Skip to main content

Stadia non si ferma, Google promette altri 100 giochi in arrivo nel 2021

Google Stadia
(Image credit: Google)

Nonostante le preoccupanti notizie delle ultime settimana, Google ha annunciato che quest'anno il suo servizio di videogiochi in streaming offrirà 100 nuovi titoli, indicandone anche alcune date di arrivo.

"Non vediamo l'ora di offrire ai nostri giocatori fantastici giochi di alcuni fra i migliori sviluppatori, sullo store di Stadia", scrive il team del servizio in un post sul blog della community. "Nelle prossime settimane e nei mesi successivi i giocatori potranno aspettarsi di tutto, a RPG carichi di azione a titoli cooperativi e competitivi, senza dimenticare alcuni fantastici platform".

Nel post vengono descritti in dettaglio nove giochi, ovvero Shantae: Half-Genie Hero Ultimate Edition (in arrivo il 23 febbraio), Shantae: Risky's Revenge - Director's Cut (23 febbraio), It Came From Space and Ate Our Brains (2 marzo), FIFA 21 (17 marzo) e Kaze and the Wild Masks (26 marzo), Judgment (23 marzo), nonché Killer Queen Black, Street Power Football e Hellpoint (tutti e tre "disponibili a breve").

Considerando anche l'accenno a "oltre 100 giochi" in arrivo su Google Stadia nel corso del 2021, è evidente che il team Stadia stia provando a rassicurare i giocatori sul fatto che il servizio di streaming non sparirà nel medio termine, anche se Google ha deciso di non sviluppare più giochi internamente.

Il futuro di Stadia

I nove giochi citati specificamente nei forum della community di Stadia sono già stati annunciati o sono comunque stati oggetto di indiscrezioni, ma potrete vedere una descrizione dettagliata di tutti quanti (inclusi i trailer di lancio per alcuni di loro) leggendo il post sul blog nella sua interezza.

Google aveva già dichiarato che circa 400 giorni sono attualmente in programma per la piattaforma Stadia al momento del loro lancio. Di conseguenza, un quarto di questo elenco pare che verrà pubblicato prima della fine dell'anno.

Arrivata al grande pubblico a novembre 2019, Stadia ha vissuto un primo anno quantomeno turbolento. Le funzioni più importanti hanno richiesto del tempo prima di essere disponibili, con un processo di approvazione per i dispositivi compatibili piuttosto lento, anche a fronte della crescita della concorrenza, come i servizi di offerti da Microsoft e Nvidia.

Ciononostante, considerato anche che le console next-gen continuano a essere difficili da trovare, Google Stadia ha l'opportunità di vendere l'idea del cloud gaming a nuovi utenti. Di recente, abbiamo sentito anche che in futuro Google preinstallerà Stadia sui Chromebook.

Fonte: 9to5Google