Skip to main content

iPhone 13 più veloci in 5G, ma a che prezzo?

iPhone 12 mini
(Image credit: TechRadar)

Se avete acquistato uno smartphone nell'ultimo periodo, è possibile che il vostro dispositivo sia in grado di connettersi alle reti 5G, ma è probabile che non possa farlo alla velocità più alta consentita dal protocollo. Al contrario iPhone 13, che dovrebbe uscire nel prossimo settembre, sarà in grado di raggiungere le massime prestazioni disponibili oggi.

Secondo DigiTimes Asia, che cita fonti del settore, oltre il 50% degli iPhone 13 prodotti supporteranno mmWave 5G. Nella gamma iPhone 12, solo i modelli statunitensi supportano mmWave, mentre il resto degli iPhone distribuiti in tutto il mondo supporta solo il 5G sub-6GHz, disponibile peraltro anche negli USA. DigiTimes afferma che probabilmente anche gli smartphone Android seguiranno l'esempio di Apple, poiché la maggior parte degli smartphone 5G attuali supporta solo il 5G sub-6GHz.

Banda superiore

Per coloro che non sono aggiornati in materia di 5G, facciamo riferimento alle frequenze delle delle bande radio su cui vengono trasmessi i segnali 5G. Sub-6GHz significa una banda di frequenze inferiore a 6 GHz, mentre per mmWave (che sta per onda millimetrica) si intendono le bande di frequenze più alte di 6GHz.

Le bande a frequenze elevate mettono a disposizione più larghezza di banda dati e supportano velocità potenzialmente molto più elevate, ma sono meno indicate per le alte distanze, e ciò rende necessaria la presenza di più torri cellulari. Inoltre, non sono in grado di penetrare muri e altri ostacoli rilevanti.

Per questa ragione Apple ha ritenuto utile fino ad oggi limitare le bande di frequenza disponibili in tutto il mondo perché convinta della scarsa usabilità di quelle superiori ai 6GHz.

Ora però sembra che abbia deciso di cambiare questa politica nella futura gamma iPhone 13, un'affermazione che abbiamo già sentito in precedenza. Non sappiamo di preciso dove verranno venduti i nuovi iPhone mmWave, ma è probabile che vengano distribuiti perlomeno nei paesi del Commonwealth.

Ad ogni modo è obbligatorio che i provider di ogni nazione supportino tutte le bande di frequenza 5G nelle loro reti prima che la distribuzione dei modelli di smartphone mmWave possa venire estesa ad ampio spettro, cosa che ad ogni modo crediamo avverrà nel prossimo futuro. È possibile che questa novità causi anche un significativo aumento dei prezzi, poiché supportare sia mmWave che sub-6GHz sarà maggiormente oneroso a livello tecnico. Aspettiamoci pertanto che i prezzi della gamma iPhone 13 siano ancora meno popolari del solito, quest'anno.

Fonte: Tom's Guide