Skip to main content

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite: il confronto

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite
Image credit: Nintendo (Image credit: Nintendo)

Nintendo Switch ha avuto un successo travolgente e non mostra segni di rallentamento; è riuscita a catturare i cuori di milioni di giocatori, poiché può essere usata sia come dispositivo mobile che come console casalinga.

Nintendo è un'azienda leader nella produzione di console mobile, per cui era inevitabile che a un certo punto avrebbe sostituito DS e 3DS con un nuovo modello; e infatti, a settembre 2019, l’azienda ha presentato Nintendo Switch Lite, un'alternativa più piccola e leggera a Switch. L’ultima arrivata è disponibile in una gamma di colori vivaci ed è rivolta a coloro interessati solo alla modalità portatile.

Ora, la domanda è: vale la pena acquistare Nintendo Switch Lite? O conviene più scegliere una Switch? In questo articolo, esamineremo i pro e i contro di ciascun modello, in modo da guidarvi verso l’acquisto più adatto alle vostre esigenze.

Disponibilità e prezzo

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Image credit: Nintendo (Image credit: Nintendo)

Nintendo Switch è disponibile da marzo 2017 a circa 330 euro: la confezione include la console, due controller Joy-Con con impugnatura e cinghiette, il dock (base di ricarica + collegamento al TV) e i cavi associati.

Sono disponibili anche bundle con giochi molto popolari come Mario Kart 8: Deluxe, Pokemon Spada e Scudo o Super Smash Bros. Ultimate.

Nintendo Switch Lite è disponibile da settembre 2019 a circa 200 euro. La console è focalizzata per i giocatori mobile, quindi nella confezione non è inclusa né il dock, né i controller Joy-Con rimovibili (ne parleremo più avanti). Come per Switch, anche Switch Lite è disponibile in bundle con giochi di successo. 

Bundle a parte, l’ultima arrivata costa meno della versione originale. Se non siete interessati alle funzionalità avanzate di Switch, Switch Lite consente di risparmiare oltre 100 euro che potrete investire per i giochi.

Design

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Image credit: TechRadar (Image credit: Future)

Il principale punto di forza di Switch è la sua versatilità: la console può essere usata per conquistare Hyrule in The Legend Of Zelda: Breath Of The Wild durante gli spostamenti mattutini e, una volta tornati a casa, la si può collegare al TV e completare l’opera con il Pro Controller.

Il passaggio dalla riproduzione su console al TV è immediato: basta inserire Switch nel dock.

Nintendo Switch Lite, al contrario, non ha controller rimovibili e non può essere collegata a un TV e, sebbene questo sia un grosso difetto, potrebbe tornare utile a chi ha bambini.

Switch Lite è disponibile in colori vivaci (giallo, grigio, rosa e turchese) che la rendono simile a un giocattolo, il che potrebbe far gola ai più piccoli. 

Il prezzo minore è l'ideale per chi cerca un dispositivo per i bambini, o semplicemente una console da portare in viaggio: Switch Lite sembra più resistente di Switch.

I controller della variante mobile offrono gli stessi pulsanti dei Joy-Con. Entrambi i modelli supportano il Wi-Fi, il Bluetooth e l'uso di schede MicroSD per aumentare i soli 32 GB di storage.

Display

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Image credit: Nintendo (Image credit: Nintendo)

Nintendo Switch vanta un display LCD da 6,2 pollici, con una risoluzione massima di 720p. Rispetto a PlayStation 5 e Xbox Series X, che consentono di giocare in 4K a 60 fps, i 720p della console Nintendo sembrano davvero pochi, ma vi assicuriamo che sono adeguati per un display così piccolo. C'è anche la possibilità di inserire la console nel dock per riprodurre i titoli a 1080p su TV o monitor.

Come accennato, Switch Lite costa meno e ciò si riflette sul display: sebbene si tratti di un pannello LCD touch e con la stessa risoluzione (720p), è leggermente più piccolo (5,5 pollici); detto ciò, è comunque adeguato per godersi una partita ad Animal Crossing: New Horizons

Catalogo giochi

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Image credit: Nintendo (Image credit: Nintendo)

Qui le cose si fanno un po' complicate, data la discrepanza tra le funzionalità delle due console.

Dal momento che i controller di Switch Lite sono fissi, non supportano alcune funzionalità come la telecamera IR di movimento, il sensore NFC e Rumble HD.

Ciò significa che qualsiasi gioco richieda una di queste funzioni necessita anche di un paio di controller Joy-Con (collegabili via wireless): è il caso di Snipperclips (e la versione Plus) e Mario Tennis Aces, ad esempio.

In altre parole, per giocare alcuni titoli dovrete acquistare un paio di Joy-Con separatamente.

Un altro problema è la ricarica: i Joy-Con si ricaricano una volta agganciati a Switch, se non l’avete, dovrete acquistare un dispositivo di ricarica ad hoc.

Software

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Image credit: Nintendo Switch (Image credit: Future)

Nintendo Switch e Switch Lite presentano un'interfaccia utente molto intuitiva: c’è un elenco amici, la libreria dei titoli e l'eShop; si può accedere a ciascun menu con un semplice tap. Il software consente anche di effettuare e condividere screenshot, oltre che fornire le ultime news di casa Nintendo.

Potrete giocare a titoli multiplayer come Splatoon 2 con gli amici indipendentemente dal modello Switch che avete, tuttavia è richiesto un abbonamento a Nintendo Switch Online. Questo servizio costa 3,99 euro al mese, 7,99 euro per 3 mesi o 20 euro all'anno; c’è anche un piano famiglia da ben otto account che costa 34,99 euro all’anno.

Il servizio offre salvataggi sul cloud, offerte esclusive per i membri e la possibilità di giocare ai giochi NES.

Questo è quanto. Considerato l’attuale prezzo delle due console e le funzionalità supportate, si evince che Nintendo Switch sia l’opzione migliore, sia per un uso casalingo che mobile.