Skip to main content

AMD Ryzen 7 5800U primeggerà contro i chip Intel sui prossimi notebook

AMD Ryzen 5000
(Image credit: AMD)

L'APU AMD Ryzen 7 5800U si preannuncia come un grande balzo in avanti, o almeno è quello si intuisce da un benchmark trapelato in rete. Come sempre è inevitabile chiedersi quanto queste informazioni siano affidabili, ma Wccftech ha fatto notare il leak su twitter che mostra appunto un benchmark relativo al presunto chip a 8 core con architettura Zen 3.

See more

Il Ryzen 5800U avrebbe così raggiunto 1.421 punti in Geekbench 5 single-core e 6.450 punti in multi-core. Si tratta di uno sbalorditivo +38% e +10% nei rispettivi test rispetto a quanto è in grado di fare il pur rapido Ryzen 7 4800U nel medesimo benchmark. Se questo punteggio fosse confermato, potrebbe riuscire a tenere svegli i dirigenti Intel la notte.

Il database Geekbench ha fornito anche i dati relativi alle presunte specifiche di Ryzen 7 5800U. L’APU come accennato, utilizza la recente architettura Zen 3 di AMD, introdotta nel mese di ottobre. Il chip è di fascia alta, dotato di 8 core e 16 thread. Presenta una frequenza clock base di 1,9 GHz con boost clock di 4,44 GHz, in contrapposizione ai rispettivi 1,8 GHz e 4,2 GHz della precedente APU Ryzen 7 4800U.

Il 5800U com’è logico trarrà vantaggio dai miglioramenti architetturali forniti da Zen 3 oltre che da alcune migliorie, come ad esempio la maggior quantità di cache integrata (16 MB di cache L3 in luogo dei precedenti 8 MB del 4800U). Per quanto riguarda la grafica integrata, l’APU presenterebbe una GPU Vega potenziata con 8 CU e clock di 2000 MHz.

Saranno guai per Tiger Lake?

I nuovi processori Intel Tiger Lake, appartenenti alla cosiddetta Gen 11, che stanno da poco facendo capolino nei portatili faticano a contrastare le performance dei chip mobili AMD Ryzen 4000. I passi in avanti che AMD sembra capace di fare con Ryzen 5000 saranno certamente una pillola amara da ingoiare per Intel. A maggior ragione se consideriamo le performance single dove Intel era solita primeggiare.

Il team blu non può permettersi di perdere terreno nel campo del mobile, un settore dove ancora riesce a dominare, dopo anni in cui ha saputo fare il bello e il cattivo tempo. Al momento, infatti, l’azienda di Santa Clara è rimasta piuttosto indietro rispetto ad AMD in termini di popolarità delle proprie CPU desktop e un ulteriore colpo potrebbe iniziare a crearle dei seri problemi.

Le APU mobili Ryzen 5000 dovrebbero arrivare all'inizio del 2021, quindi potrebbero esserci interessanti novità al CES che si terrà nel mese di gennaio. Ci aspettiamo ancora più indiscrezioni, via via che la data di uscita delle APU tenderà a farsi più vicina. Tra le altre cose abbiamo anche visto l’APU Ryzen 5 5700U comparire sul sito di Amazon Italia tra le specifiche di un notebook Acer. Se le informazioni non sono errate questo chip a 8 core sfrutterà un clock base di 1,8 GHz.