Skip to main content

Windows 11, ecco come installarlo (Microsoft lo sconsiglia)

ID theft
(Image credit: Shutterstock)

Recentemente è stato annunciato che chiunque desideri eseguire l'aggiornamento a Windows 11 dovrà attendere fino al 2022, tuttavia per i più ardimentosi c'è sempre la possibilità di iscriversi al programma Windows Insider per avere l'accesso anticipato al nuovo sistema operativo Microsoft.

Ciò permetterà all'azienda di recuperare un gran numero di feedback prima della pubblicazione della versione completa del sistema operativo. Rimane sottointeso che per poter installare Windows 11 il vostro PC debba soddisfare le specifiche minime stabilite da Microsoft, che al momento risultano piuttosto confuse.

Il blog tecnologico Htnovo ha scoperto però che è possibile aggirare le restrizioni imposte, almeno nella build di sviluppo (dev build). Personalmente vi sconsigliamo di farlo, ma se proprio decidete di tentare la fortuna, fatelo perlomeno con una macchina di prova, magari partendo da una nuova installazione di Windows 10.

Per chiunque si senta così confidente da correre il rischio, ecco come fare per installare Windows 11.

Vecchio hardware e nuovo sistema operativo 

È ormai noto che Windows 11 verrà fornito come aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 10 dopo la presentazione ufficiale, che avverrà nel 2022. Come già detto, sarà necessario disporre di un PC compatibile, cosa che è possibile verificare utilizzando lo strumento ufficiale PC Health Check o l'open source WhyNotWin11.

Una versione beta sarà resa disponibile a breve tramite il programma Windows Insider, dove gli utenti di vecchia data saranno esentati dall'obbligo di possedere hardware dalle specifiche conformi per eseguirlo. Al momento non è più possibile entrare nel gruppo degli utenti di vecchia data, la possibilità di iscriversi è scaduta il 24 giugno 2021, e se vi siete iscritti dopo tale data avrete solamente l'accesso a un canale di anteprima, che probabilmente avrà accesso solamente ad un numero limitato di build.

Ad ogni modo rimane la possibilità di ignorare i requisiti minimi delle specifiche e accedere al canale di sviluppo Insider per Windows 11 indipendentemente dalla freschezza della vostra configurazione, anche se non è scontato che ciò funzionerà alla perfezione.

  • Iscrivetevi al programma Windows Insider e scegliete Release Preview Ring
  • Riavviate, quindi aprite l'editor del registro di Windows
  • Andate su: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\WindowsSelfHost\UI\Selection
  • cambiate il nome della chiave UIBranch in Dev
  • cambiate il nome della chiave ContentType in Mainline
  • cambiate il nome della chiave Ring in External
  • Andate su: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\WindowsSelfHost\Applicability
  • cambiate il nome della chiave BranchName in Dev
  • cambiate il nome della chiave ContentType in Mainline
  • cambiate il nome della chiave Ring in External
  • Uscite dall'editor del registro e riavviate il PC.

A questo punto dovreste trovarvi nel Dev ring. Nel nostro caso le chiavi di registro non erano presenti e perciò abbiamo provato ad aggiungerle, tuttavia dopo i primi infruttuosi tentativi abbiamo deciso di lasciar perdere. Con più tempo e impegno probabilmente saremmo riusciti nell'intento, ma non supportiamo questa operazione, e abbiamo considerato che non vale la pena perderci troppo tempo per riuscirci a tutti i costi.

In ogni caso, se riuscite ad eseguire le istruzioni che vi abbiamo indicato qui sopra, riceverete l'anteprima della build Insider nelle prossime settimane. Dato che si tratta di una beta, è probabile che la build sarà piena di bug, quindi non possiamo sapere come funzionerà esattamente, ma se volete disperatamente cavalcare la prima ondata di testing su Windows 11, questa rimane per il momento la soluzione migliore.

Via MSPowerUser