Skip to main content

Windows 7: nuova patch in arrivo

Windows 7
(Image credit: Future)

Gli utenti di Windows 7 otterranno un fix per un bug introdotto dall'aggiornamento finale per il sistema operativo; alla fine Microsoft ha pensato bene di cambiare idea e rendere la patch disponibile per tutti , non limitandola ai soli clienti paganti (che hanno acquistato il supporto esteso).

Il minor bug introdotto con l'aggiornamento finale KB4534310 ha fatto sì che alcuni sfondi del desktop di Windows 7 (quelli che sono stati allungati) venissero sostituiti con un semplice sfondo nero. E se da un lato si tratta di un problema di scarsa entità, dall'altro contribuisce indubbiamente a rendere il desktop più triste e cupo.

Come ha evidenziato The Verge, Microsoft ammette in una pagina del supporto ufficiale: "Dopo aver installato KB4534310, lo sfondo del desktop potrebbe apparire nero se impostato sull’opzione che permette di estendere l’immagine".

La soluzione è semplice e consiste nell'evitare di usare questa opzione per lo sfondo del desktop. D'altro canto Microsoft ha dichiarato che avrebbe risolto il problema per tutti coloro "che hanno acquistato Windows 7 Extended Security Updates", riferendosi alle aziende che hanno pagato per l'estensione prolungata del supporto ufficiale.

Questa decisione è stata presa con l’intento di lasciare volutamente l'utente medio di Windows 7 abbandonato a se stesso, scelta che è sembrata alquanto opinabile visto che si tratta di un bug introdotto dall'aggiornamento finale per il sistema operativo ben distante un regalo d'addio da parte di Microsoft. Secondo alcune teorie cospirative piuttosto prevedibili, in questo modo Microsoft avrebbe “punito” tutti gli utenti di Windows 7 che non sono voluti passare a Windows 10

Inversione di rotta

In ogni caso, Microsoft ha pensato giustamente di cambiare strategia offrendo la correzione per tutti i clienti, non solo per quelli che avevano aderito al programma di aggiornamento esteso.

L'azienda ha quindi affermato: "Stiamo lavorando a una soluzione e forniremo un aggiornamento in una prossima release, che verrà rilasciata a tutti i clienti che utilizzano Windows 7 e Windows Server 2008 R2 SP1".

Microsoft ha ufficialmente terminato il supporto a Windows 7 il 14 gennaio, quindi chiunque usi ancora il vecchio sistema operativo non riceverà più aggiornamenti o patch di sicurezza in futuro, fatta eccezione per il suddetto bug.

Anche se non si sa mai: quando il supporto a Windows XP era già scaduto da un bel pezzo, Microsoft decise di distribuire alcune patch per XP per questioni di sicurezza veramente importanti, come ad esempio nel caso di WannaCry.

Ci auguriamo che questo fix non causi ulteriori problemi a Windows 10, non si sa mai. C'è sempre la possibilità che la correzione per il problema dello sfondo di Windows 7 causi un bug ad un menù da qualche parte, piuttosto che compromettere la sicurezza della connessioni internet, richiedendo così un'altra patch...