Skip to main content

I TV OLED 8K diventeranno più accessibili grazie a un nuovo metodo produttivo

(Image credit: Sony)

TCL ha presentato una nuova TV OLED 8K da 65 pollici realizzata tramite un processo di stampa a getto d'inchiostro, annunciando future TV 8K a prezzi accessibili e preparandosi alla produzione di massa, che secondo l'azienda cinese Yicai, potrebbe iniziare già l'anno prossimo.

Con il nuovo processo, i pannelli OLED vengono effettivamente stampati tra lastre di vetro, e differiscono dai tradizionali pannelli "OLED bianchi" (WOLED) presenti nei televisori OLED odierni che richiedono una produzione più dispendiosa in termini di materiali e processi.

Ciò comporterebbe una riduzione sui costi che va dal 15% al 25% rispetto ai prezzi attuali. Il prezzo di vendita scenderebbe anche sotto i 1000€ per competere direttamente con l'attuale leader del mercato, vale a dire LG.

Un taglio drastico sul prezzo finale

Il vero risparmio però, potrebbe avvenire nella fascia alta. Attualmente, una TV OLED 8K da 88 pollici arriva a costare cifre da capogiro che in alcuni casi superano i 10.000€.

Anche sui modelli più grandi le cifre potrebbero ridursi drasticamente con l'ingresso di TCL nel mercato OLED, con un effetto a catena che costringerebbe LG a ridurre i prezzi per non perdere terreno.

Marek Maciejewski, direttore dello sviluppo prodotti per TCL Europa, conferma che l'azienda è pronta a produrre panelli con grandezze che vanno dai 55 ai 110 pollici, offrendo una tecnologia simile a LG Z1 OLED ad un prezzo decisamente inferiore.

Redattore TechRadar