Recensione Xbox Elite Wireless Controller

Xbox Elite è un prodotto costoso e di livello professionale.

Xbox Elite Wireless Controller review
Xbox Elite Wireless Controller review

Verdetto

L’Xbox Elite Wireless Controller è senza dubbio uno dei controller più comodi e versatili (e costosi) presenti ad oggi sul mercato.

Pro

  • +

    Incredibilmente comodo

  • +

    Sticks intercambiabili

  • +

    Quattro pulsanti aggiuntivi

  • +

    Sensibilità dei pulsanti

Contro

  • -

    I paddle non sono macro

  • -

    L’app Accessori Xbox non è di facile utilizzo

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Siamo rimasti decisamente sorpresi quando l’Xbox Elite Wireless Controller è stato annunciato per la prima volta. Sia il suo prezzo (che si aggira intorno ai 145,00€) che il suo scopo, infatti, sembravano disallineati rispetto all'immagine che Microsoft voleva dare. Per tale ragione, questo controller aveva molto da dimostrare per giustificare il suo lancio. 

Si tratta di un dispositivo costoso, stravagante e pensato per una nicchia di mercato. In pratica, tutto ciò che Microsoft ha cercato di evitare quando ha convertito la famiglia Xbox da console di livello superiore a veri e propri centri di intrattenimento all-in-one. 

Tuttavia, nonostante il prezzo sfarzoso, che lo rende (in teoria) un dispositivo rivolto ai professionisti, questo controller ha un fascino universale che chiunque, dai giocatori di Call of Duty di primo livello ai più incalliti giocatori di Fortnite, può apprezzare.

Xbox Elite Wireless Controller: recensione

L’Xbox Elite Wireless Controller è senza dubbio il controller più comodo disponibile ad oggi sul mercato, con impugnature gommate, finiture fresche al tatto e componenti in acciaio inossidabile che possono essere sostituite in base alle proprie esigenze. Inoltre, il controller dispone di una serie di paddle posizionati sul retro, a cui è possibile assegnare la funzione di qualsiasi tasto, insieme a una serie di grilletti rinforzati che possono essere impostati su diversi livelli di sensibilità. 

È disponibile anche in colorazione bianca e funziona anche su PC con Windows 7 o versioni successive, compreso Windows 10. Tenete presente che, nel frattempo, è stato lanciato anche l’Xbox Elite Wireless Controller Series 2. Per cui, anche se l'opzione originale non è da meno, potreste prendere in considerazione l’idea di acquistare direttamente il suo successore. 

Xbox Elite Wireless Controller: design

Xbox Elite Wireless Controller

(Image credit: Microsoft)

È difficile individuare difetti di progettazione nel nuovo controller di Microsoft. Per le prime sei ore ho analizzato ogni dettaglio, cercando di trovare qualcosa che non fosse all'altezza del prezzo, ma non ho trovato nulla che mi infastidisse o che non potesse essere sostituito, ricalibrato o riprogrammato.

Tenendolo in mano, si percepiscono immediatamente i grandi cambiamenti rispetto al controller standard. È di gran lunga più pesante e anche più comodo, grazie all'impugnatura gommata e alla finitura opaca incredibilmente liscia.

Sono presenti tre parti intercambiabili magneticamente: il d-pad e le due levette. Gli stick standard sono i pad di gomma concavi che già conoscete e amate, ma le altre opzioni includono stick convessi in stile PS3 o pezzi extra lunghi in stile arcade (eccellenti per i giocatori di picchiaduro).

L'altra parte intercambiabile, il d-pad, è disponibile in due varianti: standard e col nuovo design a "pannello solare" a 360 gradi. Ho trovato il primo più comodo del secondo, ma qualcuno potrebbe apprezzare di più la nuova versione. Gli altri sei pulsanti frontali - share, menu, A, B, X, Y - non sono diversi dalle loro controparti standard, a eccezione del colore. Infatti, sono tutti neri.

Xbox

(Image credit: Future)

Se si ruota il controller, poi, le cose si fanno ancora più interessanti. Qui si trovano i quattro paddle menzionati in precedenza, giustamente chiamati P1, P2, P3 e P4. All'inizio ho pensato che potessero interferire con il modo in cui solitamente impugno il controller - come la maggior parte dei giocatori, faccio pressione sulle ali con i palmi delle mani e le tre dita esterne - e, in effetti, per un po’ è stato così. 

Ma Microsoft ha pensato bene a come progettare questo suo nuovo controller. Se non vi piacciono i paddle, potete infatti rimuoverli o semplicemente disabilitarli premendo due volte il pulsante di sincronizzazione nella parte superiore. Qui si trovano anche l'impugnatura gommata e i meccanismi di blocco dei grilletti che consentono di dimezzare la pressione dei pulsanti destro e sinistro.

L'ultima caratteristica degna di nota è che viene fornito con un cavo USB per collegarlo al PC e due batterie AA. Nel complesso, il design di questo controller è incredibilmente ben studiato. Microsoft, come Sony e Nintendo, di solito lascia la progettazione dei controller a produttori di terze parti come PDP o Mad Catz, con vari esempi di successo, ma questa è la prima volta dai tempi del Wavebird su GameCube che sono rimasto veramente impressionato.

Xbox Elite Wireless Controller: prestazioni

Xbox Elite Wireless Controller

(Image credit: Microsoft)

Nel corso di un fine settimana, ho utilizzato il controller in una mezza dozzina di giochi di corse, combattimenti, sparatorie e sport. Alcuni di essi hanno tratto immenso beneficio dall’utilizzo di questo controller, mentre in altri è stato semplicemente più comodo nell’utilizzo.

Come ci si potrebbe aspettare, usare l’Xbox Elite Wireless Controller si è rivelato un grande vantaggio negli sparatutto in prima persona. Dimezzare la distanza del grilletto destro mi ha permesso di sparare più velocemente e accovacciarmi è diventato più rapido dopo averlo mappato su uno dei paddle disposti sul retro. Allo stesso modo, anche giochi di corse come Forza Horizon hanno tratto grandi benefici, aumentando la dinamicità dell’esperienza di gioco. 

Detto questo, non ho trovato questo controller particolarmente vantaggioso negli altri generi. Oltre alla possibilità di utilizzare uno stick più lungo in stile arcade, non c’è altro che possa migliorare il proprio rendimento nei picchiaduro. E lo stesso vale per i giochi sportivi come FIFA. Naturalmente, il set preimpostato non può adattarsi a tutti gli stili di gioco, motivo per cui Microsoft ha lavorato ad un'applicazione che consente di impostare profili personalizzati per il controller, chiamata Accessori Xbox.

Le opzioni dell'app includono la modifica della sensibilità delle levette e la riduzione del tempo necessario ai pulsanti per rispondere al vostro tocco. L'applicazione consente inoltre di assegnare diverse funzioni ai paddle. È proprio in questa prima schermata, tuttavia, che sono rimasto per la prima volta deluso. Infatti, Accessori Xbox non consente di programmare una serie di pulsanti per i paddle: una grande delusione per chi gioca a giochi di combattimento e ama avere qualche combo nella manica quando le cose si fanno difficili.

Il controller può salvare due profili alla volta e per passare da uno all'altro è sufficiente spostare un cursore. Il problema principale è che la navigazione è stata macchinosa. Andare avanti e indietro tra le schermate può essere un problema, perché alcune delle normali funzioni del controller (come l'uso di "A" per andare avanti e "B" per tornare indietro) sono temporaneamente disabilitate mentre si usa l'applicazione.

Xbox One games on two screens

(Image credit: Future)

Xbox Elite Wireless Controller: cosa ci è piaciuto

Sicuramente, il più grande punto di forza di questo controller è la versatilità. Oltre ai quattro pulsanti frontali, non c'è quasi nulla di permanente in questo controller. I paddle possono essere rimossi in qualsiasi momento, i grilletti possono essere impostati fisicamente a distanze diverse e gli stick di controllo possono essere scambiati.

Inoltre, l’Xbox Elite Wireless Controller è incredibilmente comodo, oltre che esteticamente bello, grazie ad alcune modifiche apportate alle impugnature, alla colorazione nera e alla finitura opaca.

Xbox Elite Wireless Controller: cosa non ci è piaciuto

Tuttavia, c’è da dire che la quantità di opzioni di personalizzazione può essere eccessiva per chi non è interessato a mappare i pulsanti o a modificare il livello di sensibilità. In più, l'unica funzione di cui potrebbero beneficiare i giocatori più esigenti - le macro - non è presente.

Xbox Elite Wireless Controller: verdetto finale

Il controller wireless Xbox Elite è semplicemente uno dei controller più straordinari che siano mai arrivati su una console Microsoft dopo il passaggio dal controller Duke al controller S della Xbox originale. È più intelligente, più elegante e più versatile del controller standard e, nonostante l'appellativo di pro, piacerà ai giocatori di tutti i livelli.

Detto questo, a prescindere dalla qualità dell'Elite, se pensate che 145.00€ siano troppi per un controller, non cambierete idea. Se dovete scegliere se comprare questo controller o spendere gli stessi soldi per dei giochi nuovi, la cosa migliore da fare è sempre la seconda. 

Ma se avete i mezzi finanziari per sostenere acquisti come questi senza perderci il sonno, l'Xbox Elite Wireless Controller vi aiuterà a ritrovare l'amore per i controller e la scienza che c'è dietro. Tuttavia, al giorno d'oggi, sarebbe difficile consigliarlo rispetto all'opzione Series 2

Con il supporto di