Skip to main content

Apple continuerà ad usare le CPU Intel su alcuni Mac

Apple Mac Pro
(Image credit: Future / Apple)

Nonostante l'uscita della CPU proprietaria M1, secondo MacRumors Apple farà ancora uso delle CPU Intel su uno dei due nuovi modelli di Mac Pro attualmente in fase di sviluppo.

Mentre uno dei modelli rinnoverà completamente l'hardware coi nuovi processori M1 Max o Pro, in un case in alluminio più snello e leggero, l'altro si limiterà ad aggiornare la componentistica presumibilmente con le nuove CPU Intel Alder Lake.

I motivi di questa scelta sono probabilmente dovuti alla non completa capacità di produzione degli M1 da parte di Cupertino. In aggiunta le CPU Intel permettono agli utenti che operano in ambito industriale e informatico di utilizzare le app native x86, anziché far uso dell'emulatore Rosetta 2, che pur essendo un'ottima alternativa non da offre le stesse garanzie a chi lavora con i Mac.

In questo modo Apple può far contente le aziende e i professionisti con i nuovi chip Intel Alder Lake, offrendo al contempo delle valide alternative con i chip M1 Pro e M1 Max.

Molto probabilmente si tratta di una fase transitoria che, una volta superati i problemi di produzione, potrebbe vedere l'abbandono definitivo delle CPU Intel da parte di Apple.

Redattore TechRadar