Skip to main content

Apple Watch 8 deve offrire questa funzione per battere i rivali

Apple Watch 7
(Immagine:: TechRadar)
  • Di che si tratta? Una breve analisi del sensore temperatura epidermico sugli smartwatch.
  • Perché è importante? Potrebbe essere l'ago della bilancia per il possibile successo di Apple Watch 8.

Sembra che gli smartwatch si evolvano molto lentamente, con nuove funzioni introdotte a distanza di qualche generazione. Quest'anno, ci auguriamo che i nuovi smartwatch, fra quelli migliori, includano un sensore temperatura epidermico, in particolare Apple Watch 8 (che sarà forse annunciato a settembre).

Ci sono state varie indiscrezioni, sia in positivo che in negativo, circa la presenza di questa funzione sul nuovo Apple Watch, ma qui vogliamo focalizzarci sul perché un sensore temperatura sia così importante e perché la funzione è un po' in fase di stallo.

Le app di monitoraggio della salute possono sfruttare la cronologia delle rilevazioni della temperatura dalla pelle in molti modi utili. Di base, ad esempio, per il monitoraggio del sonno (l'aspetto meno problematico della questione). Quando dormiamo, la temperatura tende a salire, dato che il corpo rilascia calore. Se lo smartwatch monitora la temperatura durante il sonno, si otterrà un quadro più preciso sulla qualità del riposo notturno. E la temperatura potrebbe essere un fattore importante da questo punto di vista.

Image of man sleeping while using a fitness/sleep tracker

(Image credit: Getty Images)

Si tratta di una metrica sorprendentemente utile che la maggior parte degli smartwatch non misura. Fitbit ha fatto un'ottimo lavoro includendo il sensore temperatura nei propri dispositivi, incluso naturalmente il nuovo Fitbit Sense 2 che, oltre a misurare la temperatura, monitora anche i valori elettro-dermici (EDA) per rilevare variazioni dello stress e delle risposte emotive sulla pelle. Maggiore è la quantità di informazioni che un dispositivo può raccogliere, più chiaro sarà il quadro generale sullo stato di salute dell'utente.

Ma oltre al sonno?

Ci potrebbero essere altri motivi per monitorare la temperatura della pelle, ma entriamo in argomenti in ambito di salute e benessere che è difficile supportare con dispositivi di fascia consumer come gli smartwatch. Ad esempio, è possibile che le variazioni di temperatura epidermica indichino una malattia, tuttavia Apple dovrebbe affrontare un iter normativo molto complesso per ottenere l'approvazione a produrre un Apple Watch in grado di fornire consigli medici.

In tempi di pandemia, abbiamo tutti familiarità con la rilevazione della temperatura a campione. Ma uno smartwatch può equipararsi a un termometro ottico puntato sulla fronte? Probabilmente no, quantomeno questa non è la funzionalità a cui puntano i produttori. I sensori della temperatura corporea non saranno in grado di emettere un allarme in caso di febbre o se occorre andare subito al pronto soccorso.

Analisi: questa è l'innovazione più interessante all'orizzonte

Questa generazione di smartwatch, che include Samsung Galaxy Watch 5 e Fitbit Versa 4 sta vedendo delle migliorie in ambito di fitness tracking e monitoraggio del sonno. Una maggiore quantità di sensori aiuta i watch a gestire al meglio queste due funzioni, mentre batterie più capienti e maggiori velocità di ricaricano ne aumentano la longevità e la capacità di monitoraggio durante la notte. Tolto questo, non ci sono molte altre nuove tecnologie rivoluzionare da segnalare.

Per la maggiore parte dei principali marchi di smartwatch, i chipset interni preposti all'esecuzione delle app e alla connessione alla rete sono rimasti pressoché invariati rispetto all'anno precedente. All'interno, il Samsung Galaxy Watch 5 è identico al Galaxy Watch 4. Apple Watch 7 aveva gli stessi componenti interni di Apple Watch 6, e anche il prossimo Watch 8 potrebbe seguire la stessa strada. Di conseguenza, l'innovazione passa dai sensori e dal modo in cui i dati vengono interpretati: questa è l'innovazione più importante negli smartwatch di quest'anno. 

C'è una gara a implementare i sensori temperatura per la pelle e Apple potrebbe vincerla se smette di tergiversare. Samsung ha lanciato il Galaxy Watch 5 con funzioni connesse alla temperatura epidermica, ma non è ancora attiva e Samsung non ha annunciato quando verrà resa operativa. Altri produttori sono già al lavoro, ma i due titani al vertice del mercato, Apple e Samsung, sono in piena competizione per vedere chi sarà la prima azienda a misurare la temperatura direttamente dal polso.

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.

Con il supporto di