Skip to main content

Morte di Windows 7, la Germania spende 800mila euro per gli aggiornamenti extra

(Image credit: Shutterstock)

Quest'anno il governo federale tedesco pagherà a Microsoft almeno € 800.000 per mantenere aggiornati e in sicurezza i restanti sistemi che eseguono Windows 7. Windows 7 ha raggiunto la fine del supporto (EoS), e Microsoft non fornirà più aggiornamenti di sicurezza gratuiti e patch per il vecchio sistema operativo, motivo per cui la Germania dovrà pagare per mantenere sicure oltre 33.000 postazioni governative. 

L'anno scorso, il colosso di Redmond ha annunciato un programma a pagamento per governi e partner aziendali denominato ESU (Extended Security Updates), che fornirà l'accesso a pagamento agli aggiornamenti di sicurezza di Windows 7, fino al 10 gennaio 2023.

Gli aggiornamenti ESU costano tra $ 25 e $ 200 per workstation a seconda che un'azienda stia eseguendo la versione Enterprise o Pro di Windows 7.

Extended security updates o ESU

Le imprese o gli enti che continuano a usare Windows 7 senza iscriversi a ESU corrono molti rischi. Microsoft è persino arrivata a usare i popup a schermo intero per convincere i privati e le piccole imprese a eseguire l'aggiornamento all'ultima versione di Windows. 

Il governo tedesco ha iniziato il processo di migrazione a Windows 10 nel 2018, secondo un rapporto del quotidiano tedesco Handelsblatt. La pubblicazione ha anche rivelato che, nella sola Berlino, il governo locale gestisce 20.000 sistemi Windows 7. Sfortunatamente, non tutti gli utenti sono idonei per il programma ESU di Microsoft, in quanto la società lo ha limitato ai grandi clienti, quindi tutti gli altri utenti dovrebbero eseguire l'aggiornamento a Windows 10, il prima possibile. 

Il governo tedesco non è l'unico a pagare una grossa somma per far sì che i restanti sistemi Windows 7 siano coperti dal programma ESU; pare infatti che l'Health Service Executive dell'Irlanda pagherà € 1,1 milioni nel 2020 e nel 2021 per gli aggiornamenti di sicurezza di ben 46.000 computer.

Via ZDNet