Skip to main content

iPhone 13: il nuovo processore potrebbe deludere gli utenti

iPhone 12 Pro Max
iPhone 12 Pro Max (Image credit: TechRadar)

I fan di Apple si aspettano che ogni generazione di iPhone porti con se un balzo tecnologico verso il futuro, ma sembra che stavolta il salto non ci sarà.

Si pensava che iPhone 13 avrebbe utilizzato un chipset da soli 3 nm, rendendo l'ultima versione dello smartphone di Apple la più potente di tutti i tempi, tuttavia voci recenti e non sembrano confermare che il nuovo modello manterrà la precedente tecnologia a 5 nm, già vista su iPhone 12.

Come riportato da PhoneArena, la società TSMC, che produce svariati componenti tra i quali i chipset Apple, ha recentemente tenuto una teleconferenza per parlare della situazione finanziaria, durante la quale ha garantito che non riuscirà a produrre chipset 3nm in tempo utile per l'uscita di iPhone 13.

Secondo quanto ha riportato il sito, i chipset di nuova generazione saranno resi disponibili nel 2022 e verranno probabilmente inclusi nel futuro iPhone 14. Solo allora avverrà l'agognato salto tecnologico.

  • iOS 15: data di uscita, notizie e indiscrezioni
  • iOS 14.4: funzioni, compatibilità, come scaricarlo
  • I migliori iPhone del 2021

Sarà davvero un piccolo aggiornamento?

iPhone 12, così come alcuni smartphone Android dotati di chipset Snapdragon 888 o equivalenti, utilizzano processori a 5nm realizzati nel corso del 2022, mentre i telefoni più vecchi sfruttano chipset di precedente generazione a 7nm. 

Anche se la speranza degli utenti era di poter acquistare un iPhone 13 dotato di processore a 3 nm, è probabile che il suo chipset sarà molto simile all'A14 Bionic di iPhone 12.

Se questa voce si rivelasse vera, non significa comunque che iPhone 13 non sarà soggetto ad un aumento delle prestazioni, ma semplicemente che il processo tecnologico verrà ottimizzato senza essere ridotto ulteriormente.

Continuate a leggerci perchè vi terremo aggiornati non appena metteremo le mani su nuove informazioni in merito.