Skip to main content

Samsung Galaxy Note 20 Ultra vs iPhone 11 Pro Max vs Samsung Galaxy S20 Ultra: il confronto

iPhone 11 Pro Max (sinistra), Galaxy Note 20 Ultra (centro) e Galaxy S20 Ultra (destra) (Image credit: Samsung / Apple)
iPhone 11 Pro Max (sinistra), Galaxy Note 20 Ultra (centro) e Galaxy S20 Ultra (destra) (Image credit: Samsung / Apple) (Image credit: Samsung / Apple)

Negli ultimi mesi è apparso sul mercato un numero sempre crescente di smartphone di grandi dimensioni e dalle specifiche tecniche molto avanzate. L’ultimo in ordine di tempo è il Samsung Galaxy Note 20 Ultra, uno dei dispositivi più massicci e dalle caratteristiche più all’avanguardia in circolazione, con il Samsung Galaxy Note 20 a un passo indietro.

Questi modelli sono decisamente impressionanti, ma altrettanto lo sono altri smartphone della concorrenza come iPhone 11 Pro Max, e un altro modello della stessa casa sudcoreana come il Samsung Galaxy S20 Ultra.

Note 20 ha molto in comune con questo secondo modello della Samsung e tutti e due, come l'iPhone 11 Pro Max, si rivolgono allo stesso segmento di pubblico. Per questo abbiamo confrontato specifiche tecniche e funzionalità di questi tre modelli per aiutarvi a scegliere quello che più si addice alle vostre esigenze.

Samsung galaxy Note 20 Ultra

Samsung Galaxy Note 20 Ultra (Image credit: TechRadar)

Design

Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha un corpo in metallo con una copertura in vetro sulla parte posteriore dove, in alto a sinistra, si trova il blocco fotocamere. Il sensore frontale, invece, si trova in alto e al centro dello schermo, più vicina al bordo rispetto ad altri modelli.

Lo smartphone sarà venduto nelle colorazioni Mystic Bronze, Mystic Green e Grayor Mystic White. Le dimensioni sono di 164,8 x 77,2 x 8,1 millimetri, mentre il peso è di 208 grammi. Come la maggior parte dei top di gamma, ha inoltre una certificazione IP68, il che significa che oltre agli schizzi d’acqua, resiste anche a immersioni di oltre un metro di profondità.

Samsung Galaxy S20 Ultra

Samsung Galaxy S20 Ultra (Image credit: Future)

Come si può intuire dal nome, Samsung Galaxy S20 Ultra ha un design per certi versi simile al Note 20 Ultra. Anche questo modello ha un corpo metallico (seppur dalle linee più arrotondate) con una copertura in vetro sul lato posteriore e una posizione delle fotocamere molto simile al Note. Anche qui troviamo una certificazione IP68.

Le dimensioni sono di 166,9 x 76 x 8,8 mm e il peso è di 220 grammi. Rispetto al Samsung Galaxy Note 20 Ultra dunque è un modello più allungato, più spesso e più pesante, anche se non di troppo. Samsung Galaxy S20 Ultra è disponibile nelle colorazioni Cosmic Grey, Cosmic Black e Cloud White.

iPhone 11 Pro Max

iPhone 11 Pro Max (Image credit: Future)

Infine, c’è l’iPhone 11 Pro Max. Anche in questo caso il corpo è in metallo con una copertura in vetro sul lato posteriore, il blocco fotocamere molto largo è in una posizione simile e c’è anche una certificazione IP68 per la resistenza all’acqua. Il lato frontale di questo smartphone è molto diverso rispetto a S20 Ultra e Note 20. La fotocamera frontale dell’iPhone 11 Pro Max è infatti alloggiata sulla spessa cornice superiore.

Anche in questo caso si può scegliere fra tre colorazioni (Space Grey, Silver, Midnight Green e Gold) e le dimensioni sono di 158 x 77,8 x 8,1 millimetri, mentre il peso è di 226 grammi. Questi valori lo rendono il modello più largo e pesante tra quelli presi in esame, ma allo stesso tempo anche più sottile e meno alto rispetto ai modelli Samsung.

Schermo

Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha uno schermo AMOLED da 6,9 pollici con risoluzione 1440x3088, un formato 19.3:9 e una frequenza di aggiornamento sino 120 Hz.

Il display del Samsung Galaxy S20 Ultra è molto simile. Lo schermo curvo AMOLED è largo 6,9 pollici, la frequenza di aggiornamento anche qui è sino a 120 Hz, e la risoluzione è di 1440x3200. La densità di pixel è di 511 per pollice, e questo rende le immagini particolarmente nitide. Inoltre, le proporzioni di 20:9 sono leggermente diverse rispetto allo schermo degli altri due modelli presi in esame.

Samsung galaxy Note 20 Ultra

Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha uno schermo da 6,9 pollici (Image credit: TechRadar)

iPhone 11 Pro Max si distacca molto dagli altri modelli per via del suo schermo più piccolo da 6,5 pollici, per una risoluzione leggermente più bassa di 1242x2688 (458 pixel per pollice), per i bordi piatti e non curvi, e infine per la frequenza di aggiornamento che si ferma a 60 Hz. Le proporzioni sono di 19.5:9 e la tecnologia del display è AMOLED.

In ogni caso, tutti e tre gli smartphone hanno display grandi e molti nitidi, con l’unica, reale differenza rappresentata dalla forma curva dei modelli Samsung, a differenza di quella classica dello smartphone Apple.

Fotocamera

La fotocamera principale di Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha un sensore da 108 MP f/1.8, al quale si affiancano un teleobiettivo da 12 MP f/3,0 e un ultra grandangolare da 12 MP f/2,2. I primi due sono anche dotati di stabilizzatore ottico (OIS). La combinazione tra questi elementi permette uno zoom ottico fino a 5x, che arriva a 50x nella versione digitale, ribattezzata Space Zoom.

Il comparto fotografico dello smartphone permette di registrare video sino a 8K e 24 fps. Non manca la fotocamera frontale che è dotata di un sensore da 10MP f/2,2.

Samsung galaxy Note 20 Ultra

Il blocco fotocamere di Samsung Galaxy Note 20 Ultra (Image credit: TechRadar)

Sotto certi aspetti Samsung Galaxy S20 Ultra batte il comparto fotografico di Note 20 Ultra, almeno sulla carta. Anche se il sensore della fotocamera principale è lo stesso da 108 MP f/1,8, il teleobiettivo è diverso, con un sensore da 48 MP f/3.5, mentre l'ultra grandangolare rimane apparantemente lo stesso da 12 MP f/2,2, è anche presente un sensore di profondità.

Dunque, rispetto agli altri due modelli, il teleobiettivo scatta foto con più megapixel ed è stato aggiunto anche un quarto sensore per la profondità. S20 Ultra può anche realizzare scatti più ravvicinati grazie allo zoom ottico da 5x, ma arriva a 10x con quello ibrido da 10x e 100x digitalmente. Il teleobiettivo però ha meno pixel del Note 20 Ultra, il che va tutto a vantaggio del top di gamma.

Proprio come il Note 20 Ultra, S20 Ultra ha il sensore principale e il teleobiettivo dotati di stabilizzatore ottico (OIS). Anch'esso è capace di registrare filmati sino a 8K e 24 fps. La fotocamera frontale è da 40 MP f/2,2.

iPhone 11 Pro Max

Ci sono tre sensori da 12MP su iPhone 11 Pro Max (Image credit: Future)

Infine, l'iPhone 11 Pro Max ha una tripla fotocamera con un sensore principale da 12 MP f/1,8, un teleobiettivo da 12 MP f/2.0 e un ultra grandangolare da 12 MP f/2,4. Il sensore principale e il teleobiettivo sono stabilizzati otticamente, ma lo zoom si ferma a soli 2x.

La registrazione dei video raggiunge la risoluzione di 4K a 60 fps e la fotocamera frontale è da 12 MP f/2,2. iPhone perde qualcosa in termini di megapixel e zoom ma nella nostra recensione siamo rimasti piacevolmente sorpresi, soprattutto per la resa degli scatti notturni. Sull’altro versante, la fotocamera Galaxy S20 Ultra si è rivelata più che buona ma dalla resa un po’ inconsistente. Resta da capire come si comporterà all’atto pratico il gruppo di fotocamere del Note 20 Ultra.

Autonomia

Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha una batteria da 4.500 mAh con ricarica veloce da 25 W e anche in questo caso si tratta di specifiche che sulla carta sono inferiori a quelle del Samsung Galaxy S20 Ultra che ha, invece, una batteria da  5.000 mAh che supporta la ricarica veloce fino a 45 W.

Anche iPhone 11 Pro Max resta indietro rispetto a Note 20 Ultra con la sua batteria da 3.969 mAh e una ricarica veloce da 18 W. Bisogna comunque ricordare che lo smartphone di Apple ha uno schermo più piccolo che e richiede meno alimentazione. Tutti e tre gli smartphone supportano la ricarica wireless.

Per quanto riguarda la durata della batteria, non sappiamo ancora i dettagli di quella di Note 20 Ultra, ma nelle nostre recensioni di Samsung Galaxy S20 Ultra e iPhone 11 Pro Max siamo riusciti a raggiungere le 24 ore prima di doverli ricaricare, con lo smartphone Apple che si è dimostrato in grado di resistere sino al giorno successivo.

Samsung Galaxy S20 Ultra

S20 Ultra ha la batteria più grande fra i tre modelli (Image credit: Future)

Specifiche tecniche e funzionalità

Tutti e tre modelli sono smartphone di fascia alta dunque molto potenti, anche se non allo stesso modo. Samsung Galaxy Note 20 Ultra monta nella versione statunitense un chipset  Snapdragon 865 Plus e un Exynos 990 sulle versioni per tutti gli altri mercati. Entrambi sono i processori più aggiornati della rispettiva famiglia ma l’865 Plus è più recente e, nel complesso, migliore.

Samsung Galaxy S20 Ultra presenta le stesse differenze, anche se monta uno Snapdragon 865 negli Stati Uniti e un Exynos 990 su tutti gli altri mercati. Dunque la versione statunitense è meno potente di quella del Note ma in tutti gli altri mercati non c’è differenza con il Note 20 Ultra in termini di chipset.

Infine iPhone 11 Pro Max usa il chipset proprietario di Apple A13 Bionic in tutte le versioni. Anche qui si tratta di un processore di fascia alta.

Per quanto riguarda la RAM, Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha 12 GB di memoria, S20 Ultra raggiunge i 16, mentre iPhone 11 Pro Max si fermai ai 4 GB ma nonostante questo lo smartphone Apple riesce a raggiungere lo stesso livello dei migliori smartphone Android della concorrenza riuscendo, in alcuni casi, anche a superarli.

Va poi sottolineato che se Note 20 Ultra e S20 Ultra hanno il supporto al 5G, iPhone 11 Pro Max è invece privo di questa caratteristica.

Passando allo spazio di archiviazione, Samsung Galaxy Note 20 Ultra permette di scegliere fra 128 GB, 256 GB e 512 GB, Samsung Galaxy S20 Ultra tra 128 GB e 512 GB e infine iPhone 11 Pro Max ha tre possibili configurazioni da 64, 256 o 512 GB. Dunque la capienza massima è la stessa per tutti anche se Note 20 Ultra e S20 Ultra hanno degli slot microSD che mancano, invece, sull’iPhone.

Samsung galaxy Note 20 Ultra

La S Pen di Note 20 Ultra riesce a fare la differenza (Image credit: TechRadar)

In termini di funzionalità, la differenza principale fra i tre modelli sta nella S Pen di Galaxy Note 20 Ultra che non è presente sugli altri due smartphone. I modelli Samsung hanno anche un lettore di impronte integrato nello schermo, mentre iPhone 11 Pro Max si affida soltanto alla tecnologia di riconoscimento facciale.

Infine vale la pena sottolineare le differenze in termini di sistema operativo. Su entrambi i modelli Samsung è disponibile Android 10, mentre iPhone 11 Pro Max ha iOS 13.

Prezzo e disponibilità

Samsung Galaxy Note 20 Ultra ha un prezzo di €1.329 nella versione base da 256 GB di archiviazione e 12 GB di RAM. Sarà disponibile dal 21 agosto e i preordini sono già aperti.

Samsung Galaxy S20 Ultra è invece disponibile da qualche mese e il prezzo di partenza è di  €1.379 per la configurazione con 128 GB di spazio di archiviazione  e 12 GB di RAM.

Infine, iPhone 12 Pro Max parte da  €1.289 per la configurazione con 64 GB e 4 GB di RAM.

Anche se di poco, il modello Apple ha il prezzo di partenza più basso ma in proporzione ha meno spazio di archiviazione. Samsung Galaxy S20 Ultra è teoricamente il più costoso, almeno in termini di prezzo di partenza, ma è ormai sul mercato da un po’ di tempo e quindi non è troppo difficile trovarlo in offerta.

Samsung Galaxy Note 20 Ultra

Samsung Galaxy Note 20 Ultra (Image credit: TechRadar)

Conclusioni

Basandoci sull’analisi dei tre modelli, la principale differenza tra Samsung Galaxy Note 20 Ultra e S20 Ultra sta nella stilo che il è esclusiva della famiglia Note. Lo schermo e il design sono molto simili e la differenza in termini di potenza è marginale.

I due modelli si discostano per la fotocamera, anche se al momento non è possibile dire con certezza quale sia superiore all’altra dato che il Note 20 deve ancora uscire. Galaxy S20 Ultra ha una batteria più grande ma qui si fermano le differenze principali.

Sull’altro versante, iPhone 11 Pro Max è molto diverso. Questo modello ha uno schermo che è piatto e più piccolo oltre a una batteria meno potente ma che dura più a lungo. La quantità di RAM è inoltre inferiore rispetto ai modelli Samsung, come d’altronde anche per il design (soprattutto a causa delle cornici) e per la fotocamera che ha uno zoom meno potente. La differenza principale, però, sta secondo noi nel sistema operativo che ovviamente non è Android. Nonostante questo resta uno smartphone sicuramente grande e molto potente. 

Come sempre se siete dei fan Apple, la scelta è molto netta. Lo è di meno, invece, per chi preferisce il sistema operativo Android o non fa nessuna differenza tra l’uno e l’altro. Queste dunque le differenze di massima fra i tre modelli, ma se volete approfondire le caratteristiche di ciascuno di questi tre smartphone potete sempre fare riferimento alle nostre recensioni o anteprime.