Skip to main content

Xiaomi Mi 11 vs Mi 10 vs Mi 10T: il confronto

Xiaomi Mi 11 vs Mi 10 vs Mi 10T
Xiaomi Mi 11 vs Mi 10 vs Mi 10T (Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Xiaomi si è fatta un nome come produttore di smartphone Android di alta qualità e a prezzi competitivi. Sapevate che il colosso cinese è il terzo produttore di smartphone al mondo? È riuscito a superare persino Apple.

Se siete interessati ai migliori smartphone Xiaomi, siete nel posto giusto. Xiaomi Mi 11 è il nuovo arrivato dell’azienda, nonché il successore dello Xiaomi Mi 10. Nella seconda metà del 2020, l’azienda ha anche introdotto un modello meno caro ma altrettanto performante, Xiaomi Mi 10T.

Con così tanti modelli Mi a disposizione, abbiamo deciso di effettuare un attento confronto tra i suddetti per scoprire quale sia il migliore.

Disponibilità e prezzo

Xiaomi Mi 11

Xiaomi Mi 11 (Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Xiaomi Mi 11 è stato presentato in Cina a dicembre 2020, e a livello globale nel mese di febbraio (2021); è possibile acquistarlo sullo Xiaomi Store e presso i rivenditori autorizzati ed è disponibile in due configurazioni: il modello base (8+128 GB) costa 799 euro, mentre il modello con più spazio di archiviazione (8+256 GB) costa 899 euro.

Xiaomi Mi 10 è stato presentato in Cina a febbraio 2020, mentre il lancio globale è avvenuto a marzo; come il successore, è disponibile in due varianti con 8 GB di RAM e 128/256 GB di storage; il prezzo di mercato è lentamente diminuito e ora si trova intorno ai 500 euro.

Xiaomi Mi 10T è stato distribuito a livello globale a ottobre (2020); è un modello di fascia medio-alta con 6 GB di RAM e 128 GB di storage; è in vendita a circa 420 euro.

Xiaomi Mi 10

Xiaomi Mi 10 (Image credit: TechRadar)

Design

I tre dispositivi sono molto simili: presentano uno chassis in vetro e alluminio e un ampio display interrotto dal foro per la fotocamera frontale; detto ciò, non mancano le differenze.

Il display di Xiaomi Mi 11 è curvo, come quello di Mi 10, ma presenta cornici più sottili. Al contrario, Mi 10T monta un display piatto che permette di contenere i costi; è meno "premium", certo, ma è più comodo poiché si evitano tap accidentali ai bordi; ha anche una cornice inferiore più spessa.

Xiaomi Mi 10T

Xiaomi Mi 10T (Image credit: Future)

Per quanto riguarda il pannello posteriore, la principale differenza risiede nel modulo della fotocamera. Xiaomi Mi 10 presenta un blocco verticale e oblungo (secondo i canoni del 2019), mentre Mi 10T monta un blocco rettangolare e dall'aspetto industriale che raggruppa tutte le lenti del dispositivo.

Xiaomi Mi 11 si distingue per un blocco quadrato ma dagli angoli curvi, che ricorda vagamente quello dell'iPhone 12 Pro.

I tre hanno dimensioni simili, ma Xiaomi Mi 11 è il più leggero con i suoi 196 grammi (Mi 10 pesa 208 grammi mentre Mi 10T pesa 216 grammi). Xiaomi Mi 11 è anche il più sottile con i suoi 8,1 mm (Mi 10 è spesso 9 mm mentre Mi 10T 9,3 mm).

Display

Xiaomi Mi 11

Xiaomi Mi 11 (Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Xiaomi Mi 10 e Mi 10T montano un display da 6,67 pollici con risoluzione Full HD+. Xiaomi Mi 11, al contrario, presenta uno schermo più ampio (6,8 pollici) e più nitido (WQHD+ o 1440p).

Mi 10 e Mi 11 utilizzano pannelli AMOLED, mentre Mi 10T si accontenta di un più economico LCD. Ciò significa che i modelli più costosi producono immagini con un contrasto più elevato e un livello di dettaglio superiore.

D'altra parte, lo schermo del Mi 10T è il più fluido dei tre: ha una frequenza di aggiornamento di 144 Hz; quello di Mi 11 è un po' indietro con i suoi 120 Hz, mentre quello di Mi 10 si ferma a 90 Hz.

Abbiamo apprezzato il display del Mi 10 grazie al supporto per contenuti HDR10+ e alla qualità generale, ma lo schermo di Xiaomi Mi 11 dovrebbe essere persino superiore: può infatti funzionare a 120 Hz e QHD simultaneamente, come i display di Samsung Galaxy S21 Ultra e One Plus 8 Pro

Xiaomi Mi 10

Xiaomi Mi 10 (Image credit: TechRadar)

Comparto fotografico

Tutti i modelli presentano sensori fotografici ad alta risoluzione, ma nessuno di loro ha un teleobiettivo. Xiaomi Mi 11 e Mi 10 cercano di compensare tale mancanza con un obiettivo principale da 108 MP, al fine di catturare più dettagli, mentre Xiaomi Mi 10T “getta la spugna” con un’ottica da 64 MP. È interessante notare che Mi 10 ha l'obiettivo principale più veloce dei tre (f/1.7 vs f/1.9).

Gli obiettivi principali di Mi 10 e Mi 11 possono scattare foto da 108 MP ma sono diversi: il primo corrisponde al sensore ISOCELL HM2 dal Galaxy S20 Ultra, mentre il secondo è la lente ISOCELL HM3 dal Galaxy S21 Ultra. Il sensore più recente presenta pixel più grandi da 0,8 μm (rispetto ai 0,7 μm del precedente). 

Xiaomi Mi 10T

Xiaomi Mi 10T (Image credit: Xiaomi)

Tutti e tre sono dotati di sensori grandangolari da 13 MP (f/2.4). Xiaomi 11 e Mi 10T presentano una fotocamera macro da 5 MP, mentre Mi 10 si accontenta di due sensori da 2 MP (macro + profondità). 

Specifiche e prestazioni

Xiaomi Mi 11 monta il nuovo chip di fascia alta di Qualcomm, lo Snapdragon 888 (5 nm), che offre prestazioni superiori del 25% rispetto allo Snapdragon 865 (7 nm) a bordo dei restanti smartphone.

Entriamo nello specifico: la GPU Adreno 660 dello Snapdragon 888 è più veloce del 35% rispetto alla Adreno 650 dello Snapdragon 865, pur consumando il 20% in meno.

Snapdragon 888 presenta anche il Qualcomm AI Engine di sesta generazione che è in grado di eseguire fino a 26 TOPS (tera operation per second) rispetto ai 15 TOPS dello Snapdragon 865, per un miglioramento di oltre il 70%; il suo ISP (Image Signal Processor) è anche il 35% più veloce di prima, il che dovrebbe tradursi in scatti migliori. Mi 11 è dunque il migliore in questo campo, mentre tra Mi 10T e Mi 10 c’è solo una leggera differenza. Sia Xiaomi Mi 10 che Mi 11 sono dotati di 8 GB di RAM, mentre Mi 10T si accontenta di 6 GB.

Xiaomi Mi 11

Xiaomi Mi 11 (Image credit: Xiaomi / TechRadar)

Tutti e tre offrono unità di archiviazione da 128 GB, ma solo Mi 10 e Mi 11 offrono chip da 256 GB. Nessuno dei tre presenta uno slot per schede microSD.

Sul fronte della connettività, tutti e tre supportano la rete 5G, tuttavia Mi 11 monta il nuovo modem X60, che ha velocità di download e upload leggermente più elevate e una migliore ricezione del segnale; per molti utenti ciò non rappresenterà un grosso vantaggio, ma rende Mi 11 il più future-proof dei tre. 

Autonomia

Xiaomi Mi 11 monta una batteria da 4.600 mAh, il che è strano considerato che Mi 10 ne ha una da 4.780 mAh e Mi 10T una da 5.000 mAh. Non è solo la dimensione della batteria a penalizzare l’autonomia di Mi 11, ma anche il display QHD+. 

Xiaomi Mi 10

Xiaomi Mi 10 (Image credit: TechRadar)

Se non altro il processore Snapdragon 888 dovrebbe rivelarsi più efficiente, così come il nuovo modem 5G. Per quanto riguarda i tempi alla spina, Xiaomi Mi 11 è il migliore: offre una rapida cablata da 55 W rispetto a quella da 30 W di Mi 10 e quella da 33 W di Mi 10T.

Il nuovo arrivato si distingue anche per una ricarica wireless da 50 W, rispetto a quella da 30 W di Mi 10. Xiaomi Mi 10T non supporta la ricarica wireless.

Conclusioni

Xiaomi Mi 10T

Xiaomi Mi 10T (Image credit: Xiaomi)

Sembra che Xiaomi Mi 11 presenti molti vantaggi rispetto ai suoi contendenti: ha un display più ampio e nitido, nonché più reattivo di quello di Mi 10 e più vibrante di quello di Mi 10T.

Il nuovo arrivato beneficia anche di un processore notevolmente più veloce e di un comparto fotografico più avanzato; per non parlare del modem 5G di nuova generazione.

In effetti, l’unico punto debole (se così possiamo definirlo) di Xiaomi Mi 11 è la batteria (meno capiente rispetto a quella dei rivali); detto questo, grazie a componenti più efficienti, siamo fiduciosi che ci accompagnerà sino a fine giornata; inoltre vanta tempi di ricarica inferiori sia con che senza cavo.

Naturalmente, Mi 11 costa molto più degli altri due. Xiaomi 10T è molto interessante poiché presenta componenti di fascia alta e un prezzo di fascia media, mentre Xiaomi Mi 10 ha raggiunto uno street price di circa 500 euro che lo rende molto appetitoso.