Skip to main content

Apple AirPods 3 vs AirPods Pro: quale scegliere?

AirPods 3 vs AirPods Pro
(Image credit: Future)

Prima dell'arrivo di AirPods 3 il divario tra gli auricolari entry level di Apple e i top di gamma AirPods Pro erano enormi. 

La variante premium degli AirPods dispone di un sistema di cancellazione del rumore attivo (ANC), è resistente all'acqua, consente di scegliere inserti in silicone personalizzati, ha un equalizzatore adattivo, un soundstage più ampio e il supporto per l'audio spaziale, tutte funzioni assenti sui classici AirPods.

Detto questo con l'arrivo di AirPods 3 gli equilibri sono cambiati radicalmente.

Gli auricolari Apple che prima avevano un buon numero di funzioni in meno della variante Pro, oggi sono molto più vicini in termini di design e prestazioni, pur conservando alcune differenze importanti.

La scelta del modello giusto dipende principalmente dal prezzo e dalla necessità di avere un sistema di cancellazione del rumore attiva. 

Per aiutarvi nella scelta abbiamo elencato le principali differenze tra i due modelli di AirPods.

Differenza #1: ANC o cancellazione del rumore attiva

Il motivo principale che potrebbe spingere un utente a scegliere AirPods Pro piuttosto che AirPods 3 è che la variante Pro dispone di un sistema ANC integrato. 

Questo consente di indossare gli auricolari in qualsiasi ambiente senza avvertire i disturbi causati dai rumori esterni.  Si tratta di una funzione ideale per chi viaggia molto sui mezzi pubblici, ad esempio, ma anche per chi lavora in ambienti rumorosi e ha bisogno di concentrarsi.

Detto questo, anche se decidete di non optare per AirPods Pro, dovete sapere che gli AirPods 3 dispongono di un buon livello di isolamento acustico passivo dovuto al fatto che l'auricolare viene posto all'interno del canale uditivo bloccando parte dei suoni in entrata.  

Non si tratta certamente di un isolamento acustico paragonabile al sistema ANC di AirPods Pro, ma per un uso generico può bastare.

AirPods Pro

AirPods Pro (Image credit: Future)

Differenza #2: inserti in silicone removibili

Anche se tra i due AirPods non ci sono molte differenze in termini di design, ce n'è una che vale la pena di sottolineare: gli AirPods Pro dispongono di inserti in silicone che si possono sostituire per migliorare il comfort e le prestazioni audio.

Anche se inizialmente un inserto che calza alla perfezione potrebbe risultare scomodo o invasivo, oltre ad aumentare il livello di isolamento acustico, una calzata corretta migliora decisamente la qualità dei bassi. Inoltre, trattandosi di inserti in silicone, anche se spinti all'interno del canale uditivo questi non risultano mai scomodi o dolorosi da indossare.

Gli AirPods 3 sono complessivamente più scomodi proprio perché non disponendo di inserti intercambiabili risultano più scivolosi o troppo grandi/piccoli per certe orecchie. Inoltre il materiale plastico non ha la stessa presa e li rende meno stabili.

Differenza #3: autonomia

Se c'è un settore dove gli AirPods 3 sono decisamente migliori degli AirPods Pro, questo è l'autonomia della batteria. 

Gli AirPods 3 non si trovano di certo all'apice della categoria con le loro sei ore di autonomia, ma sono decisamente più longevi rispetto agli AirPods Pro che hanno una durata di 4,5 ore. Fortunatamente entrambi i modelli possono contare su 24 ore di carica extra grazie al case.

Ma perché gli auricolari di fascia alta Apple hanno una durata autonomia così ridotta? Il "problema" sta proprio nella cancellazione attiva del rumore che prosciuga la  batteria. Dal canto loro gli AirPods 3, non disponendo di un sistema ANC, riescono a gestire meglio i consumi garantendo una maggiore longevità.

(Image credit: TechRadar)

Differenza #4: prezzo

Guardando i prezzi sul sito Apple, gli AirPods 3 sono molto più convenienti della variante Pro. Il prezzo di lancio ammonta a €199, ben 80 euro in meno rispetto ai €279 di AirPods Pro.

Detto questo, gli AirPods Pro sono in commercio da più di un anno e in rete è già possibile trovare offerte interessanti che riducono notevolmente il gap di prezzo tra i due modelli. 

Per questo consigliamo ai lettori interessati alla variante Pro di tenere d'occhio le offerte del Black Friday.

Un esempio? Nel momento in cui scriviamo gli AirPods Pro si trovano in offerta a €210 da MediaWorld

Verdetto: quale AirPods scegliere?

Non è una decisione facile, ma per la maggior parte degli utenti iOS gli AirPods Pro rappresentano la scelta migliore.

Ora che sono in sconto si trovano a poche decine di euro in più rispetto ai più recenti AirPods 3 e dispongono di funzioni premium come la cancellazione del rumore attiva e gli inserti in silicone intercambiabili che li rendono migliori nell'ascolto e più comodi da indossare.

Detto questo, se trovate gli AirPods 3 a un buon prezzo non esitate, dato che condividono gran parte delle funzioni con la variante Pro (eccetto le due che abbiamo menzionato qui sopra) e costano meno.

In ogni caso la scelta dipende da voi, ma ci auguriamo di essere stati d'aiuto nella scelta dei vostri prossimi auricolari wireless

Se invece non siete ancora convinti e volete valutare anche modelli di altri brand, magari cablati o con caratteristiche differenti, vi consigliamo la nostra guida ai migliori auricolari e cuffie in-ear del 2021.

Nick Pino

Nick Pino is the Senior Editor of Home Entertainment at TechRadar and covers TVs, headphones, speakers, video games, VR and streaming devices. He's written for TechRadar, GamesRadar, Official Xbox Magazine, PC Gamer and other outlets over the last decade, and he has a degree in computer science he's not using if anyone wants it.