Skip to main content

Honor Magic 3, uno smartphone “Huawei” con i servizi Google

Honor Magic 3 Pro
Honor Magic 3 Pro (Image credit: Honor)

Huawei ha continuato a produre smartphone di fascia alta anche dopo il ban di Washington, ma la mancanza dei servizi Google ne ha compromesso gravemente le vendite. Honor, un tempo sotto marchio di Huawei e ora sotto una nuova ala, si è fatta avanti per colmare il vuoto. L’azienda, infatti, ha da poco presentato Magic 3, uno smartphone di fascia alta molto interessante, nonché il vero successore di Honor 20 (uscito all'inizio del 2019). 

Il nuovo arrivato ha un design accattivante e specifiche all’avanguardia. Se non avesse il logo Honor, potrebbe tranquillamente trattarsi di uno smartphone Huawei. Il prodotto presenta un ampio display dai bordi curvi (a cascata) e un modulo fotografico circolare dotato di ben 5 sensori di prim'ordine. 

Pare che lo smartphone voglia farsi un nome nel segmento dei cameraphone e la cosa non ci stupisce, dato che molti dipendenti Honor hanno lavorato per Huawei.

Honor non è più proprietà di Huawei, quindi ha nuovamente accesso alle app e ai servizi Google, Play Store incluso, perciò offre un'ottima alternativa ai consumatori interessati agli smartphone Huawei. 

Di seguito trovate i prezzi di ciascun modello:

Honor Magic 3 - prezzi
SmartphonePrezzo in euro
Honor Magic 3899
Honor Magic 3 Pro1099
Honor Magic 3 Pro Plus1499

Honor Magic 3: specifiche

Honor ha presentato tre smartphone: Magic 3, Magic 3 Pro e Magic 3 Pro Plus che verranno distribuiti a livello globale. Tutte le varianti vantano un display OLED da 6,67 pollici con una risoluzione di 2772 x 1344 pixel, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e supporto per HDR10+. Lo schermo è curvo ai bordi, come nei modelli della gamma Huawei Mate.

Honor Magic 3 Pro Plus

La gamma Honor Magic 3 ha un modulo fotografico unico nel suo genere (Image credit: Honor)

Honor Magic 3 è disponibile in quattro colorazioni: bianco, nero, Blue Hour (blu) e Golden Hour (rosa chiaro). Il modulo fotografico circolare, che Honor chiama "l'occhio della musa", è progettato matematicamente per avere un bell'aspetto… o così dichiara la società. Honor Magic 3 Pro e Pro Plus vantano la protezione IP68, mentre il modello standard solo quella IP54. Magic 3 Pro Plus si distingue anche per lo strato protettivo “Nano Crystal Shield”, che a detta dell’azienda rende il dispositivo molto più resistente ai danni da caduta.

Honor Magic 3 presenta il processore Qualcomm Snapdragon 888, mentre Pro e Pro Plus la variante 888 Plus, che vanta un leggero overclock. Gli smartphone supportano anche una funzionalità simile a RAM+ di Oppo, che consente di sfruttare la memoria flash per aumentare temporaneamente la RAM. Honor stima che è possibile ottenere altri 2 GB di RAM attivandola. 

Tutti i dispositivi dispongono di una ricarica cablata da 66 W e di una da 50 W, quindi si ricaricano sempre in meno di un'ora. Magic 3 ha tre sensori posteriori: uno principale da 50 MP, uno monocromatico da 64 MP e uno grandangolare da 13 MP; supporta l’autofocus laser. Il modello Pro ha un teleobiettivo da 64 MP in più, in grado di offrire uno zoom ottico 3,5x, uno ibrido 10x e uno digitale 100x. La messa a fuoco viene gestita da un sensore di profondità. 

Honor Magic 3 Pro Plus ha lo stesso numero di sensori del Pro, ma quello grandangolare è da 64 MP, inoltre vanta anche un sensore di temperatura, una chicca che di solito si trova esclusivamente sui modelli rugged. Honor ha persino migliorato la qualità dei video introducendo un nuovo formato LOG simile al RAW fotografico. 

Ciò potrebbe essere utile per le persone che vogliono registrare video professionali dal proprio smartphone. Tutti i dispositivi hanno due sensori frontali: uno grandangolare e uno di profondità per un effetto bokeh migliorato. 

Dati alla mano, i tre smartphone Honor sono fantastici ma, come sempre, dovremo testarli per esserne certi.