Skip to main content

Snapdragon 865: elenco telefoni, specifiche e funzionalità 5G

Snapdragon 865
(Image credit: Future)

Il chipset Snapdragon 865 è "caricato con 5G", secondo il produttore di chip Qualcomm. Ed è pronto per alimentare la prossima generazione  di smartphone Android top di gamma , a partire dal secondo trimestre 2020.

L'elenco ufficiale dei telefoni Snapdragon 865 dovrà attendere, ma prevediamo che il nuovo processore sarà al centro del Samsung Galaxy S11 e Note 11 (versioni USA), LG G9, OnePlus 8, Google Pixel 5 e così via. I primi dispositivi dovrebbero essere presentati  a MWC 2020, visti i tempi del secondo trimestre.

Il chipset, è stato presentato all’annuale Snapdragon Tech Summit alle Hawaii e finirà nella maggior parte dei top di gamma ad eccezione dei modelli Huawei e degli iPhone di Apple.

Ma anche i possessori di iPhone dovrebbero prestare attenzione alle nuove funzionalità di Snapdragon 865. La roadmap di Qualcomm spesso dà forma all'industria dei dispositivi mobile, e sappiamo che i modem Qualcomm inizieranno ad essere utilizzati in un iPhone 5G, forse nell’iPhone 12.

E anche se non avete intenzione di acquistare un telefono Android premium, alcune delle funzionalità, tra cui il 5G, arriveranno anche per i chipset di fascia media, come lo Snapdragon 765, annunciato assieme al “fratellone”.

Le caratteristiche dello Snapdragon 865 si concentrano principalmente sul supporto all’aumento della velocità di connessione dovuto alle reti 5G, al raddoppio delle prestazioni di gioco e al miglioramento della qualità di foto e video su molte fotocamere.

Quali smartphone monteranno lo Snapdragon 865? 

La più grande domanda sullo Snapdragon 865 è: quali telefoni useranno il chipset Snapdragon 865? Purtroppo possiamo solo ipotizzarlo, al momento. 

Qualcomm Snapdragon 865

(Image credit: Qualcomm)

Basandoci sull'elenco dello scorso anno, abbiamo redatto una lista dei probabili “vincitori”: 

  • Samsung Galaxy S11, Galaxy S11 Plus, and Galaxy S11e, versioni USA
  • LG G9 and LG V60
  • Sony Xperia 2
  • OnePlus 8 and OnePlus 8T
  • Moto Z5 (probabilmente avrà un altro nome)
  • Asus Zenfone 7
  • Samsung Galaxy Fold 2
  • Samsung Galaxy Note 11 and Galaxy Note 11 Plus, versioni USA
  • ZTE Axon 11 Pro
  • Google Pixel 5 and Pixel 5 XL
  • Asus ROG Phone 3
  • Xiaomi Mi 10

Prevediamo che la maggior parte dei telefoni Android di punta avrà questo processore. E quando si tratta di Motorola, anche il suo modello  di punta potrebbe usare il chip 865, ma non sappiamo se ci sarà mai un "Moto Z5". Dopo quattro anni, ci aspettiamo un nome completamente nuovo. 

Specifiche

Qualcomm ha progettato una nuova architettura per lo Snapdragon 865, composta da una CPU Kryo 585, una GPU Adreno 650, l’ISP Spectra 480, il processore Hexagon 698 ed un hub di sensori. Tutti questi elementi giocheranno un ruolo fondamentale sul vostro prossimo smartphone. 

La CPU può funzionare a 2,84 GHz, secondo Qualcomm, e la GPU dovrebbe offrire un aumento di performance del 20%. Presto eseguiremo i test benchmark sullo Snapdragon 865, per confermare questi numeri. Qualcomm dichiara anche un aumento del 35% dell'efficienza energetica per compiti intensi, come il gaming. Per quanto le GPU siano diventate potenti negli smartphone, sappiamo che le massime prestazioni vengono subito limitate dal throttling termico. ma l’azienda afferma di aver fatto un ottimo lavoro con questo chip.

Snapdragon 865 ha un modem 5G, ma non è integrato 

Lo Snapdragon 865 guida l’evoluzione del 5G in due modi: offrirà velocità di download più elevate, fino a 7,5 Gbps, e si troverà in molti top di gamma del 2020. Il modem Snapdragon X55 5G di Qualcomm raggiunge questi numeri tramite gli standard mmWave e sub-6, la spina dorsale del 5G. Ma utilizza anche trucchi come la condivisione dello spettro dinamico, che combina lo spettro 5G e 4G per un throughput più veloce.

Anche le velocità di upload dovrebbero aumentare, fino a 3 Gbps in condizioni ideali. Non è ancora successo nei nostri test 5G negli Stati Uniti; si è parlato molto di buone velocità in upload, ma finora sono state le velocità di download a farla da padrone.

È interessante notare che lo Snapdragon 865 è abbinato al modem Snapdragon X55 5G, infatti, il modem non è effettivamente integrato nel chipset, ma non sarà comunque possibile ottenere un telefono Snapdragon 865 senza il chip 5G. Sono una coppia, quindi non aspettatevi che i nuovi telefoni 865 siano solo 4G.

I produttori di smartphone dovranno quindi  trovare delle soluzioni per tenere i propri dispositivi compatti e modificare la rete d’alimentazione interna.

Snapdragon 865 consentirà foto da 200 MP e video in 8K 

Oltre al 5G, i vantaggi più interessanti riguarderanno la fotocamera. Noterete un netto miglioramento nella qualità delle foto e dei video. Infatti, l’elaboratore  di immagini Qualcomm Spectra 480 supporta immagini fino a 200 MP. Spetterà ai produttori di telefoni decidere se sfruttare o meno tali potenzialità, e quindi potremmo anche non vedere smartphone da 200 MP, a breve.

Per quanto concerne i video, lo Snapdragon 865 permette di registrare con risoluzione 8K, con un miliardo di sfumature di colore e supporto per il formato HGL e Dolby Vision in tempo reale.

Il supporto alla tecnologia Dolby Vision è “necessaria” poichè molti smartphone hanno già schermi che la supportano. I video al rallentatore possono essere divertenti, ma nel 2019 sono abbastanza limitati: le modalità super slow motion a 960 fps spesso si interrompe dopo dieci secondi. Questo cambierà nel 2020 con un video super slow motion illimitato. Vedremo anche video in slow motion a 4K 120fps. 

Giochi di livello desktop su uno smartphone 

Qualcomm ha parlato molto dei giochi mobile con il chip Snapdragon 865. E ogni volta che lo ha fatto, ha continuato a fare riferimento a "giochi di classe desktop". Sembra semplice marketing ma, forse, la GPU Adreno 650 farà davvero un balzo in avanti.

Il Desktop Forward Rendering è la prima cosa evidenziata nelle demo di Snapdragon 865 e abbiamo visto dei miglioramenti dovuti a nuovi effetti di illuminazione e post-elaborazione più vicini a quelli che vediamo su PC e console. 

Game Color Plus ha avuto lo stesso impatto quando abbiamo provato un gioco di strategia hack-and-slash. I colori sembravano notevolmente più vivaci, il che, normalmente, non è una grande impresa; ma Qualcomm afferma che Game Color Plus fa molto di più che alzare la  saturazione dei colori: la aumenta in modo intelligente, insieme al tone mapping, per evitare di eliminare del tutto sfumature e dettagli, come nei colori incarnati. Messa così, in effetti, è una cosa importante. 

È improbabile che vedremo smartphone con una frequenza di aggiornamento del display di 144Hz nel 2020, ma questo è il nuovo limite del chipset Snapdragon 865. La maggior parte dei telefoni ha una frequenza di aggiornamento di 60Hz; OnePlus 7 Pro e i suoi successori arrivano a 90Hz mentre rumor suggeriscono che il Galaxy S11 potrebbe arrivare a una frequenza di aggiornamento di 120Hz.

La GPU Adreno 650 è impostata per ricevere driver aggiornati nel tempo, proprio come le schede grafiche desktop. Sembra abbastanza semplice: gli aggiornamenti saranno pubblicati tramite gli app store (come Google Play), ma spetterà ai produttori di telefoni pubblicarli e sappiamo tutti che sono lenti con gli aggiornamenti del sistema operativo Android.

Avremo più specifiche e informazioni sui test  dopo il Summit Tech Snapdragon. Aggiorneremo questa pagina in quella occasione.