Skip to main content

Samsung ha creato un TV MicroLED che si può dividere in quattro schermi

Samsung The Wall MicroLED 2021 TV
(Image credit: Samsung)

The Wall è tornato, ma il 2021 segna qualche cambiamento per la linea di TV MicroLED. In occasione di una serie di annunci in vista del CES 2021, Samsung ha svelato un nuovo set MicroLED installabile a parete senza l'intervento di professionisti. E stavolta sembra che il design modulare abbia davvero senso.

Questo nuovo TV MicroLED è disponibile nei formati da 110, 99 e 88 pollici e vanta un rapporto schermo-scocca del 99,99%, eliminando praticamente la cornice.

Oltre al design a tutto schermo, comunque, i possessori potranno sfruttare il design modulare della tecnologia MicroLED di Samsung per suddividere ogni modello in quattro schermi diversi, con la nuova funzione Multi View. Se volete osservare più canali contemporaneamente, ad esempio per seguire diversi notiziari, ascoltare i commenti a una partita mentre questa viene trasmessa su un altro canale o se volete solo aggiungere un tocco di caos alla vostra vita, potrete farlo! E potete anche regolare il volume per ogni sezione.

Prendiamo il modello da 110 pollici: potrete suddividerlo in quattro schermi da 55 pollici ciascuno, scendendo a 49,5 o 44 pollici per i modelli da 99 e 88. Potrete anche scegliere di attivare solo due o tre sezioni dello schermo.

Immaginiamo che questa funzionalità sia compatibile con i feed smart dei sistemi di videosorveglianza, ad esempio per tenere d'occhio la porta di ingresso e che magari possa servire a chi vuole passare ad altro durante la pubblicità, senza abbandonare il canale: siamo certi che nelle prossime settimane avremo maggiori informazioni sulle funzioni offerte dal prodotto.

Micro-che?

MicroLED è una tecnologia dei pannelli TV che sfrutta LED microscopici per offrire livelli incredibili di controllo della luminosità e contrasto. Ciò garantisce immagini che possono rivaleggiare anche con i migliori televisori OLED . Nel corso degli anni, questa nuova tecnologia sta guadagnando sempre più terreno.

Ci sono alcuni vantaggi rispetto agli OLED, ad esempio non c'è il rischio che le immagini restino impresse sul pannello e la struttura di quest'ultimo è molto più facile da espandere a formati maggiori (infatti c'è già un set microLED da163 pollici di LG o uno da 292 pollici di Samsung).

Dunque questo potrebbe essere l'anno in cui la tecnologia MicroLED di Samsung si diffonderà fra i televisori più popolari. Sebbene il formato più piccolo da 88 pollici sia già gigantesco rispetto allo standard dei 55 o dei 65 pollici, restiamo sempre nell'ambito dei prodotti commerciali, come per i TV OLED da 88" che abbiamo già visto in passato.

Samsung The Wall 2021

(Image credit: Samsung)

I MicroLED comunque devono ancora superare diversi ostacoli, prima di assurgere allo stato di tecnologia mainstream: innanzitutto il costo (questo prodotto in particolare non ha ancora un prezzo ufficiale), senza contare la difficoltà di installazione degli array LED nei formati minori senza perdite di risoluzione.

La tecnologia è ancora ai primordi, dunque, e potrebbe volerci del tempo prima che raggiunga la diffusione o un processo produttivo consolidato come per gli OLED.

Secondo IDTechEx, "la scarsa maturità della tecnologia, le barriere del costo e l'incompletezza della supply chain" sono "le tre problematiche principale in vista di una commercializzazione su vasta scalda dei display microLED".

Tuttavia, la possibilità di scegliere fra tre formati e l'installazione autonoma dei TV da parte degli utenti sono di fatto un passo avanti per la tecnologia MicroLED, che un po' alla volta si avvicina alla portata degli acquirenti di tutti i giorni.