Skip to main content

Xiaomi Mi 10: sold out in 55 secondi

Xiaomi Mi 10 China
(Image credit: latestly.com)

Il nuovo smartphone Xiaomi Mi 10 ha riscosso un grande successo fin dai primi istanti di messa in vendita, avvenuta in anteprima in Cina lo scorso 14 febbraio 2020. Le scorte si sono esaurite nel giro di un minuto e l’azienda cinese ha deciso di aprire un secondo slot di vendita in data odierna, con un anticipo di tre giorni sulla tabella di marcia precedentemente fissata.

In occasione dell’evento odierno, Xiaomi è riuscita nell’impresa di battere il record di velocità fatto segnare il 14 febbraio: infatti, le scorte di smartphone Mi 10 sono terminate dopo soli 55 secondi, fruttando al colosso cinese introiti per 200 milioni di yuan (circa 26 milioni di euro).

Uno sguardo alle specifiche

D’altronde, per comprendere meglio le cause di questo fenomeno, vi proponiamo una panoramica delle specifiche presenti a bordo di Xiaomi Mi 10. Troviamo uno schermo AMOLED da 6,67 pollici con frequenze di aggiornamento e campionamento rispettivamente di 90 e 180 Hz; la luminosità massima raggiunge i 1200 nit con un contrasto di 5.000.000:1.

Per quanto concerne il comparto fotografico, Xiaomi Mi 10 è dotato nella parte posteriore di una fotocamera quadrupla, composta da un sensore principale da 108 megapixel, un obiettivo ultra grandangolare da 13 megapixel, un sensore di profondità e un obiettivo macro da 2 megapixel ciascuno. Frontalmente, troviamo una fotocamera da 20 megapixel per selfie e videochiamate.

In termini di forza bruta, Mi 10 presenta un processore Qualcomm Snapdragon 865 da otto core, un massimo di 12 GB di RAM LPDDR5 e memoria UFS 3.0. Per merito della suddetta CPU, lo smartphone supporta la connettività dual mode alle reti 5G di nuova generazione; inoltre, sono presenti le tecnologie Bluetooth 5.1, Wi-Fi 6 e NFC.

Xiaomi Mi 10 è dotato di una batteria da 4.780 mAh e supporta la ricarica rapida (con filo o senza) da 30W, oltre alla funzionalità di ricarica wireless inversa da 10 W, travestendosi di caricabatterie per un altro smartphone. A bordo troviamo il sistema operativo Android 10 e, inoltre, il dispositivo risulta raffreddato a dovere, grazie a un sistema di raffreddamento Vapor Chamber che è affiancato da una IA che monitora costantemente le temperature.

Scorte in esaurimento

Chiudendo la parentesi sulle specifiche di Mi 10, possiamo affermare che il fenomeno delle vendite folli ha, paradossalmente, portato alcuni disagi a Xiaomi, che ora è alle prese con una mancanza di smartphone Mi 10 in stock nei propri magazzini cinesi. Ciò potrebbe avere conseguenze anche nei confronti della clientela, per quanto riguarda le vendite nell’immediato futuro. 

A tal proposito, Pan Jiutang, partner del dipartimento per gli investimenti industriali di Xiaomi, ha esternato le proprie preoccupazioni dovute all’incombenza del Festival di Primavera (importante festività cinese), che comporterà un rallentamento nella produzione di smartphone Mi 10; come se non bastasse, la recente diffusione dell’epidemia di Coronavirus ha determinato la chiusura di numerosi impianti di produzione. 

Non siamo ancora al corrente di una data di lancio ufficiale di Xiaomi Mi 10 nel mercato italiano, ma vi terremo costantemente aggiornati a riguardo. Non ci resta che metterci comodi e attendere… 

Fonte: Gizmochina