Skip to main content

Sigma fp: la più piccola mirrorless full-frame ha un prezzo interessante

(Image credit: YouTube)

Il produttore giapponese di fotocamere Sigma ha annunciato la più piccola mirrorless full-frame indicando inoltre un prezzo interessante

Il prezzo del solo corpo negli USA sarà infatti di $1,899, anche se poi in Europa dovremo comunque spendere più di 2000 euro.

Un prezzo di questo genere mette in diretta concorrenza la Sigma fp con i modelli full-frame dei principali produttori, come la Sony Alpha A7 III e le recentissime Nikon Z6 e Canon EOS R.

Non dimenticate gli accessori

La fp ha un sensore BSI-CMOS da 24.6MP con filtro Bayer e può registrare video a 12-bit in formato CinemaDNG RAW a 4K/24p su di un dispositivo esterno attraverso la sua porta USB 3.1.

La Sigma fp usa gli attacchi a Led è perciò compatibile con gli obiettivi Sigma e dei suoi partner della L-Mount Alliance Leica e Panasonic.

Sigma ha previsto un sistema modulare per gli accessori consentendo così di aggiungere attacchi rapidi per flash, mirini e supporti per riprese video o scatti particolarmente lunghi . 

Sigma non ha ancora annunciato i prezzi degli accessori, ma occorre considerare che contribuiranno sicuramente al costo finale della fp. 

Per Sigma oltre alle prestazioni contano le dimensioni: 370 grammi sono veramnete pochi così come lo sono le dimensioni da 112.6 × 69.9 × 45.3mm, che secondo Sigma ne fanno la più piccola full-frame mirrorless in commercio.

La  fp è la prima fotocamera Sigma dai tempi della SD Quattro H back nel 2017e si distingue per la scelta di usare un filtro Bayer al posto della tecnologia di sensore Foveon della stessa Sigma. In realtà secondo alcuni rumor una versione con Foveon dovrebbe essere presentata nel 2020.

Olivia was previously TechRadar's Senior Editor - Home Entertainment, covering everything from headphones to TVs. Based in London, she's a popular music graduate who worked in the music industry before finding her calling in journalism. She's previously been interviewed on BBC Radio 5 Live on the subject of multi-room audio, chaired panel discussions on diversity in music festival lineups, and her bylines include T3, Stereoboard, What to Watch, Top Ten Reviews, Creative Bloq, and Croco Magazine. Olivia now has a career in PR.