Skip to main content

I migliori portatili per il montaggio video e la creazione di contenuti 2020

I migliori portatili per il montaggio video
Abbiamo impiegato tutta la nostra conoscenza per aiutarvi nella scelta del miglior portatile per il montaggio video del 2020.
Come scegliere un portatile per il montaggio video

La vostra disponibilità economica, ovviamente, influisce sulla scelta del portatile. Non dimenticatevi, tuttavia, di scegliere un dispositivo che 1) sia espandibile,che abbia quindi la possibilità di aggiungere più memoria o un ulteriore SSD se necessario; 2) sia fornito di garanzia, o che comunque la offra come opzione; e, per finire, 3) sia dotato di ampie opzioni di connettività, in quanto è probabile che trasferirete i vostri file tramite cloud o un dispositivo di archiviazione esterno, come può essere un SSD portatile.

Quando si tratta di scegliere tra i migliori portatili per l’editing video, potrebbe volerci un po’ di tempo. Non si può semplicemente scegliere il computer portatile più costoso o il più performante presente sul mercato, e sperare che abbia tutto il necessario per poter gestire un lavoro di montaggio efficacemente 

Soprattutto se state cercando di fare editing in mobilità, avrete bisogno di portabilità, potenza e di tutti gli elementi giusti per portare a buon fine il montaggio con successo. Questi includono uno schermo eccellente dotato di un'alta risoluzione e che offra una grande precisione nei colori, oltre ad una scheda grafica ideale.

Con questa guida andremo ad analizzare a fondo tutti i migliori portatili adatti al montaggio video, sia in alta definizione che in risoluzione Ultra HD (4K), con una lista che spazierà tra varie fasce di prezzo. Abbiamo anche incluso i nostri esclusivi strumenti di confronto dei prezzi, in modo da poter dedicare meno tempo allo shopping e più tempo al lavoro, sappiate che i prezzi e le configurazioni cambiano continuamente e probabilmente non riuscirete a acquistare le stesse configurazioni provate da noi perciò controllate sempre le specifiche prima dell’acquisto.

SpecificheMinimeRaccomandateIdeali
Risoluzione di editing1080p (1920 x 1080)4K (3840 x 2160)4K (3840 x 2160)
Processore8a generazione Core i5 o equivalente AMD RyzenCPU Intel da 8 core o equivalente AMDIntel Xeon o migliore
Memoria16GB32GB64GB
Archiviazione256GB SSD256GB NVMe PCIe SSD1TB NVMe PCIe SSD (RAID-0)
SchermoFull HD4K8K
Scheda videoIntegrataDedicataNvidia RTX o AMD Radeon Pro

I migliori portatili per video editing a colpo d’occhio: 

  1. MacBook Pro (16 pollici, 2019)
  2. MacBook Pro (15 pollici, 2019)
  3. MSI Creator 17
  4. Huawei MateBook X Pro
  5. Dell XPS 15 (2019)
  6. Acer ConceptD 7
  7. Microsoft Surface Book 3 (13.5 pollici)
  8. Apple MacBook Pro (13 pollici, 2020)
  9. Lenovo ThinkPad P70
  10. MSI GS65 Stealth

(Image credit: Future)

MacBook Pro (16 pollici, 2019)

La sua scheda video AMD Radeon Pro 5300M o 5500M, vi consentirà di lavorare tranquillamente in mobilità (Image credit: Apple)

1. MacBook Pro (16 pollici, 2019)

Il miglior portatile per l’editing video

CPU: 9a generazione Intel Core i7 – i9 | Scheda video: AMD Radeon Pro 5300M – Radeon Pro 5500M | RAM: 16GB – 64GB | Schermo: 16 pollici Retina display con True Tone | Archiviazione: 512GB – 8TB SSD

Ottimo display da 16 pollici
Tastiera migliorata
Costoso
Solo quattro porte Thunderbolt 3

Sottile, leggero ed elegante come sempre, MacBook Pro (16 pollici, 2019) risulta essere decisamente piccolo nonostante il display da 16 pollici. Se siete preoccupati che possa risultare ingombrante e scomodo da usare, non fatelo. In mano questo portatile darà la piacevole sensazione di essere compatto come i MacBook Pro da 15 pollici che lo hanno preceduto, e più di qualsiasi altro portatile da 16 pollici in circolazione. Non dovrete perciò preoccuparvi delle sue dimensioni nell’ipotesi in cui sia necessario portarlo con sé nei luoghi di ripresa. Il MacBook, oltre all’ottimo display, è anche dotato di un chip Intel Core di 9a generazione e di una scheda video AMD Radeon Pro 5300M o 5500M, che dovrebbero consentirvi di lavorare tranquillamente in mobilità. Gli altoparlanti potenti e la tastiera, molto migliorata rispetto al modello precedente, rappresentano il tocco finale. 

Leggete la recensione completa: MacBook Pro (16 pollici, 2019) 

MacBook Pro (15 pollici, 2019)

Scegliete la configurazione ottimale in base alle vostre esigenze di questo MacBook Pro (15 pollici, 2019) e avrete un portatile capace di assistervi in maniera ideale durante la creazione di contenuti. (Image credit: Apple)

2. MacBook Pro (15 pollici, 2019)

Il portatile per la produttività di Apple si avvale della più recente tecnologia Intel

CPU: 9a generazione Intel Core i7 – i9 | Scheda video: Radeon Pro 555X – Radeon Pro Vega 20 | RAM: 16GB – 32GB | Schermo: 15 pollici Retina display con True Tone | Archiviazione: 256GB – 4TB SSD

Potente
Buone opzioni di configurazione
Costoso
Carenza di porte

Non c'è niente di meglio dei MacBook Pro di Apple quando si tratta di potenza, design e display. Apple porta tutto questo a un nuovo livello con il MacBook Pro del 2019, i cui processori Intel Core di 9a generazione, il Retina display e la quantità di RAM ne fanno uno dei migliori portatili per l'editing video sul mercato. Scegliete la configurazione ottimale in base alle vostre esigenze e avrete un portatile capace di assistervi in maniera ideale durante la creazione di contenuti. Basta essere pronti a spendere un po’ più di soldi da investire in un hub dotato di varie porte, poiché sul MacBook Pro sono presenti solo quattro porte Thunderbolt 3. 

Leggete la recensione completa: MacBook Pro (15 pollici, 2019) 

MSI Creator 17

(Image credit: MSI)

3. MSI Creator 17

Potenza sbalorditiva a caro prezzo

CPU: processore Intel Core i9 di decima generazione | Grafica: fino a NVIDIA GeForce RTX 2080 SUPER con Max-Q | RAM: fino a 64 GB | Schermo: 17,3 "UHD (3840x2160), Livello IPS - 17,3" UHD (3840x2160 ), MiniLED, HDR 1000, 60Hz, livello IPS | Memoria: 512 GB - SSD NVMe da 2 TB

Potentissimo
Bellissimo schermo
Costoso

Il motivo che rende l’MSI Creator 17 tanto speciale, è quello di essere la prima workstation ad avere uno schermo a miniLED, capace di offrire agli utenti un display dai colori brillanti, effetti visivi realistici e ben 1000 nit di luminosità. Ma non è tutto, i professionisti troveranno nel Creator una macchina da lavoro potente. Forte dei migliori processori Intel Core di decima generazione e dei chip grafici Nvidia RTX, è capace di sostenervi in qualsiasi attività voi svolgiate, che si tratti di editing video, progettazione grafica o post produzione di foto ad alta risoluzione.

Huawei MateBook X Pro

Il Huawei MateBook X Pro è un laptop dal design raffinato, con uno schermo mozzafiato (Image credit: Huawei)

4. Huawei MateBook X Pro

Un ottimo avversario per il MacBook Pro

CPU: 8a generazione Intel Core i5 – i7 | Scheda video: Intel UHD Graphics 620 , Nvidia GeForce MX150 2GB GDDR5 | RAM: 8GB – 16GB | Schermo: 13.9 pollici 3K (3000 x 2080) | Archiviazione: 512GB SSD

Design raffinato
Schermo fantastico
Notevole durata della batteria
Assenza slot SD
Webcam intelligente ancora problematica

Anche se Huawei potrebbe non essere la prima azienda a cui si pensa quando si tratta di computer portatili, soprattutto nel caso in cui questi si debbano usare per l'editing video, ciò dovrebbe cambiare. Infatti, con il MateBook X Pro la società cinese ha davvero dato una scossa al mercato in questo settore. Si tratta di un laptop dal design raffinato, con uno schermo mozzafiato (anche se con un rapporto di aspetto piuttosto strano), dotato di componenti all'avanguardia, e una durata della batteria eccezionale se confrontata a quella di molti dei suoi rivali. Oltretutto, la potenza di cui è dotato e il prezzo molto concorrenziale, lo rendono una valida alternativa a MacBook Pro se il vostro budget è limitato.

Leggete la recensione completa: Huawei MateBook X Pro 

Dell XPS 15

Dell XPS 15 (2019) rappresenta un buon investimento se si è un creatore di contenuti (Image credit: Dell)

5. Dell XPS 15 (2019)

Grande potenza, piccolo cambiamento

CPU: 9a generazione Intel Core i5-9300H – i9-9980HK | Scheda video: Intel UHD Graphics 630 – NVIDIA GeForce GTX 1650 | RAM: 8GB – 64GB | Schermo: 15.6 pollici FHD (1920 x 1080) InfinityEdge antiriflesso senza touch IPS – 15.6 pollici 4K UHD (3840 x 2160) antiriflesso Infinity Edge touch IPS | Archiviazione: 256GB – 2TB SSD

La webcam è posizionata meglio rispetto al modello precedente
Processore Core i9
Nessun intervento incisivo nel design

Come già evidenziato nell’introduzione, non c’è bisogno di sborsare un sacco di soldi per ottenere un ottimo portatile adatto alla creazione di contenuti. Dell XPS 15 (2019) rappresenta un buon investimento se si è un creatore di contenuti con un carico di lavoro quotidiano composto da un sacco di foto e editing video. Per ottenere la configurazione ottimale di questo portatile, composta da un chip i9 di 9a generazione, display 4K, scheda video Nvidia GeForce GTX 1650 e 32GB di RAM, sarà necessario spendere decisamente di meno rispetto ad una configurazione simile di un MacBook Pro. Inoltre, come ciliegina sulla torta, avrete molta più scelta di porte di espansione, compreso uno slot per il lettore di schede SD. Se state cercando di investire in uno dei migliori portatili per l'editing video, questo è sicuramente uno di quelli più convenienti da prendere in considerazione.

Leggete la recensione completa: Dell XPS 15 

Acer ConceptD 7

Acer ConceptD 7 è stato chiaramente progettato appositamente per i professionisti della creatività. (Image credit: Acer)

6. Acer ConceptD 7

Una workstation portatile per i creativi

CPU: 9a generazione Intel Core i7 | Scheda video: NVIDIA GeForce RTX 2060 – 2080 | RAM: 16GB – 32GB | Schermo: 15.6 pollici 4K UHD (3840 x 2160) 16:9 IPS | Archiviazione: 1TB

Molto potente
Più economico del MacBook Pro
Buona selezione di porte
Costoso
Design semplice
Non così leggero e sottile come il MacBook Pro

Acer ConceptD 7 è in grado di gestire compiti complessi e impegnativi, come l'editing video intensivo, grazie in gran parte alla sua scheda video Nvidia RTX. Chiaramente progettato appositamente per i professionisti della creatività, tra cui cineasti e videografi, vanta quella potenza che si può trovare principalmente nei portatili da gaming. Oltre alle eccellenti prestazioni, offre anche una discreta selezione di porte, un design minimalista in cui prevale il colore bianco, e un magnifico display IPS 4K certificato da Pantone, azienda leader nel campo delle tecnologie per la grafica e la catalogazione dei colori. Ovviamente, è certamente piuttosto costoso, ma nessuno strumento professionale è economico. Se state cercando un'alternativa a MacBook Pro che abbia come sistema operativo Windows, questo è certamente tra i migliori portatili per l'editing video.

Leggete la recensione completa: Acer ConceptD 7  

Microsoft Surface Book 2 (13.5 pollici)

Il Surface Book 2 (13.5 pollici) è uno dei portatili 2 in 1 più potenti al mondo.  (Image credit: Microsoft)

7. Microsoft Surface Book 3 (13,5 pollici)

Un modello extra premium

CPU: Intel Core i5-1035G7 di decima generazione - i7-1065G7 | Grafica: Grafica Intel Iris Plus - NVIDIA GeForce GTX 1660 Ti con design Max-Q | RAM: 8 GB - 32 GB 3733 MHz LPDDR4x | Schermo: 13,5 pollici 3000 x 2000 (267 PPI) - Display PixelSense da 3240 x 2160 (260 PPI) da 15 pollici | Memoria: SSD PCIe da 256 GB, 512 GB, 1 TB o 2 TB

Design accattivante 
Tastiera confortevole 
Schermo meraviglioso
Processore serie U debole 
Trackpad minuscolo 
Altoparlanti deboli

Per molti versi, Surface Book 3 rappresenta lo sviluppo che hanno avuto i portatili negli ultimi anni. Grazie a un hardware di qualità premium migliora la versione precedente, presentando uno dei display più splendidi che abbiamo mai visto e una tastiera migliore della nuova magic keyboard di MacBook Pro. Il design ibrido risulta inoltre perfetto per le attività creative, inoltre sono presenti configurazioni con GPU discrete e più RAM di quanto la maggioranza degli utenti possa mai avere bisogno.
In definitiva, Surface Book 3 è una scelta straordinaria per creativi, come grafici e designer ed uno dei migliori notebook per editing video che il 2020 possa offrire.

Leggi la recensione completa: Microsoft Surface Book 3 (in arrivo)

MacBook Pro (13-inch, 2020)

(Image credit: Apple)

8. Apple MacBook Pro (13 pollici, 2020)

Il migliore per gli amanti dei Mac

CPU: Intel Core i5 di ottava generazione - Intel Core i7 di decima generazione | Grafica: Intel Iris Plus Graphics 645 | RAM: fino a 32 GB | Schermo: display Retina da 13 pollici con True Tone | Memoria: 256 GB - 4 TB SSD | Dimensioni: (L x P x A): 30,4 cm x 21,3 cm x 1,55 cm

Stesso prezzo del modello 2019
Hardware migliore (solo su alcuni modelli)
SSD più capiente per la versione base
La nuova tastiera è ottima
La versione base ha ancora i processori Intel di ottava generazione
Prezzo elevato
Sono presenti solo porte Thunderbolt

La cosa più evidente in questa ultima serie di MacBook Pro da 13 pollici, è che il modello entry-level non è stato aggiornato al pari dei fratelli più grandi. Al contrario, optare per una configurazione di fascia alta garantirà nuovi (e potenti) processori Intel e velocità della RAM aumentata per prestazioni globali migliori. Lo chassis è sempre incredibilmente snello ed eredita l'incredibile tastiera Magic del nuovo 16 pollici, eliminando finalmente quella problematica con i tasti “a farfalla”.

Leggete la recensione (anteprima): MacBook Pro (13 pollici, 2020)

Lenovo ThinkPad P70

Possiamo considerare il Lenovo ThinkPad P70 come la workstation definitiva che si può portare in giro senza rinunciare alle prestazioni offerte da un dispositivo desktop.  (Image credit: Lenovo)

9. Lenovo ThinkPad P70

Tante opzioni per costruire il vostro portatile da sogno

CPU: 2.8GHz Intel Xeon E3-1505M v5 | Scheda video: Nvidia Quadro M5000M 8GB | RAM: 16GB | Schermo: 17.3 pollici, 3840 x 2160 pixels | Archiviazione: 512GB SSD + 500GB HDD

Possibilità di espansione
Batteria capiente
Batteria non sostituibile dall'utente
ExpressCard 34!

Il ThinkPad P70 di Lenovo è stato uno dei primi notebook ad adottare il processore Intel Skylake, che dovrebbe essere in grado di garantire una spinta in termini prestazionali rispetto ai processori Broadwell e Haswell. Questo portatile è dotato di un ampio spazio di archiviazione e di molta RAM, oltre che di un'eccellente tastiera e di un'ampia scelta di porte per la connettività. Possiamo considerarlo come la workstation definitiva che si può portare in giro senza rinunciare alle prestazioni offerte da un dispositivo desktop. Vale la pena di menzionare anche lo strumento di calibrazione X-Rite Pantone, disponibile in maniera opzionale, ma molto utile nel caso in cui si voglia mantenere lo schermo preciso nella riproduzione dei colori. A completare la dotazione troviamo la GPU Nvidia Quadro M5000M che viene in nostro soccorso durante i lavori di post-produzione. 

Leggete la recensione completa: Lenovo ThinkPad P70 

MSI GS65 Stealth

MSI GS65 Stealth risulta particolarmente adatto all'editing.  (Image credit: MSI)

10. MSI GS65 Stealth

Ottimo per il gaming...e l’editing video

CPU: Intel Core i7 | Scheda video: Nvidia GeForce GTX 1070 (8GB GDDR5X VRAM, Max-Q) | RAM: 16GB | Schermo: 15.6 pollici FHD (1,920 x 1,080) antiriflesso, con ampia visuale e refresh a 144Hz | Archiviazione: 512GB SSD M.2

Design accattivante e linea sottile
Performance eccellenti
La parte inferiore si scalda 

MSI GS65 Stealth è innanzitutto un portatile gaming di fascia alta con un prezzo altrettanto elevato, ma è comunque in grado di rivaleggiare in altri campi. Questo perché è dotato di un'eccellente serie di componenti all'avanguardia, che includono una CPU Intel Core i7-8750H di ottava generazione e una GPU Nvidia GeForce GTX 1070. Dunque questo portatile risulta particolarmente adatto all'editing, inoltre, se lo si vuole sfruttare anche un po’ per giocare, magari durante una pausa dal lavoro, allora è il portatile che fa per voi.

Leggete la recensione completa: MSI GS65 Stealth 

Acquistare un computer portatile? Ecco cosa dicono gli esperti 

Abbiamo contattato Michel Yavercovski, Senior Director of Product Management per i prodotti video Corel, per avere il suo parere di esperto sulla scelta di un computer adatto ai creativi.

Yavercovski ha affermato:" Ci sono alcune caratteristiche chiave da ricercare quando si acquista un portatile per l’editing video e, naturalmente, quando si parla di video, migliore è l'hardware, più fluida e reattiva sarà la vostra esperienza di editing. Che si tratti dei nostri prodotti Pinnacle Studio o VideoStudio, entrambi sono stati progettati per sfruttare al meglio l'hardware per rendere il montaggio video il più veloce ed efficiente possibile ".

"Innanzitutto, vorrete cercare un sistema con un potente processore dotato di molti core (la linea di prodotti Intel Core i7 è una buona scelta per iniziare) e il nostro software è stato ottimizzato per sfruttare il multithreading in modo da ottenere il massimo da questi impressionanti chip. Un potente processore vi fornirà anche un'esperienza senza soluzione di continuità quando lavorerete con i formati più diffusi e le caratteristiche creative di oggi come la multi-camera e il supporto video a 360°. I video 4K possono creare file di dimensioni enormi, quindi vorrete anche assicurarvi che il dispositivo abbia un'unità di archiviazione SSD grande e veloce in grado di leggere e scrivere file video di grandi dimensioni senza alcun caricamento."

Ha aggiunto, inoltre:" L'editing video occupa molta memoria, quindi acquistate un sistema che abbia tra i 16GB e i 32GB di RAM per far girare il tutto senza problemi. E, naturalmente, è quasi obbligatorio avere una versione a 64 bit di Windows 10."

"Poi, quando si considerano le schede grafiche, cercate le ultime serie NVIDIA GeForce RTX o GTX, al posto di Intel Iris o HD Graphics in modo da ottenere un'elaborazione e un editing complessivamente più veloci. La maggior parte delle schede grafiche moderne avrà anche il supporto HEVC, consentendo l'uso di questo formato video avanzato nelle vostre produzioni."

"Dato che lavorerete principalmente su un solo schermo quando siete in movimento, assicuratevi che il monitor integrato del portatile produca immagini nitide e abbia un'accurata resa dei colori. È anche ideale avere un sistema che supporti più schermi per quando sarete di nuovo nel vostro spazio di lavoro principale. Infine, consiglio sempre agli utenti di collegare il laptop o di regolare le impostazioni di alimentazione per ottenere prestazioni elevate, dato che molti notebook sono dotati di funzioni di risparmio energetico quando funzionano a batteria che possono influire sulle prestazioni. Potresti dover accettare una durata della batteria più breve, ma ciò garantirà un'elaborazione più veloce per una grande esperienza di editing."