Skip to main content

LG Gram 16 (2022): recensione

Una versione migliorata del precedente LG Gram 16

LG Gram 16 (2022)
(Image: © Future)

Verdetto

LG Gram 16 (2022) si è evoluto fino a diventare un formidabile rivale di prodotti come Apple MacBook Air e Dell XPS 13. E supera entrambi in termini di portabilità, offrendo al contempo uno schermo più ampio, l'ideale per creativi, contabili e altri professionisti.

Pros

  • +

    Opzione con due SSD

  • +

    Proporzioni di 16:10

  • +

    Risoluzione schermo WQXGA

  • +

    Incredibilmente leggero

  • +

    Autonomia eccezionale

  • +

    Prestazioni complessive al top

  • +

    Tastierino numerico dedicato

Cons

  • -

    Prestazioni audio nella media

  • -

    Presenza di bloatware

  • -

    Altoparlanti rivolti verso il basso

  • -

    RAM fissa

  • -

    Tasti leggermente troppo sottili

  • -

    Assistenza post-vendita migliorabile

Recensione sintetica

LG Gram 16 (2022) parte dalle solide basi gettate dalla versione 2021, il cui modello da 17 pollici occupa ancora un posto nella nostra classifica dei migliori portatili. LG è riuscita a ridurre leggermente il formato, a fronte di un aumento di peso quasi impercettibile. Il processore, adesso è una Intel Core di 12a generazione, molto più performante, abbinato alla rapida memoria LPDDR5. Anche il comparto storage è stato aggiornato a PCIe Gen 4.0, con Windows 11 come sistema operativo predefinito. 

Ci sono anche diverse piccole migliorie come il display IPS antiriflesso, una webcam in alta definizione e LG Glance, una funzione che potrebbe piacere o meno, come vedremo dopo. Promosso come un prodotto di fascia premium, Gram 16 ha un cartellino relativamente elevato e tiene testa all'Apple MacBook Pro 16. Rispetto al fratello maggiore, LG Gram 17, costa meno e ha una maggiore autonomia, rendendo l'acquisto decisamente sensato, soprattutto come notebook aziendale

LG Gram 16 (2022) 1

(Image credit: Future)

Prezzo e disponibilità

Fino alla fine di luglio, LG Gram 16 (2022) includeva un monitor portatile gratuito, da 16" con USB-C, noto come Plus View, che da solo costa circa €300. Il modello che abbiamo ricevuto per la recensione costa €1699 ed è dotato di CPU Intel Core i7, 16 GB di RAM ed SSD da 1 TB. 

Le altre opzioni includono 8 GB o 32 GB di RAM, SSD da 512 GB e una CPU i5. Gli utenti possono scegliere tra una colorazione in nero e una in alluminio argentato. Viene offerto anche l'upgrade a pagamento a Windows 11 Pro e, verso la fine dell'anno, dovrebbe arrivare anche una versione dell'LG Gram 16 in formato 2-in-1. 

LG Gram 16 (2022) 3

(Image credit: Future)

LG Gram 16: design 

Gram 16 sembra quasi sfidare le leggi della gravità grazie alla sua incredibile mancanza di peso. Il portatile è più leggero di quanto appaia, e questo risulta sorprendente la prima volta che lo terrete in mano. LG adotta lo stesso linguaggio di design orientato a linee semplici e leggere di altri produttori di notebook asiatici, come Fujitsu e Dynabook. Un approccio che definiremmo conservatore e che risulta particolarmente apprezzato dal pubblico di destinazione, composto per lo più da nomadi digitali e professionisti che viaggiano spesso per lavoro.

Gli ingegneri di LG si sono sforzati molto per produrre un prodotto sì leggero, ma sempre conforme ai rigidi requisiti MIL-STD-810g. La cornice del Gram 16 è incredibilmente sottile su tutti i lati, un aspetto ancora più impressionante se pensiamo che ospita comunque una fotocamera HD con funzionalità IR e due microfoni sulla parte superiore.

Specifiche tecniche

CPU: Core i7-1260P

GPU: Iris XE

RAM: 16 GB

Storage: 1 TB

Formato schermo: 16"

Lo schermo da 16" è uno splendido display opaco con una risoluzione di 2560 x 1600 pixel. Questi ultimi sono appena sotto i 4,1 milioni, comunque il doppio rispetto a un pannello full HD. Tenete presente che il monitor esterno da 16" si abbina perfettamente all'LG Gram 16. Il bordo superiore di entrambi i prodotti si allineano alla perfezione, un mix ideale per chiunque cerchi un notebook per la programmazione o per il video editing.

La scocca è realizzata in lega di magnesio, pertanto svolge la doppia funzione di proteggere efficacemente i componenti interni e dissipare il calore. D'altro canto, questo materiale tende a una certa flessibilità, sebbene si tratti di un difetto minore rispetto al quadro generale.

LG Gram 16 (2022) 4

(Image credit: Future)

A dispetto del formato sottile, LG Gram 16 offre diversi connettori: una porta HDMI 2.0 full-size, un connettore audio e due ingressi Thunderbolt 4 su un lato. L'altro, invece, ospita un lettore di schede MicroSD e due porte USB 3.2.

Considerata invece la superficie di lavoro, non sorprende che LG Gram 16 offra una tastiera completa di tastierino numerico e un touchpad più ampio del solito.

Infine, LG Gram 16 (2022) è il notebook più leggero della categoria (il modello 2021, in realtà, lo è leggermente di più, ma consideriamo la linea attuale) e circa 150 gr più leggero di LG Gram 17. Stiamo parlando all'incirca dello stesso peso del premiato Dell XPS 13, che risulta inferiore rispetto all'Apple MacBook Air da 13", un aspetto a dir poco incredibile.

LG Gram 16 (2022) 5

(Image credit: Future)

LG Gram 16: hardware

Il modello da noi recensito monta un Intel Core i7-1260P di 12a generazione con 12 core e 16 thread. Ma l'aspetto più importante è che ha una "potenza garantita minima " di 20 W e una "potenza Turbo massima" di 64 W, raggiunta dalla CPU quando arriva alla massima velocità di clock di 4,7 GHz. Inoltre, sono presenti 18 MB di cache e una GPU Intel Iris Xe in grado di gestire bene un monitor 8K.

Saggiamente, LG ha deciso di abbinare il processore alle ultime memorie LPDDR5, con 16 GB in dual channel, per offrire una larghezza di banda sufficiente al 1240P per funzionare al meglio. 

A differenza di altri notebook di queste dimensioni e formato, LG Gram 16 offre ben due slot SSD PCIe Gen4. Un aspetto particolarmente importante se non volete sostituire un SSD crittografato ormai quasi al limite della capacità o se si vogliono aumentare le prestazioni andando in RAID-0 o l'affidabilità con il RAID-1. Uno slot è occupato da un SSD Samsung PM9A(MZVL21T0HCLR-00B00) da 1 TB, con prestazioni nominali di lettura/scrittura sequenziale pari a 7 GBps/5,1 GBps. In altri termini, la velocità qui non manca.

La connettività wireless è gestita da un componente Intel Wi-Fi 6E, ovvero l'AX211, che supporta anche il Bluetooth 5.3 (e non 5.1 come indicato sulle specifiche elencate sul sito LG).

LG Gram 16 (2022) 6

(Image credit: Future)

LG Gram 16: prestazioni

Le prestazioni in single thread del Core i7-1260P sono tra le migliori che abbiamo visto, alla pari di AMD Ryzen 9 5900H, presente sul mini PC Beelink GTR5. Di conseguenza, il Gram 16 sarà più reattivo della maggior parte degli altri dispositivi della categoria in ambienti di produttività come l'elaborazione testi e la navigazione sul web. Le prestazioni in multi-thread sono altrettanto incredibili se consideriamo il formato, infatti siamo alla pari con XMG Pro 17, una mobile workstation che usa una CPU ben più affamata di risorse, ovvero Core i7-10870H.

In generale, i risultati dei benchmark indicano un portatile davvero veloce, a discapito della GPU integrata. Certo, non arriviamo alle prestazioni di una GPU dedicata come la RTX 3050, ma dovrebbe essere sufficiente per i giochi più casual o titoli AAA a risoluzioni inferiori o impostazioni medie. L'SSD Samsung si è dimostrato veloce, raggiungendo oltre 6,3 GBps e quasi 5 GBps con operazioni sostenute di lettura/scrittura su CrystalDisk Mark.

LG Gram 16 (2022) 7

(Image credit: Future)

LG Gram 16 in uso

Il notebook è stato piacevolissimo da usare: veloce e ragionevolmente silenzioso (potete anche silenziarlo totalmente, ma potreste subire dei cali di prestazioni). LG dichiara che il display offre 350 nit di luminosità con un rapporto di contrasto di 1200:1 e gamma colore DCI-P3 al 99%, ottimo per i creativi che vogliono una riproduzione fedele dei colori. Non sarà allo stesso livello dei display realizzati appositamente per questo ambito, ma sarà più che ottimo per la maggior parte delle situazioni. Lo schermo del notebook, però, non è utilizzabile sotto la luce solare più luminosa per le foto, dato che i 350 nit non sono sufficienti a contrastarla.

Passando alla tastiera retroilluminata, risulta un po' anonima anche se fa il suo dovere. Lo spessore ridotto del dispositivo ha richiesto dei sacrifici, pertanto la corsa dei tasti non è ampia, ma la tastiera risulta comunque rumorosa e un po' rigida, aspetto che qualcuno potrebbe anche apprezzare dato che il feedback ricorda un po' le tastiere meccaniche, soprattutto sul lato acustico. Il pulsante di accensione agisce anche da lettore di impronte digitali e non dimentichiamo il tastierino dedicato.

Un altro difetto è la dimensione dei tasti: Invio è più piccolo di Maiusc e, personalmente, avremmo preferito una tastiera più spaziosa, visto che la superficie libera non manca.

D'altro canto, il touchpad è grande (132 x 83 mm) ma senza pulsanti fisici, uno standard sui laptop di questo formato. È reattivo e non abbiamo avuto problemi di ritardi o pressioni accidentali con il palmo.

L'audio è gestito dal chip Realtek e supportato dalla tecnologia DTS:X Ultra tramite un'app in dotazione. I due altoparlanti sono posizionati sulla base del portatile e quindi proiettano il suono verso il basso. È presente una sola coppia, senza subwoofer dedicato come sull'Apple MacBook Pro. Secondo LG, l'altoparlante più ampio è in grado di produrre un "audio chiaro" e "bassi più profondi", ma in una scocca così compatta non si può pretendere più di tanto.

Come previsto, le prestazioni audio dipendono dall'ascoltatore e da ciò che si ascolta. Abbiamo provato alcuni brani di musica classica che, sebbene risuonassero nitide e senza artefatti, mancavano di profondità e presenza. 

LG Gram 16 (2022) 8

(Image credit: Future)

LG Gram 16: autonomia

Con oltre 9 ore e 40 minuti (580 minuti) nel nostro test della batteria su YouTube, LG Gram 16 ha scalato agevolmente la nostra classifica. In sostanza, riproduciamo un video con conto alla rovescia di 20 ore, con Wi-Fi attivo, massima luminosità e senza alcuna funzione di risparmio energetico. Si tratta di un caso estremo, ma indica che il notebook avrà un'autonomia ben maggiore in condizioni d'uso reali. LG indica 13,5 ore di utilizzo con il benchmark Bapco MobileMark 18 e ben 22,5 ore di riproduzione video in modalità aereo con lo schermo impostato a una luminosità di 150 nit.

La batteria da 80 Whr è più grande rispetto ad altri prodotti e, sebbene la piattaforma Evo contribuisca a mantenere bassi i consumi, il display da 16" richiede comunque un bel po' di potenza. LG Gram 16 consuma 0,138 Whr al minuto, di più rispetto all'Honor MagicBook Pro (AMD), anch'esso con display da 16" (0,13 Whr al minuto). In altri termini, se da un lato LG Gram 16 raggiunge l'efficienza energetica del rivale, dura ben 35 minuti in più. La batteria è alimentata da un classico adattatore di alimentazione da 6 5W Type-C.

Vale la pena sottolineare che LG ha confermato un'autonomia inferiore sull'LG Gram 17 rispetto al Gram 16, sebbene le specifiche siano uguali, formato dello schermo a parte. Aggiungere un ulteriore pollice ha un impatto negativo sulla batteria, a parità di pixel.

LG Gram 16 (2022) 9

(Image credit: Future)

LG Gram 16: software 

Gram 16 arriva pieno zeppo di programmi gratuiti un po' indesiderati. Ha Alexa integrata, che per qualcuno potrebbe essere un plus. Ma il nostro modello di prova è arrivato con una versione scaduta dell'antivirus McAfee Livesafe che ci ha invitato ogni singolo giorno a fare l'upgrade, nonostante il fatto che Windows 11 abbia già un antivirus perfettamente utilizzabile chiamato Microsoft Defender.

Fra le altre applicazioni precaricate, citiamo la versione di prova di Microsoft 365 (precedentemente nota come Office 365), una versione completa di Laplink PC Mover Professional, tre app Cyberlink (PhotoDirector, AudioDirector, PowerMediaPlayer e Power Director) insieme a diversi collegamenti rapidi ad altri servizi (Spotify, Disney+, Adobe Express, Prime Video, Tiktok, Facebook e Instagram).

LG ha incluso anche tre app di sua proprietà: Smart Assistant che consente di regolare il Gram 16 in modo granulare (ad es. è possibile regolare la velocità della ventola della CPU), Virtoo (che consente di collegare lo smartphone al PC, in modo simile alla funzione Il tuo telefono di Microsoft) e LG Glance che sfrutta la tecnologia di Miramatrix. Quest'ultima app è stata la più interessata per noi: segue il vostro sguardo tramite la fotocamera anteriore full HD e consente al portatile di rilevare la presenza dell'utente. Inoltre, tra le altre funzioni, consente di spostare le finestre attive a un altro display. Può avvisare l'utente se qualcuno sta osservando lo schermo alle sue spalle, dato che rileva una seconda coppia di iridi, allo scopo di aumentare la privacy. Lo abbiamo trovato molto preciso nei test, ma funziona solo se il laptop è collegato alla rete elettrica.

Verdetto finale

Compratelo se:

Certate un laptop super-leggero ma con schermo grande. Niente si avvicina a LG Gram quando si tratta di peso per pollice e questo notebook raggiunge il perfetto equilibrio fra autonomia e formato dello schermo. Come ulteriore punto di forza, la risoluzione è superiore al Full HD e il rapporto è di 16:10.

Volete un notebook Windows dall'autonomia elevatissima. Uno dei pochi ambiti in cui Gram 16 potrebbe migliorare è la dimensione della batteria: 100 Whr è il massimo consentito sugli aerei, e questo laptop ne ha solo 80. Ciononostante, il Gram 16 garantisce un'autonomia incredibile grazie alla piattaforma a basso consumo Intel Evo.

Non compratelo se:

Volete giocare a titoli graficamente complessi. La GPU Iris Xe montata sul Gram 16 è ottimo per i giochi casual o titoli popolari a bassa risoluzione. Avrete però problemi a giocare alla risoluzione nativa del notebook, soprattutto con i giochi più recenti.

Non potete fare a meno di un'assistenza post-vendita di alto livello. LG Gram 16 ha una garanzia standard di 12 mesi senza possibilità di fare upgrade, ad esempio non potrete estenderla se siete utenti aziendali o freelancer. Ciò non inficia assolutamente le qualità intrinseche del prodotto, ma sarebbe bello se LG offrisse questa possibilità. 

Marco Doria
Marco Doria

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.

With contributions from