Skip to main content

AMD Ryzen 4000: l'azienda conferma il supporto per le schede X570 e B550

(Image credit: Future)

Quando la piattaforma AM4 è stata presentata nel 2016, AMD si è impegnata a supportarla con l’introduzione di nuovi processori fino al 2020. Siamo nel 2020 e sembra ancora che AMD non voglia abbandonare il socket AM4 così presto.

Oggi, in un post sul proprio blog, AMD ha confermato che i processori basati su AMD Zen 3 della gamma Ryzen 4000 supporteranno ufficialmente le schede madri X570 e B550. Tuttavia, non sono tutte rose e fiori. 

X570 e B550 saranno gli unici chipset AM4 legacy a poter montare processori AMD Ryzen 4000, quando usciranno entro la fine dell'anno. Perciò se possedete una scheda X470 del 2018, sarà necessario sostituirla per poter usufruire di uno dei nuovi processori a 7nm+.

AMD cita come limiti, i chip di memoria flash montati sulle schede madri, utili a memorizzare tutti gli aggiornamenti del BIOS e del microcodice necessari per supportare i nuovi processori che vengono aggiornati ad ogni uscita. Questo è il motivo per cui lo spazio utilizzabile risulta essere limitato, in particolar modo per le schede X370 che ad oggi possono supportare molti più processori rispetto a qualsiasi altra scheda.

Per quanto riguarda l’idea di abbandonare o meno il socket AM4, AMD non ha risposto direttamente, ma ha affermato che: "Dipenderà dallo sviluppo delle tecnologie I/O del settore". In sostanza, se ci saranno innovazioni di connettività che AMD verrà chiamata a supportare sulle proprie schede madri, sarà necessario aggiornare il socket per ottimizzare la compatibilità.