Skip to main content

AMD Zen 4: quando esce, specifiche, prezzo e indiscrezioni

AMD Zen 4
(Image credit: AMD)

AMD Zen 4 è l'annunciata architettura che andrà a costituire la base dei processori Ryzen 6000. Questa nuova serie promette di portare a prestazioni nettamente superiori a quelle dei chip Zen 3, andando a competere direttamente con i processori Alder Lake e Raptor Lake di Intel.

La serie Ryzen 6000 potrebbe avere un notevole vantaggio rispetto alle CPU Alder Lake, poiché saranno realizzate con un processo produttivo molto più efficiente (5 nm di TSMC contro i 10 nm di Intel). D’altro canto, la sfida sarà più dura che mai: il colosso di Santa Clara intende riconquistare il primato con l’inedita architettura big.LITTLE, che abbina core ad alte prestazioni e core a basso consumo. È un design introdotto da ARM alcuni anni fa sui chip con l’omonima architettura, usati su smartphone e tablet - Apple l’ha recentemente introdotta anche sui processori M1, usati su Macbook Air M1 e MacBook Pro M1

AMD Zen 4, tuttavia, non seguirà questa strada: l’azienda si concentrerà sull'aumento dell'IPC (istruzioni per clock) e, forse, aumenterà il numero di core per chip. Non sarebbe una sorpresa, tuttavia, se la casa di Sunnyvale decidesse di modificare la propria roadmap a causa della pandemia o delle difficoltà produttive degli ultimi tempi. Nel 2019, si vociferava che i chip Zen 4 sarebbero stati introdotti quest'anno, ma ora si parla di fine 2022.

Ciò significa che i chip Zen 3 di AMD dovranno competere per ben due anni con i processori Intel Rocket Lake, Tiger Lake e Alder Lake.

Quando saranno presentati i processori AMD Zen 4? Di quanti core saranno dotati? Basterà l'uso di un processo produttivo avanzato (5 nm di TSMC) e un'architettura tradizionale, quando il mercato si muove verso il design big.LITTLE?

AMD Zen 4: informazioni chiave

  • Che cos'è: l'architettura dei processori Ryzen 6000
  • Quando uscirà: probabilmente verso la fine del 2022
  • Quanto costeranno i processori? Probabilmente si partirà da 100 euro per i processori Ryzen 3 fino ad arrivare a 800 euro per i Ryzen 9 

AMD CES 2021

(Image credit: AMD)

Uscita

La roadmap di AMD suggeriva l'uscita di AMD Zen 4 entro il 2022 e, probabilmente, ciò si verificherà nel quarto trimestre del prossimo anno. Molte variabili possono causare ritardi nello sviluppo o nella produzione di nuovi chip, e la pandemia è una di queste. Sebbene si vociferi che l'azienda possa presentare i processori Zen 4 assieme alle schede video RDNA 3, difficilmente ciò accadrà: sarebbe una mossa di marketing insolita e rischiosa, poiché diminuirebbe l'hype verso i nuovi prodotti. È dunque plausibile che le CPU Zen 4 e le GPU RDNA 3 saranno presentate durante eventi online esclusivi.

I chip AMD Zen 4 usciranno circa un anno dopo i processori Intel Alder Lake. Ciò significa che i "rivali" dei futuri Ryzen 6000 saranno i processori Raptor Lake o Core di tredicesima generazione. La casa di Sunnyvale ha anche dichiarato che il design big.LITTLE non è ancora una priorità per le CPU desktop. A quanto pare, l'azienda è fiduciosa nei propri prodotti anche dopo gli eccellenti benchmark del chip Apple M1. Queste, tuttavia, sono le loro dichiarazioni, anche se è del tutto plausibile che AMD rischierà di perdere quote di mercato. 

All'inizio di quest'anno, il colosso di Sunnyvale ha raggiunto Intel nelle vendite di processori desktop dopo ben 15 anni. Quest'anno di "pausa" è proprio ciò di cui Intel ha bisogno per tornare a competere. AMD Zen 3 non supporta le RAM DDR5, né gli SSD con interfaccia PCIe 5.0, mentre Alder Lake lo farà. Sebbene le RAM DDR5 saranno compatibili con le CPU Zen 4, l'azienda non ha ancora dichiarato nulla in merito agli SSD PCIe 5.0. È improbabile tuttavia che non venga offerto il supporto per gli SSD di nuova generazione.

An AMD Roadmap Showing Projected Releases For Its Next Generation Processors

(Image credit: AMD)

Specifiche

Non abbiamo molte informazioni ufficiali sui processori AMD Zen 4, a parte il fatto che saranno basati sul nodo produttivo a 5 nm di TSMC. Molti sperano che l'azienda aumenti il numero di core dei Ryzen 6000, arrivando così a 24 unità di calcolo per i suoi processori consumer e fino a 128 core/256 thread per quelli della linea EPYC.

Di recente, AMD ha svelato una nuova tecnologia di packaging, la 3D V-Cache, che ha notevolmente ampliato la cache del processore (un prototipo di Ryzen 9 5950X) e ha portato miglioramenti paragonabili a quelli di una nuova generazione di chip. Questa tecnica di packaging si può sfruttare anche per altre componenti e siamo certi che la rivedremo nei chip Zen 4. Pare che questi ultimi potrebbero anche disporre di una GPU integrata basata su Navi, il che rappresenterebbe un notevole passo avanti per la competitività dei suoi processori.

A Promotional Rendering Of An AMD Epyc Processor

(Image credit: AMD)

Prestazioni

Il passaggio a un nodo produttivo più avanzato e a un'architettura all'avanguardia porterà notevoli miglioramenti. I 5nm di TSMC offrono una densità dei transistor fino a 1,87 volte superiore ai 7 nm di Zen 3; è quasi il doppio, il che fa ben sperare.

ChipsandCheese parla di un aumento delle prestazioni del 40% rispetto ai processori Zen 3. Si parla anche di un aumento delI'IPC del 25% e, se AMD continuerà a usare linee PCIe 4.0, quattro corsie aggiuntive (dalle attuali 24 a 28). L’autore afferma anche che alcuni Ryzen 6000 potrebbero offrire una frequenza multi core di ben 5,0 GHz, il che sarebbe pazzesco. Le indiscrezioni dipingono un quadro accattivante per i chip Zen 4, tuttavia tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Sarà anche interessante scoprire cosa ha in serbo Intel con le CPU Raptor Lake, che dovrebbero essere prodotte con i 7 nm dell'azienda.

John Loeffler

John (He / Him / His) is TechRadar's Computing Staff Writer and is also a programmer, gamer, activist, and Brooklyn College alum currently living in Brooklyn, NY. Named by the CTA as a CES 2020 Media Trailblazer for his science and technology reporting, John specializes in all areas of computer science, including industry news, hardware reviews, PC gaming, as well as general science writing and the social impact of the tech industry.


You can find him online on Twitter at @thisdotjohn


Currently playing: Back 4 Blood, Metroid Dread, EVE Online