosto concreta.

Apple M1 CPU benchmark

(Image credit: PassMark)

Tra i due litiganti...

I risultati del test benchmark PassMark vedono il chip M1 in vantaggio di sette punti su Intel i7-11700K, ma trattandosi della prima versione del processore proposto da Apple il risultato è degno di nota. Il confronto assume maggior valore se si considera che le prestazioni single-core e single-thread sono da sempre il marchio di fabbrica delle CPU Intel.

Notebook Check ha sottolineato che i chip M1 sono particolarmente interessanti in ottica prezzo/prestazioni, dato che un Rocket Lake i9-11900K costa $539 (circa 450 Euro), mentre un Mac Mini M1(2020) con 8 GB RAM e 256 GB di spazio di archiviazione costa 699€.

Nelle nostre recensioni dei prodotti M1, come il nuovo MacBook Air M1 2020, abbiamo sottolineato il fatto che pur essendo prodotti premium, i portatili Apple M1 sono estremamente concorrenziali nel rapporto prezzo/prestazioni.

Ovviamente Intel e AMD hanno un certo vantaggio dato che ai chip Apple M1 mancano ancora alcuni tasselli fondamentali, come l'ottimizzazione per i giochi (sottolineata di recente da Intel) e funzioni dedicate agli schermi touch, oltre a delle funzioni specifiche dedicate ai tablet.

Se si considerano processori Intel di fascia alta come i9-11900K le differenze sono ancora sostanziali, ma i recenti benchmark rappresentano senza dubbio un campanello d'allarme per Intel e AMD. Nei test non si prendono in considerazione le prestazioni in multi core, ma Apple ha già dimostrato di poter colmare i gap prestazionali con la concorrenza nonostante la sua relativa inesperienza (rispetto a AMD e Intel) in ambito CPU.