Skip to main content

Recensione Xiaomi Redmi Note 8T

Xiaomi Redmi Note 8T offre 48MP a poco prezzo

Xiaomi Redmi Note 8T
Xiaomi Redmi Note 8T
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Xiaomi Redmi Note 8T è una buona scelta per chiunque stia cercando uno smartphone economico. Sebbene sia un po’ lento, la sua autonomia e la sua eccezionale fotocamera lo rendono uno dei migliori nella sua fascia di prezzo.

Pro

  • Ottima fotocamera
  • Buona autonomia
  • Economico

Contro

  • Prestazioni
  • Ricarica lenta
  • Lo schermo non è dei migliori

Prime impressioni

Presentato a fine 2019 insieme a Mi Note 10, Xiaomi Redmi Note 8T veniva definito dall’azienda come lo smartphone più economico equipaggiato con una fotocamera da 48MP.

La fotocamera è effettivamente impressionante, e, nonostante siano passati alcuni mesi dal suo lancio, Xiaomi Redmi Note 8T rimane una delle migliori opzioni per chi è appassionato di fotografia ed è in cerca di uno dei migliori smartphone economici disponibili al omento.

L’obiettivo principale da 48 MP è affiancato da altre tre lenti: un grandangolare da 8 MP, un obiettivo macro da 2 MP e una lente da 2 MP che viene sfruttata come sensore di profondità.

In aggiunta alla fotocamera, Note 8T offre altre specifiche che difficilmente si trovano in smartphone economici, come ad esempio la batteria da 4.000 mAh, capace di garantire un'autonomia discreta.

Ciò non significa che questo Redmi sia perfetto. Monta un processore piuttosto lento anche confrontato ad alcuni rivali diretti: non siamo mai riusciti a divertirci con un gioco mentre ascoltavamo la musica o a cambiare velocemente l’obiettivo mentre usavamo la fotocamera.

Come se non bastasse, le applicazioni più esigenti talvolta smettono di funzionare o hanno difficoltà ad aprirsi. Lo abbiamo trovato fastidioso e, se come noi preferite qualcosa di più reattivo, potreste voler guardare altrove.

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

Xiaomi Redmi Note 8T è disponibile in tre versioni differenti. Il modello base offre 3GB di RAM e 32GB di spazio di archiviazione, mentre le altre opzioni offrono 4GB di RAM e uno storage da 64 o 128GB.

Attualmente tutta la serie è disponibile online sotto i duecento euro. Fino a poco tempo fa non era così, ma vista la recente immissione sul mercato di Xiaomi Redmi Note 9 i prezzi sono sensibilmente scesi. 

Sul sito ufficiale di Xiaomi e su alcuni store conosciuti i prezzi sono ancora “alti”, ma  il colosso cinese offre quotidianamente sul suo store ufficiale interessanti sconti su molti dispositivi. È molto probabile che Mi Note 8T si troverà a cifre interessanti considerato che tra non molto tempo potrebbe essere destinato all’’esaurimento scorte.

Design

Xiaomi Redmi Note 8T è un classico dispositivo Android con una sottile banda nera nella parte inferiore dello schermo e un notch a goccia nella parte superiore.

Sul retro si trovano il sensore di impronte digitali e il comparto fotografico posto in rilievo rispetto alla scocca. Quest’ultimo ci è parso leggermente più grande rispetto a quello visto su altri smartphone, ma non ci ha arrecato disturbo nell’utilizzo.

Sul bordo destro dello schermo sono posizionati il pulsante di accensione e spegnimento, nonché i due classici tasti per il controllo del volume. I pulsanti e il sensore d’impronte sono abbastanza raggiungibili, anche se le dimensioni del telefono potrebbero creare qualche difficoltà nel caso abbiate le mani piccole. Per quel che riguarda le porte, Note 8T offre una USB-C (solitamente non presente in questo range di prezzo) e un jack per cuffie da 3,5 mm.

(Image credit: Future)

Il Redmi Note 8T che abbiamo utilizzato per questa recensione è di un intenso blu metallico, che sfuma in una striatura viola la cui tonalità varia in base a come il telefono viene esposto alla luce. Per quanto sia piacevole, alcuni di voi potrebbero preferire una delle altre due colorazioni classiche, bianca e nera.

Questo smartphone è molto piacevole al tatto, grazie soprattutto alla sua scocca in vetro, specifica che solitamente si trova su smartphone ben più blasonati.

Redmi Note 8T misura 161 x 75 x 8 mm (A x L x P) ed è molto piacevole all’utilizzo, anche se col suo peso di circa 200g è leggermente più pesante di alcuni suoi diretti concorrenti.

Schermo

Xiaomi Redmi Note 8T monta uno schermo LCD con risoluzione 1080 x 2340. Sebbene la tecnologia non sia la migliore disponibile, in questa fascia di prezzo è lo standard.

Come molti display LCD, lo schermo di Redmi Note 8T presenta colori un po’ spenti, una bassa luminosità e contrasti che lasciano abbastanza a desiderare. Detto questo, se non vi interessa granché la qualità dello schermo (o magari non notate differenza) nel complesso si tratta di un display discreto.

Lo schermo da 6.3 pollici è molto ampio per un telefono a questo prezzo e talvolta abbiamo avuto problemi a raggiungere gli angoli alti con una sola mano.

(Image credit: Future)

Fotocamera

Xiaomi Redmi Note 8T, insieme ad esempio a Realme 5 Pro, è uno degli smartphone più economici ad avere una fotocamera da 48MP e, per quel che costa, offre un’ottima resa fotografica.

Il suo obiettivo principale da 48MP è affiancato da una lente grandangolare da 8MP, una da 2 MP per scatti macro e una da 2MP sfruttata come sensore di profondità. Nel complesso questi obiettivi offrono buoni risultati, anche se le lenti da 2MP lasciano un po’ a desiderare.

Gli scatti effettuati con la lente principale non appaiono eccessivamente artefatti e spiccano per brillantezza e luminosità. Grazie al software del dispositivo, con questa lente è possibile ottenere immagini a 12 MP caratterizzate da una buona luminosità. Tuttavia, se volete risoluzioni più elevate e non vi preoccupa lo spazio di archiviazione, questa funzionalità può essere disattivata, sfruttando a pieno tutti i megapixel messi a disposizione dalla fotocamera.

Non è presente alcuno zoom ottimo. L’unico zoom disponibile è quello digitale 8x. Fino a 2x la resa è buona, ma andando oltre le immagini appaiono subito sgranate. La lente grandangolare ha una buona resa, nonostante i colori abbastanza scadenti, soprattutto se confrontati a quelli ottenuti dalla fotocamera principale.

(Image credit: Future)

Gli obiettivi da 2MP deludono molto: gli scatti fatti con la lente macro appaiono quasi un quadro impressionista da quanto sono vibranti e durante i test il sensore di profondità non è mai risultato utile, sebbene molti produttori di smartphone continuino a integrarlo nei dispositivi.

La fotocamera frontale da 13MP offre scatti accettabili, e in modalità ritratto la sfocatura dello sfondo da ottimi risultati, senza compromettere mai i dettagli del soggetto (i quali, solitamente, sono il problema principale di questa modalità).

Xiaomi Redmi Note 8T supporta riprese video in 4K a 60fps e in 1080p. Sebbene comportino un sensibile consumo energetico, è incredibile che un dispositivo a questo prezzo offra tali risoluzioni.

Per concludere, molti appassionati di fotografia apprezzeranno le tante modalità di scatto e ripresa presenti, tra cui la modalità slow motion per le riprese e le modalità ritratto e notte per le fotografie.

Alcuni scatti

Immagine 1 di 5

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 5

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 5

(Image credit: Future)
Immagine 4 di 5

(Image credit: Future)
Immagine 5 di 5

(Image credit: Future)

Specifiche e performance

La più grande debolezza di Xiaomi Redmi Note 8T è il processore. La CPU Snapdragon 665, ad oggi, non è sufficiente per molte funzionalità basilari di uno smartphone.

Note 8T soffre anche quando si passa da un'app all’altra, figuriamoci ascoltando musica mentre si gioca. Le funzionalità basilari sono molto lente e, quando si va verso attività più impegnative, il crash dell’applicazione è davvero troppo frequente.

Giocare non sempre è possibile. I titoli più leggeri si interrompono solo occasionalmente e non creano particolari problemi di scorrevolezza, ma passando a giochi più esigenti l’esperienza diventa davvero frustrante. Solo per fare un esempio, giocando a PUBG Mobile abbiamo avuto problemi di connessione e rallentamenti continui che hanno compromesso quasi tutte le nostre partite.

A conferma di questa pecca, nel test multi-core Geekbench 5 Redmi Note 8T ha ottenuto un punteggio di 1.159, molto vicino alla serie Moto G7 di Motorola e ben distante dai circa 1.500 punti ottenuti da Redmi Note 8 Pro.

(Image credit: Future)

Nel nostro test abbiamo testato il modello con soli 32GB di archiviazione e ci siamo ritrovati senza spazio in poco tempo. Considerando che appena acceso 10 GB erano già occupati dal sistema operativo, dopo aver installato tutte le applicazioni che ci interessavano non è stato nemmeno possibile effettuare gli aggiornamenti di sistema. Consigliamo per questo di acquistare le versioni da 64GB e 128GB.

Entrambe hanno 4GB di RAM; questo dovrebbe migliorare un po’ le prestazioni e risolvere il problema di spazio di cui abbiamo appena parlato.

Software

Come quasi tutti i telefoni Xiaomi, Redmi Note 8T si basa sull’interfaccia utente MIUI e sul sistema operativo  Android 9.0. L’interfaccia nel suo complesso appare semplice e delicata, caratterizzata da colori tenui e adatti a chi non vuole una UI troppo invadente.

In precedenza MIUI integrava app pesanti o che svolgevano funzioni affini ad alcune native Android (che erano comunque presenti nello smartphone). La versione presente in Mi Note 8T invece non prevede queste applicazioni, anche se occupando circa 10 GB di spazio di archiviazione rimane ancora particolarmente pesante. Su questo ci aspettiamo miglioramenti in futuro.

Mi Note 8T è molto lento, talvolta talmente tanto da rendere alcune applicazioni inutilizzabili. L’assistente Google è emblematico: per sfruttare un assistente vocale in modo efficace ci aspettiamo un sistema reattivo, capace di offrire le potenzialità di Google in poco tempo. Con Mi Note 8T quasi sempre abbiamo dovuto attendere diversi secondi, portandoci spesso a rinunciare a questo utile strumento.

(Image credit: Future)

Durata della batteria

Con una batteria da 4.000 mAh,  Xiaomi Redmi Note 8T ha facilmente ha raggiunto un giorno intero di utilizzo e talvolta è andato anche oltre. Questi dati si riferiscono ad un utilizzo medio.

Ascoltando audiolibri, guardando Netflix o giocando, la batteria si è esaurita velocemente, non riuscendo mai ad arrivare a fine giornata.

La ricarica a 18W è standard per un telefono economico e, viste le dimensioni della batteria, è davvero lenta. La ricarica completa richiede più di un’ora, posizionandosi nella media dei telefoni di fascia bassa, ma se siete abituati ai tempi di ricarica di telefoni di altre fasce di prezzo, questo tempo potrà apparirvi un’eternità.

Dovrei comprare Xiaomi Redmi Note 8T?

(Image credit: Future)

Compratelo se...

...volete una buona fotocamera

Entro questa fascia di prezzo non troverete facilmente una fotocamera migliore di quella offerta da Redmi Note 8T.

...volete un jack per le cuffie 

I jack per le cuffie stanno lentamente sparendo dai telefoni, e gradualmente anche dai telefoni economici. Se volete utilizzare le vostre cuffie cablate col vostro nuovo smartphone, Redmi Note 8T potrebbe essere la scelta giusta.

…volete il lettore d’impronte digitali sul retro dello smartphone

Alcuni di voi potrebbero trovare i sensori di impronte digitali posteriori molto facili da raggiungere, molto di più di quelli integrati nello schermo o posizionati sul bordo. Se questo per voi è un fattore determinante nella scelta di uno smartphone, Redmi Note 8T fa al caso vostro.

Non compratelo se...

...giocate molto col vostro smartphone

Xiaomi Redmi Note 8T non è assolutamente uno smartphone da gaming, e ci sono soluzioni migliori anche allo stesso prezzo.

...siete disposti a spendere di più per la stessa fotocamera

Mentre la fotocamera da 48MP è buona, per qualche decina d’euro in più potrete avere uno smartphone ben più performante e con una fotocamera migliore.

...avete mani piccole

Abbiamo trovato il lettore d’impronte e il pulsante d’accensione difficilmente raggiungibili. Probabilmente chi ha le mani piccole (o nella media come noi), potrebbe avere difficoltà con questo telefono.