Skip to main content

Secondo Phil Spencer Xbox Series X “è potente, ma i video non le rendono giustizia”

(Image credit: Ninja Theory)

Xbox Series X non punterà unicamente sulla qualità video per stupire i giocatori, poiché una delle caratteristiche più rilevanti della prossima generazione sarà la fluidità dei giochi, oltre alla grafica.

Phil Spencer, capo di Xbox, ritiene che sia difficile dimostrare attraverso un video il salto di qualità effettuato da Xbox One a Series X, dal momento che i framerate più alti e stabili non sono apprezzabili nei video. 

Parlando con l'ex presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-aime, nel suo nuovo podcast (grazie a GameSpot), Spencer si è lamentato del fatto che i giocatori potrebbero non aver ancora apprezzato a pieno la potenza di Xbox Series X. 

Spencer ha dichiarato che: "uno degli aspetti di cui ho parlato pubblicamente è il modo in cui ci si sente a giocare con una console capace di gestire framerate elevati. La fluidità è impossibile da dimostrare in un semplice video.”

Spencer continua aggiungendo che: "siamo arrivati a un punto in cui, per avere un'esperienza immersiva, la fluidità assume la stessa importanza della qualità grafica, ma come potete apprezzare questo aspetto senza aver provato prima la console?"

Come sottolinea Spencer, questa situazione è ulteriormente confusa dal fatto che eventi come E3 e Gamescom, dove i giocatori possono entrare in contatto diretto con centinaia di giochi in uscita, sono stati cancellati a causa di Covid-19. Questo potrebbe diminuire l'entusiasmo verso la nuova console di Microsoft.  

Aiuto pratico 

Tuttavia, Spencer spera che Microsoft riesca presto a far conoscere Xbox Series X al pubblico e ritiene che la fluidità e tutti i suoi benefici saranno subito evidenti ai giocatori, affermando che: "le nuove sensazioni che offrirà Xbox Series X saranno subito apprezzate."

La console next gen di Microsoft sarà in grado di produrre fino a 120 fps, ma come abbiamo già visto con il nuovo Assassin's Creed Valhalla, gli sviluppatori possono scegliere di limitare la grafica a 30 fps. Va anche detto che al momento, coloro che giocano a 120 fps, fanno parte di una nicchia abbastanza ristretta. Inoltre molti  TV e monitor sono indietro in tal senso e si limitano a frequenze di aggiornamento da 60 Hz.  

Xbox è ancora sulla buona strada 

(Image credit: Microsoft)

Phil Spencer è ancora fiducioso che Xbox Series X verrà presentata durante il periodo natalizio (da ottobre a dicembre) e ha ribadito che i suoi team stanno facendo un lavoro straordinario in questi ultimi tempi, dichiarando: “siamo riusciti a ottenere nuovo hardware questa settimana e siamo fiduciosi della nostra catena di fornitura, dal momento che sembra che saremo in grado di produrre un numero sufficiente di unità. Siamo impegnati nell’organizzazione di una presentazione globale che purtroppo non abbiamo fatto con Xbox One".

Inoltre, non dovrebbero esserci grossi ritardi nello sviluppo del software, poiché Spencer ha dichiarato che i giochi di Xbox Series X stanno facendo buoni progressi, ammettendo però che ci sono stati diversi problemi. 

"Alcune delle funzioni che richiedono una collaborazione fisica, come il motion capture e la registrazione sonora, sono state rimandate. Per quanto riguarda i giochi, alcuni contenuti ultimati prima del completamento del gioco potrebbero subire un impatto maggiore rispetto ai contenuti che verranno aggiunti in seguito”.

Spencer ha sottolineato come Microsoft abbia dovuto adattare alcune delle sue politiche a causa del Covid-19. Uno dei cambiamenti più rilevanti è che gli sviluppatori di terze parti sono stati autorizzati a portare a casa i loro kit di sviluppo di Xbox Series X, cosa che non sarebbe avvenuta in circostanze normali.

Imparare dai propri errori 

Spencer ha anche parlato della presentazione di Xbox One (che è stata lanciata a un prezzo più alto) e Kinect, che ha ricevuto commenti negativi per quanto concerne i giochi supportati. Spencer ha spiegato che questo ha avuto un effetto a catena all'interno dell'azienda e ci è voluto diverso tempo per mettere le cose a posto, dichiarando che: "il team aveva perso fiducia nella leadership, mettendo in discussione il suo impegno e alcune decisioni prese. Ricostruire il tutto all'interno dell'azienda era importante e ci è voluto molto tempo".

La presentazione di Xbox Series X si avvicina, quindi Microsoft potrebbe essere sotto pressione, soprattutto dopo gli eventi negativi di Xbox One. La console Microsoft ha già superato la concorrente PS5 in termini di specifiche sulla carta, ma il fattore principale per il successo è la qualità dei giochi, oltre al prezzo. Se Microsoft riuscisse a fare le mosse giuste, Xbox Series X potrebbe strappare il primato a Sony.