Skip to main content

Arriva l'auto a controllo mentale, tu pensi e lei fa cose

Rear view of the Mercedes-Benz Vision AVTR concept
(Image credit: Mercedes-Benz)

È seccante dover inserire un indirizzo nel navigatore satellitare o saltare manualmente il brano in riproduzione, vero? Immaginate se dovessimo solo pensare a una destinazione, o a una canzone, e l’auto facesse il resto. Non sarebbe fantastico?

Ebbene, Mercedes ha e sta lavorando a una soluzione simile e, in questo momento, ne sta mostrando un prototipo al salone dell’auto di Monaco (IAA Mobility 2021, Germania). 

L'azienda tedesca ha incorporato una brain-computer interfaces (BCI) nella sua concept car, Mercedes-Benz Vision AVTR, e gli utenti potranno provare a controllare la vettura con la mente. 

Vision AVTR è stato presentato per la prima volta al CES 2020. Mercedes ha rivelato che il prototipo era in grado di riconoscere i conducenti in base al battito cardiaco e alla respirazione, ma il supporto al “controllo mentale” è avvenuto solo quest’anno.

Devi solo “pensare”

La tecnologia, al momento, richiede all'utente di indossare un dispositivo con elettrodi posizionati sulla parte posteriore della testa. Questi ultimi leggono le onde cerebrali e cercano di tradurle in azioni.

Mercedes afferma che "dopo un breve processo di calibrazione" (circa un minuto), chiunque sarà in grado di svolgere alcune funzioni all'interno dell'auto usando i propri pensieri.

Woman wearing mind control device

(Image credit: Mercedes-Benz)

Gli utenti devono concentrarsi su particolari punti luce del cruscotto digitale e il sistema determina su quale il passeggero sta focalizzando l’attenzione; si attiva poi una funzione preimpostata.

Mercedes ha specificato che "il dispositivo BCI misura l'attività neuronale nella corteccia in tempo reale; analizza le onde cerebrali e riconosce su quali punti luminosi l'utente mette a fuoco e si concentra (interfaccia di rilevamento dell'attenzione). Più forte è la messa a fuoco, maggiore è l'attività neuronale. Il dispositivo attiva quindi la funzione scelta".

Sebbene un prototipo sia già disponibile, Mercedes ha chiarito che serviranno molti anni prima di vedere la tecnologia su un veicolo in vendita al pubblico. A detta dell’azienda, le funzioni di controllo mentale "non saranno disponibili nella vita di tutti i giorni, né nel breve, né nel medio termine, ma non sono nemmeno più fantascienza".

  • Android 12, ora potete aprire l'auto con Google Pixel e Samsung Galaxy