Skip to main content

Android 12 svela nuovi dettagli su Google Pixel 6

Google Pixel 6
(Image credit: Google)

Google ha “presentato” Pixel 6 e Pixel 6 Pro con una serie di tweet, ma non ha svelato alcune delle caratteristiche più interessanti dei dispositivi. La buona notizia è che Android 12 fa luce su alcuni dettagli delle fotocamere dei due smartphone, come scoperto dai colleghi di XDA Developers.

A quanto pare, la stringa di codice "gn1_wide_p21" si riferirebbe al sensore Samsung GN1, un obiettivo da 50 MP già presente su alcuni smartphone Vivo. La parola "wide", invece, fa riferimento all’angolo di visione del sensore (molti smartphone usano sensori grandangolari come obiettivi principali, da qui l’introduzione di ottiche ultra-grandangolari). “p21" probabilmente sta per Pixel 2021, quindi può riferirsi tanto a Pixel 6 quanto alla variante Pro.

In breve, Google Pixel 6 e 6 Pro potrebbero essere dotati di un’ottica principale da 50 MP; sarebbero i primi modelli al di fuori della Cina a incorporare questo particolare sensore. Questo è un grande passo avanti rispetto agli obiettivi da 12 MP presenti su Pixel 5 o Pixel 4a e dimostra che Google intende migliorare ulteriormente il comparto fotografico dei suoi smartphone.


Analisi: ci sono ancora molte informazioni da scoprire

Gli smartphone Google Pixel catturano da sempre l’attenzione di media e consumatori. La sequela di notizie e indiscrezioni di questi modelli sono pari a quelle dei migliori Galaxy e iPhone. In teoria, dovremmo sapere molto su Pixel 6 e Pixel 6 Pro, ma non è così: Google non ha dichiarato molto sulle specifiche della fotocamera, sulle dimensioni del prodotto o sulla risoluzione dello schermo. Discorso simile anche per le dimensioni della batteria, la velocità di ricarica e il prezzo. 

Non si sa quasi nulla a dire il vero. In effetti, è strano che spesso scopriamo più dettagli su uno smartphone prima del lancio, che dopo la presentazione ufficiale. Merito delle indiscrezioni e degli informatori che, spesso, ci prendono (nella maggior parte dei casi sono proprio le azienda a spifferare i dettagli per mantenere vivo l’interesse del pubblico). 

Non dovremmo aver bisogno di fare affidamento su delle stringhe di codice per scoprire le specifiche di uno smartphone, ma sembra che Google voglia mantenere il massimo riservo. 

L’uscita di Pixel 6 e Pixel 6 Pro è prevista per il quarto trimestre dell’anno; solo allora scopriremo la verità.