Recensione Honor 200 Pro

Honor 200 Pro è un portento per i ritratti e ha molte altre qualità

Honor 200 Pro
(Image: © Future / Luke Baker)

TechRadar Verdetto

Honor 200 Pro offre specifiche impressionanti a un prezzo competitivo. Gli effetti ritratto di Studio Harcourt sono la caratteristica principale del telefono, ma ha molto da offrire anche per quanto riguarda le altre specifiche. Honor 200 Pro ha una batteria molto capace, si ricarica molto velocemente e permette di giocare in maniera fluida e reattiva.

Pro

  • +

    Fantastici effetti ritratto

  • +

    Display luminoso

  • +

    Potenza in abbondanza

  • +

    Lunga durata della batteria e ricarica rapida

Contro

  • -

    Il design non sarà di gradimento di tutti

  • -

    MagicOS 8.0 richiede un po' di tempo per abituarsi

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

Honor 200 Pro: recensione breve

I telefoni Honor appartenenti a questa serie hanno la reputazione di offrire specifiche da top di gamma a prezzi di fascia media. Lo abbiamo visto nel 2023 con l'impressionante Honor 90 e, prima ancora, con l'Honor 70. Tuttavia, se in passato la gamma Honor ha incluso varianti Pro in Cina, queste non sono mai arrivate in commercio in Italia, almeno fino ad ora.

Honor 200 Pro è un dispositivo di classe diversa rispetto all'Honor 90 dello scorso anno. Piuttosto che rivolgersi al mercato della fascia media, si rivolge al livello "standard" dei dispositivi di fascia alta. A questo livello, per competere è necessario disporre di fotocamere di prim'ordine, prestazioni velocissime e funzioni all'avanguardia e, fortunatamente, l'Honor 200 Pro è in grado di soddisfare tutti i requisiti.

Honor 200 Pro

(Image credit: Future / Luke Baker)

La caratteristica più interessante è, sorprendentemente, una nuova serie di effetti ritratto sviluppati in collaborazione con il famoso Studio Harcourt. Funzionano come filtri, con l'aggiunta dei ritocchi dell'IA, ma i risultati parlano da soli. Con questo telefono è possibile scattare ritratti davvero straordinari.

Per il resto, il dispositivo è solido su tutta la linea. Il chipset Snapdragon 8s Gen 3 del telefono consente operazioni quotidiane fluide e scattanti e un'ottima esperienza di gioco, la mastodontica batteria da 5.200 mAh mantiene le cose a lungo e la ricarica è tra le più veloci della categoria, sia con cavo che in modalità wireless.

Honor 200 Pro recensione: prezzo e uscita

Honor 200 Pro è stato lanciato insieme a Honor 200 in Cina il 31 maggio 2024. Meno di un mese dopo, entrambi i dispositivi hanno fatto il loro debutto globale a Parigi il 12 giugno. Entrambi i telefoni sono ora disponibili per l'acquisto.

Honor 200 Pro costa 799,90€ ed è disponibile in un'unica configurazione di memoria: 512GB con 12GB di RAM. Attualmente, sul sito Honor è disponibile un coupon da 100€ che permette di approfittare di uno sconto significativo.

  • Punteggio prezzo: 5 / 5

Honor 200 Pro recensione: Specifiche

Swipe to scroll horizontally
Row 0 - Cell 1
Dimensioni:163.3 x 75.2 x 8.2mm
Peso:199g
Display:6.8" OLED, 120Hz
Chipset:Qualcomm Snapdragon 8s Gen 3
RAM:12GB
Spazio di archiviazione:512GB
OS:MagicOS 8.0, basato su Android 14
Fotocamere posteriori:50MP (f/1.9), ultra-wide 12MP (f/2.2), teleobiettivo 50MP (f/2.4)
Fotocamera frontale:50 MP
Batteria:5200mAh

Honor 200 Pro recensione: design

L'Honor 200 Pro si distingue dalla massa per l'esclusivo bordo circolare allungato della fotocamera. A quanto pare, questo design è ispirato alla forma della Casa Milà di Barcellona.

All'inizio ho trovato la tacca un po' fuori luogo, ma poi mi è piaciuta e sicuramente aiuta a differenziare questo modello dal mare di protuberanze circolari e quadrate della fotocamera. Anche la cornice argentata che circonda il vetro della fotocamera ha un aspetto super-premium.

Nel resto, le cose sono un po' più tradizionali. Il telefono ha bordi curvi sulla parte anteriore e posteriore che lo fanno sentire sottile e comodo nella mano, e c'è una cornice di metallo lucido intorno ai bordi.

La parte posteriore è in vetro e presenta una texture opaca e vellutata, simile a quella dei recenti flagship Vivo come l'X100 Pro. La sensazione è piacevole ed è completamente immune alle impronte digitali, ma è scivoloso, quindi dovrete fare molta attenzione se lo utilizzate senza una custodia. Fortunatamente, nella confezione è incluso un numero in TPU trasparente, che consente di proteggerlo facilmente.

L'Honor 200 Pro è disponibile in tre colori: Moonlight White, Black e Ocean Cyan. Ho provato la versione bianca, che presenta un motivo marmoreo sul retro e mi ricorda il piano di lavoro di una cucina di lusso. La versione nera ha una finitura uniforme più sobria, per chi preferisce un look più professionale. Il modello ciano, invece, è il più appariscente e presenta un retro a doppia texture con una curva a forma di S lungo la parte posteriore. 

  • Punteggio design: 4 / 5

Honor 200 Pro recensione: display

  • Display OLED da 6,78 pollici quadruplo curvo a 120 Hz
  • Dimmerazione PWM a 3840Hz
  • 4000 nits di luminosità di picco

L'Honor 200 Pro ha un display luminoso e vivido, curvo su tutti i lati, e una frequenza di aggiornamento adattiva che può passare dinamicamente da 60 a 120 Hz, a seconda di ciò che si sta visualizzando. Non è così impressionante come un pannello LTPO, che può scendere fino a 1Hz, ma significa comunque che si può contare su una maggiore durata della batteria senza sacrificare lo scorrimento fluido e i giochi ad alta frequenza di aggiornamento.

Di solito preferisco i display piatti, ma l'Honor Magic 6 Pro mi ha conquistato con le sue curve relativamente strette, offrendo di fatto il meglio di entrambi i mondi. Speravo di ottenere lo stesso risultato anche in questo caso, ma purtroppo non è così. L'Honor 200 Pro ha un display curvo più tipico.

A qualcuno piacerà sicuramente, e sicuramente contribuisce a rendere il dispositivo più sottile nella mano e nella tasca, ma è più incline ai tocchi accidentali di quanto vorrei. 

Per il resto, non ho alcuna lamentela. Il pannello è nitido e ad alta risoluzione, la resa dei colori è fantastica e la luminosità è più che sufficiente per competere con il sole di primavera. Anche le funzioni per la salute degli occhi sono numerose.

Il display è in grado di offrire una sorprendente velocità di oscuramento PWM di 3840 Hz, superando alcuni dei più costosi flagship sul mercato. Il Samsung S24 Ultra, ad esempio, supporta solo la dimmerazione PWM a 480 Hz. Per chi non lo sapesse, questa tecnologia garantisce essenzialmente un basso livello di sfarfallio a tutti i livelli di luminosità, per ridurre l'affaticamento degli occhi di coloro che sono sensibili a questi aspetti.

  • Punteggio display: 4 / 5

Honor 200 Pro recensione: fotocamera

Honor 200 Pro

(Image credit: Future / Luke Baker)

Honor descrive il 200 Pro come "il maestro del ritratto", quindi è chiaro che crede nelle capacità fotografiche del telefono. E in effetti questo telefono ha un hardware di tutto rispetto a sostegno di questa affermazione.

Sul retro si trovano una fotocamera principale da 50MP con sensore da 1/1,3" e OIS, un teleobiettivo 2,5x da 50MP con OIS e un ultra-wide da 12MP con funzionalità di messa a fuoco macro. Sulla parte anteriore, c'è un ritaglio a forma di pillola che ospita una fotocamera per selfie grandangolare da 50MP.

Come al solito, la fotocamera principale offre i risultati più impressionanti, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione, dove entra in gioco il sensore più grande. L'app fotocamera offre un pulsante 2x per il ritaglio digitale con questa fotocamera, e non c'è quasi nessuna perdita di qualità quando l'illuminazione è sufficiente.

Anche il teleobiettivo 2,5x è davvero notevole. Personalmente, avrei preferito una lunghezza focale maggiore, ma questo equivalente a 70 mm è comunque molto utile. È possibile ottenere buoni risultati spingendo fino a circa 5x prima che l'immagine inizi a deteriorarsi, ma se si supera il 10x con lo zoom digitale, preparatevi a una delusione.

L'ultra-wide è decente, ma con un campo visivo equivalente a 16 mm non è così ampio come quello di alcuni concorrenti. Tuttavia, è dotato di autofocus e può mettere a fuoco da molto vicino per ottenere scatti macro unici. La risoluzione è inferiore rispetto agli altri sensori, ma cattura comunque una buona quantità di dettagli. Non è il massimo in condizioni di scarsa illuminazione, ma questo è il caso degli ultra-wide.

La fotocamera per i selfie ha un'ampia risoluzione di 50 MP e un FOV ampio che la rende adatta agli scatti di gruppo. Naturalmente, è anche possibile ritagliare digitalmente per ottenere una lunghezza focale più tipica. Non sembra avere l'autofocus, il che è un po' deludente, quindi dovrete assicurarvi di essere nel punto giusto per ottenere i migliori risultati.

L'aspetto più impressionante di questa fotocamera non è però l'hardware, ma la nuova modalità ritratto sviluppata in collaborazione con il leggendario studio di ritratti parigino Studio Harcourt. Certo, si tratta di pochi filtri potenziati dall'intelligenza artificiale, ma davvero molto validi.

Harcourt Classic mira a ricreare i caratteristici scatti in bianco e nero dello studio e i risultati possono essere sorprendenti. È più efficace con i ritratti - è per questo che la funzione è stata progettata, dopotutto - ma ho ottenuto ottimi risultati anche con gli animali.

Harcourt Color è un effetto simile, ma a colori, come suggerisce il nome. Crea immagini con una bella tavolozza di colori caldi. Entrambe le modalità aggiungono un effetto bokeh artificiale e sembrano accentuare anche i bagliori dell'obiettivo dovuti alle fonti di luce. Il rilevamento dei bordi di Honor non è secondo a nessuno e sono rimasto davvero impressionato da quanto sia riuscito a tagliare ciuffi di capelli e altre scene difficili.

Infine, c'è l'Harcourt Vibrant, che mi ha colpito un po' meno. Elabora il colore in modo simile alle normali modalità della fotocamera e perde un po' di quel fascino vintage che le altre modalità offrono. Tuttavia, potrebbe essere utile se si preferisce uno scatto vivace.

Sono rimasto un po' deluso quando ho scoperto che questi effetti funzionano solo con la fotocamera principale e il teleobiettivo posteriore, quindi non è possibile utilizzarli per scattare selfie. Mi piacerebbe che venisse aggiunto il supporto per questa funzione, ma forse questa fotocamera per selfie non ha ricevuto il timbro di approvazione di Harcourt.

Per quanto riguarda le riprese video, l'Honor 200 Pro supporta l'acquisizione fino a 4K 60fps sulla fotocamera principale e sul teleobiettivo, mentre l'ultra-wide e la selfie camera raggiungono un massimo di 4K 30fps. I video risultanti hanno un'ottima stabilizzazione e, come sempre, il software di Honor è ricco di funzioni, tra cui i controlli manuali completi.

  • Punteggio fotocamera: 4 / 5

Honor 200 Pro: prove della fotocamera

Honor 200 Pro recensione: prestazioni

L'Honor 200 Pro è alimentato dal nuovo chipset Snapdragon 8s Gen 3, che dovrebbe portare alcune delle esperienze dei flagship Gen 3 a prezzi più accessibili. Nell'uso quotidiano, direi che raggiunge l'obiettivo: il telefono è scattante e le app si aprono rapidamente senza balbettii o esitazioni.

Nei benchmark, la differenza diventa più evidente. L'Honor 200 Pro si trova in ritardo rispetto ai telefoni con Snapdragon 8 Gen 2 dell'anno scorso per quanto riguarda le prestazioni grafiche, e occasionalmente li batte nei carichi di lavoro computazionali. Quindi, non è proprio un top di gamma, ma è comunque una macchina da gioco più capace rispetto al Galaxy S24 o al Pixel 8 alimentato da Exynos, per esempio.

Non ho avuto problemi a giocare a giochi graficamente impegnativi come Wuthering Waves con le impostazioni massime, quindi nel mondo reale l'8s Gen 3 offre una potenza più che sufficiente per la maggior parte delle persone. Il telefono si scalda un po' quando gli si impone un carico di lavoro così impegnativo, ma è sempre rimasto comodo da tenere in mano. La nuova camera di vapore di Honor, di dimensioni eccezionali, funziona chiaramente come dovrebbe.

  • Punteggio prestazioni: 4 / 5

Honor 200 Pro recensione: software

L'Honor 200 Pro esegue Magic OS 8.0, una skin fortemente personalizzata costruita sulla base di Android 14. Si tratta dello stesso software che abbiamo testato sull'Honor Magic 6 Pro e che si discosta in modo significativo dall'esperienza Android standard. Si tratta dello stesso software che abbiamo testato sull'Honor Magic 6 Pro e che si discosta notevolmente dall'esperienza Android standard.

Honor ha preso ispirazione da Apple per Magic OS. L'ombra delle notifiche e il menu delle impostazioni rapide sono separati, il cassetto delle app è disattivato per impostazione predefinita e c'è anche una funzione simile a Dynamic Island che Honor chiama Magic Capsule.

Se siete abituati a un'esperienza Android più tradizionale, Magic OS richiederà un po' di tempo per abituarsi. D'altra parte, se provenite da un iPhone, potreste avere un tempo più facile. Come utente Android, all'inizio l'ho trovato un po' strano, ma poi mi sono abituato. Mi piace soprattutto la Magic Capsule, che mi permette di accedere rapidamente ai controlli multimediali e ai timer, indipendentemente dall'applicazione in primo piano. 

Un'altra grande funzione è il Magic Portal di Honor. Questo consente di trascinare testo o immagini sul lato del display e di visualizzare una selezione di app consigliate. È quindi possibile condividere o cercare rapidamente la selezione nell'app pertinente. Adoro la possibilità di trascinare un indirizzo in Google Maps per ottenere rapidamente le indicazioni stradali, ed è anche un modo molto veloce per effettuare una ricerca inversa di immagini.

Non è tutto perfetto, però. C'è un po' di bloatware da eliminare quando si configura il telefono per la prima volta (per lo più solo le app di Honor) e la Magic Capsule ha avuto un paio di intoppi durante il mio utilizzo. Anche in questo caso, niente di terribile, ma in alcuni momenti non mi ha permesso di toccare i controlli multimediali e poi ha ricominciato a funzionare a caso. Sto usando un software di pre-release, quindi con ogni probabilità questi problemi saranno risolti.

  • Punteggio software: 3 / 5

Honor 200 Pro recensione: batteria

Honor 200 Pro

(Image credit: Future / Luke Baker)

L'Honor 200 Pro utilizza la stessa tecnologia all'avanguardia della batteria dell'Honor Magic 6 Pro per racchiudere una batteria da 5.200 mAh in un guscio molto sottile. Ciò significa che è in grado di garantire un giorno di utilizzo intenso, un giorno e mezzo senza problemi e addirittura due giorni di carica se lo si usa con parsimonia.

Inoltre, l'Honor 200 Pro si ricarica molto rapidamente con l'adattatore da parete da 100 W in dotazione. Secondo i miei calcoli, sono bastati 50 minuti per passare da un dispositivo completamente scarico a uno completamente carico. Con mezz'ora di carica si arriva al 70% circa.

Inoltre, vanta la stessa fulminea velocità di ricarica wireless da 66 W del più costoso Magic 6 Pro. Per ottenere la massima potenza è necessario il supporto SuperCharge di Honor, ma io ne possiedo uno e la velocità è impressionante. Vale la pena di investire per poter scaricare il telefono e ricaricarlo completamente in circa un'ora.

  • Punteggio batteria: 4 / 5

Honor 200 Pro, ne vale la pena?

Compratelo se...

Volete una versione più economica del Magic 6 Pro

Ci sono molte somiglianze tra questo telefono e il Magic 6 Pro, l'ammiraglia di Honor. Se vi piace l'aspetto di quel dispositivo, ma non rientra nel vostro budget, questa è un'ottima alternativa.

Amate i ritratti

Le modalità di ritratto ispirate a Studio Harcourt sono tra le più impressionanti che abbia mai visto. Se scattate molti ritratti, questo telefono vi piacerà sicuramente.

Volete un telefono sottile con un'ottima durata della batteria

L'Honor 200 Pro ha un telaio sottile e i suoi bordi curvi lo fanno sembrare ancora più sottile. Nonostante ciò, ha una delle batterie più grandi della sua categoria e può durare a lungo tra una carica e l'altra.

Non compratelo se...

Siete appassionati di selfie

Mentre il resto delle fotocamere mi ha colpito, ho trovato la fotocamera per i selfie insoddisfacente. Non c'è l'autofocus e non è possibile utilizzare i fantastici filtri Harcourt.

Amate Android stock

MagicOS 8.0 di Honor è un grande cambiamento rispetto ad Android stock e alcuni utenti lo troveranno sicuramente eccessivo.

Honor 200 Pro: alternative

L'Honor 200 Pro offre specifiche e caratteristiche impressionanti a un prezzo competitivo, ma anche la concorrenza ha molto da offrire.

Image

Samsung Galaxy S24

La versione base dell'ultima serie Galaxy di Samsung è un'opzione più compatta che non scende a compromessi in termini di specifiche e qualità. Se siete appassionati di funzioni AI generative, offre molto di più in questo campo.

Image

Google Pixel 8

Il Pixel 8 di Google è un formidabile rivale fotografico. Forse non è all'altezza dell'Honor 200 Pro, ma offre un'installazione pulita di Android stock e un'ampia gamma di funzionalità AI.