Skip to main content

Nintendo Switch Lite

La console portatile è diventata... più portatile

Nintendo Switch Lite
(Image: © TechRadar)

Il nostro verdetto

La Nintendo Switch Lite è un dispositivo compatto e adatto a chi non è interessato alla modalità TV. La console portatile è diventata più comoda garantendo le stesse prestazioni dell’originale.

Pro

  • Più piccola e leggera
  • Maggiore portabilità
  • Bella gamma di colori
  • Comoda da tenere in mano

Contro

  • Limitata alla modalità portatile
  • Non è comoda quanto un 3DS

Nintendo Switch ha goduto di un grande successo sin dalla sua uscita nel 2017, ma dopo due anni l’azienda di Mario ha deciso di creare una versione alternativa della sua ultima console: la Nintendo Switch Lite. 

Switch Lite è la sorella più piccola e leggera della Nintendo Switch, e va ad affiancare il Nintendo 3DS  nella famiglia di console portatili Nintendo.

Se amate la flessibilità della Nintendo Switch che permette di poter giocare sia sulla vostra TV che mentre siete in giro, allora Switch Lite non fa al caso vostro dato che la modalità TV non è supportata.

Ma se siete tra quelli che usano esclusivamente la modalità portatile, o pensate che la Nintendo Switch sia un po’ ingombrante per giocarci in viaggio, allora Switch Lite potrebbe essere l’alternativa che stavate cercando. Ma, come con qualsiasi nuovo dispositivo, ci sono dei pro e dei contro da considerare prima di passare alla Nintendo Switch Lite.

 Nintendo Switch Lite: prezzo e disponibilità 

Nintendo Switch Lite: design

Nintendo Switch Lite review

(Image credit: TechRadar)

La differenza più grande tra Nintendo Switch Lite e Nintendo Switch originale è che la versione Lite è esclusivamente portatile. Quindi Switch Lite è molto più leggera e facile da portare in giro rispetto al modello precedente.

Le misure della Switch Lite sono 91,1 x 208 x 13,9mm e pesa 275g, riespetto ai 102 x 239 x 13,9mm e 297g della Switch originale. Questo significa che il dispositivo è più leggero e ha anche uno schermo LCD più piccolo di 5,5 pollici con risoluzione 1280 x 720.

In altre parole è uno schermo più piccolo di quello da 6,2 pollici della switch originale, ma con la stessa risoluzione, quindi in termini di qualità dell’immagine non si perde nulla. A dire la verità, lo schermo nuovo avrà una densità di pixel più alta rispetto a quello originale con 267ppi (pixel per pollice) contro i 236ppi del modello precedente.

Lo svantaggio è che sarà più difficile leggere i testi più piccoli su uno schermo più piccolo. Alcune volte abbiamo dovuto avvicinarci di più allo schermo per leggere alcuni testi. Non è un grande problema, ma siete stati avvisati.

La cosa migliore della Switch Lite è quanto è piacevole tenerla in mano. Grazie alla dimensione ridotta è più portatile e comoda da usare in giro rispetto alla console originale.

Alcuni utenti con le mani piccole hanno avuto qualche disagio durante l’utilizzo della Nintendo Switch, infatti si tratta di un dispositivo relativamente grande per essere una console che si può usare in modalità portatile. Al contrario la Switch Lite è perfetta da tenere in mano ed è molto più comoda. Rimane comunque relativamente larga e non arriva ai livelli di comfort offerti dal 3DS.

Nintendo Switch Lite review

(Image credit: TechRadar)

Inoltre la Switch Lite ha i controlli integrati nella propria struttura invece dei Joy-Con staccabili. Non sarà possibile separare i controlli della console, ma potrete connettere altri quattro Joy-Con in remoto.

Anche se sono fissi, hanno quasi tutti gli stessi tasti presenti sulla Switch Originale, tranne i tasti sinistra, destra, sopra, sotto che sono stati sostituiti da un D-Pad o, come lo chiama Nintendo, dal Plus Control Pad.

Il nuovo D-Pad sembra essere al suo posto come se fosse sempre stato lì ed è sicuramente adatto per giocarci in modalità portatile.

I grilletti ZL e ZR sono della dimensione perfetta e non fanno che migliorare la sensazione quando si tiene in mano la console. I tasti L e R sono leggermente più sottili rispetto alla Swich originale, probabilmente troppo, e le nostre dita sono scivolate un paio di volte.

Entrambi i modelli permettono la connettività wireless e Bluetooth, ed è possibile espandere la memoria interna di 32GB con una scheda MicroSD. Questo significa che non si sono perse molte funzioni oltre alla modalità TV.

Dato che la Switch Lite è un dispositivo esclusivamente portatile viene fornita senza dock, cavo HDMI e cavalletto. Tutto quello che troverete nella confezione è la console stessa e un caricabatterie. La Switch Lite non può essere collegata alla TV, e anche se abbiamo provato a collegarla con un cavo HDMI, la console non supporta questa modalità.

La Switch Lite è disponibile nei colori grigio, turchese e giallo, non più nei colori grigio e neon della console originale.

Nintendo Switch Lite: prestazioni 

Nintendo Switch Lite review

(Image credit: TechRadar)

La Nintendo Switch Lite garantisce le stesse prestazioni della Switch, tranne per l’autonomia. Questa infatti permette tra le 3 e le 7 ore di gioco, circa 30 minuti in più rispetto alla Switch originale, ma 1-2 ore in meno rispetto alla versione aggiornata (tutto questo dipende anche dal gioco al quale si giocherà).

Vi ricordiamo che Switch Lite non supporta l’HD Rumble e non ha la IR Motion Camera. Il dispositivo è fatto per essere giocato esclusivamente nella modalità portatile e supporta solo giochi per Nintendo Switch con la modalità portatile. 

Questo non vuol dire che non sarete in grado di giocare a giochi sprovvisti della modalità portatile, ma dovrete connettere dei Joy-Con wireless perché questo funzioni (e comprarvi un caricatore a parte per i controller). Abbiamo scoperto inoltre che connettendo dei Joy-Con si può tornare ad usare l’HD Rumble.

Nintendo Switch Lite

(Image credit: TechRadar)

Durante un evento di anteprima Nintendo ha spiegato che la console sarà compatibile anche con altre periferiche e non solamente con i Joy-Con, ma non si sa ancora quali con esattezza.

Super Mario Party, 1-2 Switch e Nintendo Labo non sono compatibili con la Switch Lite. I giochi che richiedono l’HD Rumble possono essere giocati connettendo dei Joy-Con, e abbiamo anche notato che giocare con altre persone usando il piccolo schermo della Lite non è molto comodo, quindi vi sconsigliamo di prendere questa console per giocarci i titoli per i quali non è stata pensata. 

La Switch lite ha ancora un accelerometro, un giroscopio e un sensore di luminosità. Potrete quindi usare i controlli gyro in giochi come Zelda Breath of the Wild, ad esempio muovendo la console per mirare con l’arco, e la luminosità dello schermo si adatterà all’ambiente circostante.

Sarete in grado di giocare con i vostri amici in modalità wireless, siamo infatti riusciti a giocare alla modalità  online di Mario Kart 8 Deluxe senza problemi. I giochi ci sono sembrati un po’ meno spigolosi visto il formato dello schermo.

Verdetto 

(Image credit: TechRadar)

La Nintendo Switch Lite è la console perfetta per chi vuole giocare solamente usando la modalità portatile. 

La console è più leggera e compatta ed è un piacere tenerla in mano. Per quanto riguarda il gaming portatile, la Switch Lite è più facile da portare in giro e occupa meno spazio. Non arriva ai livelli di comodità del 3DS, ma considerando il livello delle prestazioni, possiamo chiudere un occhio.

Chiunque stia considerando di acquistare una Switch Lite deve tenere in mente che questa console è pensata per essere giocata in solo e in modalità portatile, e che il numero di giochi compatibili è minore rispetto alla Switch originale. Non è semplicemente un modello più piccolo della Switch. 

Ma se state cercando un dispositivo portatile più comodo, più leggero e più bello da vedere, allora non preoccupatevi più di tanto del fatto che non potrete giocare a qualche gioco.