I migliori portatili per il montaggio video del 2023

PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
Migliori portatili per il montaggio video
(Immagine:: Apple / Techradar)
Note dell'autore: febbraio 2023

Siamo all'inizio del nuovo anno e la guida è stata aggiornata con le ultime novità del settore. Il MacBook Pro 16” (2021) continua a rimanere saldamente in testa alla nostra classifica, nonostante l'uscita del suo successore, per via del rapporto qualità-prezzo decisamente più vantaggioso. Tuttavia, ci sono diversi nuovi portatili interessanti pronti a fargli concorrenza.

- Luigi Famiglietti

Chi desidera avere uno tra i migliori portatili per il montaggio video, non può accontentarsi di un portatile qualsiasi.

Infatti, non si può semplicemente acquistare il computer portatile più costoso o il più performante presente sul mercato e sperare che abbia tutto il necessario per poter gestire efficacemente un lavoro di montaggio video.

Soprattutto se state cercando di fare editing in mobilità, avrete bisogno di portabilità, potenza e di tutti gli elementi giusti per portare a buon fine il montaggio con successo. Questi includono un'ottimo schermo dotato di un'alta risoluzione e che offra una grande precisione nei colori, oltre ad una scheda grafica ideale.

Con questa guida andremo ad analizzare tutti i migliori portatili per il montaggio video, sia in alta definizione che in risoluzione Ultra HD (4K), con una lista che spazierà tra varie fasce di prezzo. Abbiamo anche incluso i nostri esclusivi strumenti di confronto dei prezzi, in modo da poter dedicare meno tempo allo shopping e più tempo al lavoro, sappiate che i prezzi e le configurazioni cambiano continuamente e probabilmente non riuscirete a acquistare le stesse configurazioni provate da noi perciò controllate sempre le specifiche prima dell’acquisto.

I migliori portatili per il montaggio video del 2023

MacBook Pro 16"

(Image credit: Apple)

1. MacBook Pro 16" (2021)

Il miglior portatile per il montaggio video del 2023

Specifiche

CPU: Apple M1 Pro - M1 Max
Scheda grafica: Integrata da 16 - 32 core
RAM: 16GB - 64GB
Schermo: 16,2" Liquid Retina XDR (3456×2234), contrasto 1.000.000:1, True Tone, refresh rate adattivo fino a 120Hz, 1000nit
Archiviazione: 512GB - 8TB SSD

Pro

+
Prestazioni eccezionali
+
Il miglior schermo su un portatile
+
Ottime casse

Contro

-
Costoso

Il nuovissimo MacBook Pro 16" è il miglior portatile indirizzato ai creatori di contenuti del 2023. Grazie ai nuovi potenti chip M1 Pro e M1 Max, il MacBook Pro 16" è il portatile perfetto da usare se siete dei fotografi, montatori video o produttori musicali. Questi processori, infatti, possono gestire anche i carichi di lavoro più intensi con facilità.

Inoltre, lo schermo Liquid Retina XDR con tecnologia mini-LED è, in assoluto, il miglior schermo che si possa avere su un portatile in questo momento. Apple ha anche aumentato la selezione di porte a disposizione ed eliminato la Touch bar, introducendo di nuovo i tasti funzione. Non è un portatile economico, ma se siete dei creatori di contenuti, disposti ad investire in una macchina che vi consentirà di risparmiare molto tempo durante il lavoro, allora questo è il portatile da prendere.

Leggi la nostra recensione: MacBook Pro 16"


Dell XPS 17

(Image credit: Dell)

2. Dell XPS 17

Portabilità e potenza in un unico dispositivo

Specifiche

CPU: Intel Core i7-12700H - i9-12900HK di 12a generazione
Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 3050 - RTX 3060
RAM: 16GB - 64GB DDR5 a 4800MHz
Schermo: 17" UHD+ (3840 x 2400) InfinityEdge, touch screen, antiriflesso, 500 nit
Archiviazione: 512GB - 2TB PCIe NVMe M.2

Pro

+
Potenza da vendere
+
Scocca fine ed elegante

Contro

-
Mancanza di porte

La pluripremiata linea di portatili XPS di Dell nel corso degli anni è riuscita a conquistare il favore del pubblico grazie all'eleganza e potenza dei suoi modelli. Non c'è quindi da sorprendersi nel vedere il Dell XPS 17 sul podio della nostra classifica dei migliori portatili per il montaggio video e la creazione di contenuti.

È costoso, ma per una buona ragione. Ha in dotazione ottimi componenti, tra cui una CPU Intel Core i9, 64GB di RAM e una Nvidia GeForce RTX 3060, che vi consentiranno di affrontare al meglio anche i carichi di lavoro più pesanti. Inoltre è dotato di un ottimo schermo e una scocca fine ed elegante. Vorremmo solo che avesse più porte, ma per tutto il resto è un portatile quasi perfetto.

Leggi la nostra recensione: Dell XPS 17


HP Omen 17

(Image credit: HP)

3. HP Omen 17

Il portatile da gaming perfetto anche per la creazione di contenuti

Specifiche

CPU: Intel Core i7-12700H - i9-12900H di 12a generazione
Scheda grafica: NVIDIA Geforce RTX 3060 - RTX 3080 Ti
RAM: 16GB - 32GB DDR5 a 4800MHz
Schermo: 17,3" QHD (2560 x 1440) IPS, 165 Hz, tempo di risposta di 3ms, micro-edge, antiriflesso, Low Blue Light, sRGB 100%, 300 nit
Archiviazione: 1TB - 2TB SSD PCIe NVMe M.2

Pro

+
Prestazioni e software di gestione fantastici 
+
Grande qualità e schermo più grande
+
Robusto ed elegante

Contro

-
Leggermente ingombrante
-
Prezzo della configurazione più potente elevato

Omen 17 riconferma il suo status di notebook gaming potente e adatto a qualsiasi utilizzo. Il suo design è davvero bello, riuscendo ad essere contemporaneamente sobrio ed elegante, pur offrendo alcuni elementi di design più appariscenti, che migliorano l'aspetto del telaio in alluminio spazzolato. 

Grazie alla NVIDIA Geforce RTX 3080 Ti, nella sua configurazione più potente, riesce a garantire un'esperienza fluida con qualsiasi software di grafica 3D e di montaggio video a scapito, però, di un prezzo elevato.

Durante la nostra prova il più grande difetto che abbiamo riscontrato è costituito dall'impianto di dissipazione che, nonostante riesca a mantenere le temperature sotto controllo, sotto carico si fa sentire.


MacBook Pro 14"

(Image credit: Apple)

4. MacBook Pro 14" (2021)

Un processore M1 e uno schermo di prim'ordine per i creatori di contenuti

Specifiche

CPU: Apple M1 Pro - M1 Max
Scheda grafica: Integrata da 14 - 32 core
RAM: 16GB - 64GB
Schermo: 14,2" Liquid Retina XDR (3024×1964), contrasto 1.000.000:1, True Tone, refresh rate adattivo fino a 120Hz, 1000nit
Archiviazione: 512GB - 8TB SSD

Pro

+
Prestazioni eccezionali
+
Il miglior schermo su un portatile

Contro

-
Lo schermo da 14 pollici potrebbe essere un po' piccolo

Il MacBook Pro 14", esattamente come il fratello maggiore, è il portatile perfetto per la creazione di contenuti. I processori M1 Pro e M1 Max, infatti, sono due volte più veloci dell'Intel Core i9 presente nel MacBook Pro 16 pollici del 2019 e riescono a gestire anche i carichi di lavoro più intensi con facilità.

Inoltre, lo schermo Liquid Retina XDR con tecnologia mini-LED è lo stesso del fratello maggiore, quindi, in assoluto, il miglior schermo che si possa avere su un portatile in questo momento.

Nonostante sia uscito da poco il modello dotato del processore M2, che offre prestazioni della GPU superiori del 30%, il suo rapporto qualità-prezzo lo rende al momento poco allettante.

Leggi la nostra recensione: MacBook Pro 14" (2021)


Dell Precision 5770

(Image credit: Dell)

5. Dell Precision 5770

La workstation mobile dedicata ai professionisti

Specifiche

CPU: Intel Core i5-12600H - i9-12900H di 12a generazione
Scheda grafica: Integrata Intel UMA - NVIDIA RTX A3000
RAM: 8GB - 64GB DDR5 a 4800MHz
Schermo: 17" FHD+ (1920 x 1200) WLED, sRGB 100%, Low BL w/ IR Cam, 500nit - 17" UHD+ (3840 x 2400) WLED, touchscreen, sRGB 100%, Low BL w/ IR Cam, 500nit
Archiviazione: 256GB - 3TB SSD PCIe NVMe M.2

Pro

+
Molto potente
+
Ottimo design
+
Alto livello di personalizzazione

Contro

-
Costoso
-
Selezione di porte limitata

Dell Precision 5770 è in grado di gestire compiti complessi e impegnativi, come l'editing video intensivo, grazie in gran parte alla sua scheda video Nvidia RTX. Chiaramente progettato per i professionisti, il Dell Precision 5770 è altamente personalizzabile in tutti i suoi aspetti, a partire dal sistema operativo. Infatti, si può scegliere di aver preinstallato Windows o Ubuntu, a seconda delle proprie esigenze.

Oltre ad offrire eccellenti prestazioni, questo portatile si contraddistingue anche per l'ottimo schermo da 17" con rapporto d'aspetto 16:10 e il design sottile ed elegante, che ricorda molto quello dell'XPS 17. Purtroppo, anche per via del design, la selezione di porte è limitata, ma se cercate un portatile con una maggior selezione di porte potreste guardare il suo fratello maggiore, il Dell Precision 7770, consci, però, del fatto che vi costerà molto di più.

Il Precision 5770 è, ovviamente, piuttosto costoso, ma nessuno strumento professionale è economico. Se state cercando un'alternativa a MacBook Pro che abbia come sistema operativo Windows, questo è certamente tra i migliori portatili per l'editing video.


Asus ProArt Studiobook

(Image credit: Asus)

6. ProArt Studiobook 16 OLED

Il miglior portatile con schermo OLED

Specifiche

CPU: Intel Core i7-12700H di 12a generazione
Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 3060
RAM: 16GB - 64GB DDR5
Schermo: 16” WQUXGA (3840 x 2400) OLED, DCI-P3 100%, contrasto 1.000.000:1, schermo certificato VESA HDR True Black 600, 1.07 miliardi di colori, validazione PANTONE, SGS Eye Care Display, 600nit
Archiviazione: 1TB M.2 NVMe PCIe 4.0

Pro

+
Schermo OLED
+
Design
+
Prestazioni
+
Autonomia

Contro

-
Costoso

I portatili appartenenti alla gamma ProArt Studiobook di Asus combinano prestazioni di livello professionale, uno schermo con un'elevata gamma di colori e un'eccezionale precisione dei colori, rendendoli ideali per la creazione di contenuti sia in ufficio che in viaggio.

L'Asus ProArt Studiobook 16 OLED rappresenta la punta di diamante dell'azienda ed è stato progettato con l'obiettivo di garantire le prestazioni necessarie per gestire anche i progetti più difficili e affamati di risorse. Il processore Intel di dodicesima generazione, i 16GB di RAM e il design elegante lo rendono un ottimo portatile premium adatto ai professionisti e ai creatori di contenuti. Asus infatti ha lavorato in stretta collaborazione con Adobe per garantire una migliore integrazione del nuovissimo ed esclusivo ASUS Dial, un controller fisico, posizionato al disotto della tastiera,  che offre un controllo istantaneo e preciso dei parametri in varie applicazioni creative quali Adobe Photoshop, Premiere Pro, Photoshop Lightroom Classic e After Effects.


Lenovo ThinkPad P1 Gen 5 (16 Intel)

(Image credit: Lenovo)

7. ThinkPad P1 Gen 5 (16" Intel)

La miglior workstation per i professionisti

Specifiche

CPU: Intel Corei7-12700H - i9-12900H di 12a generazione
Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti - NVIDIA RTX A2000
RAM: 8GB - 64GB DDR5 a 4800MHz
Schermo: 16" WUXGA (1.920 x 1.200) IPS, antiriflesso, sRGB 100%, 300nit - 16" WQUXGA (3.840 x 2.400) IPS, antiriflesso, Adobe 100%, HDR 400, certificato Dolby Vision, 600nit
Archiviazione: 1TB SSD M.2 2280

Pro

+
Prestazioni al livello di un pc fisso
+
Elevata capacità di espansione
+
Diverse configurazioni disponibili
+
Ottimo schermo

Contro

-
Pesante e ingombrante
-
Breve durata della batteria

Il Lenovo ThinkPad P1 Gen 5 è una vera e propria workstation portatile. Uno dei suoi principali punti di forza è rappresentato dalla capacità di espansione e personalizzazione che non ha eguali tra gli altri portatili. Per esempio, mentre la maggior parte dei portatili hanno uno o due slot per la RAM o la memoria saldata direttamente sulla scheda madre, questo sistema ha quattro slot. Dispone anche di due slot SSD M.2 NVMe.

La versione più costosa è dotata di uno schermo da 16" WQUXGA (3.840 x 2.400) antiriflesso che, grazie alla copertura al 100% dello spazio colore Adobe RGB, restituisce colori nitidi e brillanti. Una vera manna dal cielo per i professionisti del settore.

Il configuratore online di Lenovo vi permette di configurare questo portatile con diverse combinazioni di CPU Intel e GPU Nvidia, al fine di ottenere una personalizzazione fatta su misura. 

Per quanto riguarda l'espandibilità, a bordo troviamo due porte USB-A 3.2 (Gen 1), due USB-C Thunderbolt 4 e una HDMI 2.1. A causa dei suoi requisiti di alimentazione, ha la sua presa di corrente separata.

Purtroppo ha una breve durata della batteria, ma date le dimensioni e le prestazioni offerte non è da biasimare. Il ThinkPad P1 Gen 5 è una workstation per l'editing video che probabilmente rimarrà collegata alla corrente durante la maggior parte del tempo, inoltre la potenza e la flessibilità dell'editing video 4K su uno schermo da 16 pollici non può essere battuta.


MSI Creator Z17 - A12U

(Image credit: MSI)

8. MSI Creator Z17 - A12U

Potenza sbalorditiva a caro prezzo

Specifiche

CPU: Intel Core i9-12900H di 12a generazione
Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 3080
RAM: 32GB - 64GB DDR5 a 4800MHz
Schermo: 17" QHD+ (2560 x 1440), 165Hz, DCI-P3 100%, touchscreen con supporto MSI Pen
Archiviazione: 1TB - 2TB PCIe NVMe M.2

Pro

+
Potentissimo
+
Bellissimo schermo

Contro

-
Costoso

Il motivo che rende l’MSI Creator Z17 tanto speciale, è quello di essere una workstation sottile ed elegante, ma con tanta potenza a bordo e uno schermo touchscreen QHD+ dai colori brillanti e con un Delta-E inferiore a 2.

Tutto ciò lo rende la macchina da lavoro ideale per i professionisti del settore e i creatori di contenuti. Forte del miglior processore Intel Core di dodicesima generazione e di una Nvidia RTX 3080, è capace di sostenervi in qualsiasi attività voi svolgiate, che si tratti di editing video, progettazione grafica o post produzione di foto ad alta risoluzione.


MSI Summit E16 Flip

(Image credit: Future)

9. MSI Summit E16 Flip

Un portatile per la creazione di contenuti con touchscreen e penna inclusa

Specifiche

CPU: Intel Core i7-1195G7 di 11a generazione
Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 3050
RAM: 32GB 3733 MHz LPDDR4x
Schermo: 16” QHD+ (2560 x 1600), IPS, 120Hz
Archiviazione: 1TB SSD NVMe PCIe Gen4x4

Pro

+
Hardware performante
+
Leggero e compatto (per un 16 pollici)
+
Prezzo competitivo

Contro

-
Si sporca facilmente
-
Alcuni concorrenti sono più potenti
-
Design della tastiera
-
Non si sa dove mettere il pennino

MSI Summit E16 Flip mette sul tavolo una grande potenza e una buona autonomia. Questo laptop vanta un design moderno e ricercato, ma anche equilibrato ed elegante. È un laptop per creator che può fare praticamente tutto, grazie all’hardware potente, al touchscreen da 16” e al design 2-in-1. Tuttavia, non è tra i più prestanti, infatti, il Dell XPS 15, ad esempio, può ottenere risultati anche migliori, nei benchmark. Questo soprattutto per via della GPU RTX 3050, che non è proprio un mostro di potenza. Nella confezione c'è anche un ottimo pennino, con ricarica USB-C, gomma virtuale e 4096 livelli di pressione. 

In definitiva, l'MSI Summit E16 Flip è un portatile adatto ai creatori di contenuti che cercano portabilità e un prezzo concorrenziale, ma che sono anche disposti a scendere a compromessi in termini di potenza.

Leggi la nostra recensione: MSI Summit E16 Flip


HP Spectre x360 14

(Image credit: HP)

10. HP Spectre x360 14

Il 2-in-1 di punta di HP ritorna in una nuova veste

Specifiche

CPU: Intel Core i7 i7-1255U di 12a generazione
Scheda grafica: Intel Iris Xe
RAM: 16GB LPDDR4x a 4266 MHz
Schermo: 13,5" WUXGA+ (1920 x 1280) IPS, touchscreen, micro-edge, vetro Corning Gorilla NBT antiriflesso, sRGB 100%, con schermo privacy integrato HP Sure View, 1000nit - 13,5" 3K2K (3000 x 2000) OLED, touchscreen, UWVA, micro-edge, vetro Corning Gorilla NBT antiriflesso, DCI-P3 100%, SDR 400nit, HDR 500nit
Archiviazione: 1TB - 2TB SSD PCIe NVMe M.2 TLC

Pro

+
Design iconico
+
Autonomia eccellente
+
Ottime prestazioni nelle attività quotidiane
+
Tastiera ergonomica e ampia

Contro

-
Ventole rumorose
-
Prezzo elevato
-
Modalità tablet poco pratica

HP Spectre x360 14" è la versione aggiornata di un portatile che si è dimostrato molto solido negli anni. Il 2-in-1 di casa HP è dotato dell’hardware Intel più recente. Il prezzo non è alla portata di tutti, ma il design elegante e l’ottima autonomia potrebbero convincervi a fare uno sforzo in più in termini economici.

È dotato della linea di processori Intel di dodicesima generazione, oltre alla certificazione Intel Evo, pertanto porta in dote una serie di caratteristiche di sicuro interesse, come ricarica rapida, un'autonomia superiore alle nove ore, ripresa dallo stato di standby in meno di un secondo, connettività WiFi 6 oltre alla presenza di una porta Thunderbolt 4.

Un grande plus è rappresentato dalla penna HP Tilt Pen MPP 2.0 inclusa nella confezione. Il design, poi, è all'altezza della dotazione hardware, grazie alla bellissima scocca realizzata in metallo e alla solida cerniera che consente allo schermo di ruotare di 360 gradi, trasformandolo in un dispositivo simile ad un grande tablet.

Come scegliere i migliori portatili per il montaggio video

Come scegliere tra i migliori portatili per il montaggio video

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

La vostra disponibilità economica ovviamente è ciò che influisce maggiormente sulla scelta del portatile. Non dimenticatevi, tuttavia, di scegliere un dispositivo che:

1) sia espandibile e abbia quindi la possibilità di aggiungere più memoria o un ulteriore SSD se necessario. Se vi serve tanto spazio di archiviazione, la possibilità di montare almeno un SSD SATA da 2,5" è un plus notevole, visto che il prezzo di questi drive è sceso sotto i 200 Euro per un modello di marca da 1 TB.

2) sia fornito di una garanzia lunga, almeno 3 o 5 anni, o che comunque ne offra una opzionale. Non ci vuole molto a sostituire un banco di RAM difettoso, ma una scheda madre guasta può costare davvero cara, oltre a costringervi ad un fermo prolungato. Verificate inoltre che esista la possibilità di attivare un pacchetto garanzia con intervento rapido, se ci lavorate in modo intensivo.

3) sia dotato di numerose opzioni di connettività, in quanto è probabile che trasferirete i vostri file tramite cloud o un dispositivo di archiviazione esterno, come può essere un SSD portatile.

Swipe to scroll horizontally
SpecificheMinimeRaccomandateIdeali
Risoluzione di editing1080p (1920 x 1080)4K (3840 x 2160)4K (3840 x 2160)
ProcessoreIntel Core i5 12gen o AMD Ryzen 5 6xxxIntel Core i7 12gen o AMD Ryzen 7 6xxxIntel Core i9 12gen o AMD Ryzen 9 6xxx
Memoria16GB32GB64GB
Archiviazione512GB SSD1TB SSDoltre 1TB SSD
SchermoFull HD4K8K
Scheda videoIntegrataDedicataNvidia RTX o AMD Radeon Pro

Come valutiamo i migliori computer portatili per il montaggio video

Abbiamo preso in considerazione i requisiti hardware raccomandati dai più noti editor video e i benchmark pubblicati, come quello di Premiere Pro di Puget Systems. In base ai requisiti e alle informazioni di cui sopra, abbiamo scelto computer portatili con 16GB o più di RAM (preferibilmente 32GB) con 1TB o più di memoria interna SSD e CPU di ultima generazione di AMD, Intel e Apple.

Di conseguenza, i portatili scelti in questo elenco saranno adatti a svolgere il loro compito anche tra un'anno. Tra le varie offerte disponibili, non sorprende trovare dei portatili business, e da gaming: i giochi moderni richiedono molte risorse in termini di CPU, RAM e GPU, quindi i portatili gaming sono particolarmente adatti all'editing video professionale. Se non diversamente indicato, tutti i sistemi sono dotati di uno slot per il lettore di schede SD.

Acquistare un computer portatile? Ecco cosa dicono gli esperti

Abbiamo contattato Michel Yavercovski, Senior Director of Product Management per i prodotti video Corel, per avere il suo parere di esperto sulla scelta di un computer adatto ai creativi. Yavercovski ha affermato:" Ci sono alcune caratteristiche chiave da ricercare quando si acquista un portatile per l’editing video e, naturalmente, quando si parla di video, migliore è l'hardware, più fluida e reattiva sarà la vostra esperienza di editing.

Che si tratti dei nostri prodotti Pinnacle Studio o VideoStudio, entrambi sono stati progettati per sfruttare al meglio l'hardware per rendere il montaggio video il più veloce ed efficiente possibile ". "Innanzitutto, vorrete cercare un sistema con un potente processore dotato di molti core (la linea di prodotti Intel Core i7 è una buona scelta per iniziare) e il nostro software è stato ottimizzato per sfruttare il multithreading in modo da ottenere il massimo da questi impressionanti chip. 

Un potente processore vi fornirà anche un'esperienza senza soluzione di continuità quando lavorerete con i formati più diffusi e le caratteristiche creative di oggi come la multi-camera e il supporto video a 360°. I video 4K possono creare file di dimensioni enormi, quindi vorrete anche assicurarvi che il dispositivo abbia un'unità di archiviazione SSD grande e veloce in grado di leggere e scrivere file video di grandi dimensioni senza alcun caricamento." Ha aggiunto, inoltre:" L'editing video occupa molta memoria, quindi acquistate un sistema che abbia tra 16GB e 32GB di RAM per far girare il tutto senza problemi.

E, naturalmente, è quasi obbligatorio avere una versione a 64 bit di Windows 10." "Poi, quando si considerano le schede grafiche, cercate le ultime serie NVIDIA GeForce RTX o GTX, al posto di Intel Iris o HD Graphics in modo da ottenere un'elaborazione e un editing complessivamente più veloci. La maggior parte delle schede grafiche moderne avrà anche il supporto HEVC, consentendo l'uso di questo formato video avanzato nelle vostre produzioni."

"Dato che lavorerete principalmente su un solo schermo quando siete in movimento, assicuratevi che il monitor integrato del portatile produca immagini nitide e abbia un'accurata resa dei colori.

È anche ideale avere un sistema che supporti più schermi per quando sarete di nuovo nel vostro spazio di lavoro principale. Infine, consiglio sempre agli utenti di collegare il laptop o di regolare le impostazioni di alimentazione per ottenere prestazioni elevate, dato che molti notebook sono dotati di funzioni di risparmio energetico quando funzionano a batteria che possono influire sulle prestazioni. Potresti dover accettare una durata della batteria più breve, ma ciò garantirà un'elaborazione più veloce per una grande esperienza di editing."

Luigi Famiglietti

Luigi Famiglietti è Editor presso Techradar Italia dal 2020. Da sempre appassionato di scienza e tecnologia, ha deciso di raccontare la continua evoluzione di questo mondo e le sue diverse sfaccettature.

Ha anche lavorato in un progetto applicativo mirato all’individuazione e valutazione di tecniche in grado di migliorare la somministrazione, l’assorbimento e il potenziale immunogenico di vaccini genetici a base di DNA.

Ama viaggiare, suonare il pianoforte e la fotografia. Inoltre, gli piace trascorrere parte del suo tempo libero a giocare con gli amici al pc.