Skip to main content

Xbox Series X, Microsoft rivela le specifiche ufficiali

(Image credit: Microsoft)

Microsoft ha appena rivelato le specifiche ufficiali di Xbox Series X, dal processore alla GPU, dalla RAM di sistema all’SSD.

Eurogamer ha potuto analizzare da vicino l'hardware della console e allo stesso tempo a Microsoft ha annunciato l'hardware che alimenterà Xbox Series X.

Secondo Digital Foundry, le specifiche confermano che Xbox Series X sarà effettivamente due volte più potente di Xbox One X.

Le specifiche Xbox Serie X in dettaglio

Digital Foundry ha fornito molti dettagli sulle componenti della console, ed ecco le specifiche importanti:

  • CPU: 8 core Zen 2 a 3,8 GHz (3,6 GHz con SMT) 7nm
  • GPU: 12 TFLOP, 52 CU a 1.825 GHz, architettura RDNA 2
  • RAM: GDDR6 da 16 GB
  • Memoria: SSD NVMe custom da 1 TB
  • Unità ottica: 4K UHD Blu-ray

L'articolo di Digital Foundry sembra quasi un comunicato stampa dettato da Microsoft, quindi ci focalizzeremo sulle specifiche chiave e vi spiegheremo quali prestazioni potranno offrire. Esamineremo queste specifiche in modo molto più approfondito in un prossimo articolo. 

(Image credit: Phil Spencer/@XboxP3)

Processore e scheda video di Xbox Series X

Digital Foundry ha osservato una versione non ottimizzata di Gears 5 in esecuzione su Xbox Series X, con l'equivalente delle impostazioni grafiche "Ultra" su PC e con il ray tracing. Laddove le cut-scene giravano a 30FPS su Xbox One X, Digital Foundry ha riferito che su Xbox Series X erano riprodotte a 60FPS "granitici". Inoltre, questa è una versione anticipata del porting, al rilascio i risultati saranno persino migliori.

Come previsto, il processore della Xbox Series X è integrato in un SoC (System on Chip) personalizzato per Project Scarlett; è realizzato in una versione avanzata del processo a 7nm di TSMC. Più piccolo è il processo produttivo, più efficiente sarà il chip; può fornire prestazioni superiori, consumando meno.

Il processore è una CPU AMD Zen 2  con 8 core/16 thread, una frequenza base di 3,6 GHz e una massima di 3,8 GHz.

Come rivela Digital Foundry, queste frequenze non sono bloccate, quindi la console potrebbe regolare la potenza della CPU in base al carico di lavoro e alla temperatura. La GPU di Xbox Series X è anch’essa personalizzata e offre una potenza totale di ben 12 teraflop, con 3328 shader assegnati a 52 unità di calcolo (Compute Units). La è 1.825 MHz fissi; non è disponibile la tecnologia turbo boost.

Il chip grafico è basato sull’architettura RDNA 2 di AMD e supporta il ray tracing per un'illuminazione più realistica.

Cosa significa questo a conti fatti? Xbox Series X dovrebbe avere una potenza grafica pari a quella di un PC da gioco con una Nvidia RTX 2080 Super. Quindi, un dispositivo davvero capace, ma forse non in grado di competere con i più potenti PC da gioco

Memoria di sistema

Xbox Series X monta 16 GB di memoria GDDR6, più veloce rispetto ai 12 GB GDDR5 di Xbox One X, che tuttavia non sarà usata solo nei giochi. Questi ultimi potranno usufruire di 13,5 GB: 10 GB di memoria saranno riservati alla GPU, 3,5 GB ai processi di base, e i restanti 2,5 GB al solo sistema operativo.

La memoria GDDR6 permetterà un grande balzo nelle prestazioni assieme all’SSD NVMe, che velocizzerà notevolmente il caricamento dei titoli e l’accensione del dispositivo.

Prima di poter parlare delle prestazioni dovremo testare Xbox Series X, ma l'hardware di questo prodotto è fantastico. Nel frattempo, Sony non ha ancora svelato l'hardware che alimenterà la PS5. Ora che Microsoft ha rivelato la sua mano (il che suggerisce che la società è molto fiduciosa), Sony dovrebbe fare altrettanto.

Vale la pena di approfondire l'intero articolo del Digital Foundry e di cercare presto la nostra analisi delle specifiche.